Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO a cura di Gian Paolo Cassano

19 Giugno 2019

L’udienza generale di mercoledì 12 giugno è stata dedicata all’importanza del discernimento comunitario, proseguendo il percorso di catechesi sul “viaggio” del Vangelo narrato dal libro degli Atti degli Apostoli, come cioè il Vangelo sia “andato oltre”, a partire dalla Risurrezione di Cristo, che è “la fonte della vita nuova.”
Dopo la Passione, gli Apostoli non sono più dodici, numero emblematico per Israele, perché rappresenta le dodici tribù, e per la Chiesa, ma undici. Non c’è più Giuda, che “aveva iniziato già prima a separarsi dalla comunione con il Signore e con gli altri, a fare da solo, a isolarsi, ad attaccarsi al denaro fino a strumentalizzare i poveri, a perdere di vista l’orizzonte della gratuità e del dono di sé, fino a permettere al virus dell’orgoglio di infettargli la mente e il cuore trasformandolo da «amico» in nemico e in ‘guida di quelli che arrestarono Gesù’. Giuda aveva ricevuto la grande grazia di far parte del gruppo degli intimi di Gesù e di partecipare al suo stesso ministero, ma ad un certo punto ha preteso di ‘salvare’ da sé la propria vita con il risultato di perderla.” Ha smesso di “appartenere col cuore a Gesù”, ponendosi così al di fuori della comunione con Lui e con i suoi. Se Giuda, preferendo la morte alla vita e ha seguito l’esempio “degli empi la cui via è come l’oscurità e va in rovina”, gli ‘Undici’ scelgono invece “la vita, la benedizione”, diventando responsabili nel farla “fluire a loro volta nella storia, di generazione in generazione, dal popolo d’Israele alla Chiesa”. Se l’abbandono di uno dei Dodici ha creato una “ferita al corpo comunitario” diviene “necessario” che il suo incarico passi a un altro che sia “stato un discepolo di Gesù dall’inizio. (…) Si inaugura a questo punto la prassi del discernimento comunitario, che consiste nel vedere la realtà con gli occhi di Dio, nell’ottica dell’unità e della comunione.” Dopo che, attraverso “la sorte” il Signore ha indicato Mattia, associato agli Undici, “si ricostituisce così il corpo dei Dodici, segno della comunione, e la comunione vince sulle divisioni, sull’isolamento, sulla mentalità che assolutizza lo spazio del privato, segno che la comunione è la prima testimonianza che gli Apostoli offrono.” Così i Dodici manifestano negli Atti degli Apostoli lo stile del Signore, facendo “emergere un Altro che ormai vive in un modo nuovo in mezzo al suo popolo, (…) il Signore Gesù.” Scelgono di vivere “sotto la signoria del Risorto nell’unità tra i fratelli”, che diventa l’unica atmosfera possibile dell’“autentico dono di sé”. Si mostra così “come nel Dna della comunità cristiana ci siano l’unità e la libertà da sé stessi, che permettono di non temere la diversità, di non attaccarsi alle cose e ai doni e di diventare martyres, cioè testimoni luminosi del Dio vivo e operante nella storia.”

Apostolato della preghiera

19 Giugno 2019

Venerdì 28 giugno si celebra la solennità del Sacro Cuore (nonché la Giornata della santificazione sacerdotale); per questo si rinnova l’appuntamento per tutti coloro che (aderenti o simpatizzanti) accolgono le proposte dell’Apostolato della preghiera, che si presenta, nel suo stile rinnovato come “Rete mondiale di preghiera del Papa.” L’appuntamento è alle 16,30 presso la Canonica per un primo momento assembleare. Seguirà la S. Messa alle ore 18,00.
Ad esso sono inviatati tutti gli associati e simpatizzanti (sono più di una trentina i circoli presenti in diocesi) e tutti coloro che vorranno significativamente ritrovarsi per pregare e riflettere insieme.
L’Apostolato della Preghiera Rete Mondiale di Preghiera del Papa è ora un’Opera pontificia (con sede in Vaticano), un servizio alla Chiesa Cattolica diffuso in tutto il mondo, compatibile con tutti i tipi di associazioni e movimenti, che propone la spiritualità del Cuore di Gesù per aiutare tutti i membri della Chiesa a vivere pienamente il Battesimo e l’Eucaristia nello spirito del sacerdozio comune dei fedeli.. Gli associati in tutto il mondo (sono circa 45 milioni) attraverso l’offerta quotidiana, “in unione al sacrificio eucaristico, delle preghiere, azioni, gioie e dolori della giornata” pregano secondo le intenzioni che mensilmente il Papa, i Vescovi e da qualche anno, anche il nostro Vescovo affida agli aderenti.
Per informazioni ed adesioni si può contattare don Cassano (tel. 0142.809120 - 348.4501986 - gianpaolo@doncassano.it).

apostolato-della-preghiera1.jpg

Consiglio comunale

18 Giugno 2019

Con il Consiglio comunale che si è riunito mercoledì 12 giugno, ha avuto inizio il nuovo mandato amministrativo con l’insediamento, le formalità su condizioni di candidabilità, eleggibilità e compatibilità degli eletti, il rituale giuramento del riconfermato sindaco Valeria Olivieri, le nomine delle varie commissioni e dei componenti della Giunta: Franco Aceto vice sindaco ed Emanuela Aceto assessore (con una rotazione degli incarichi fra i due prevista a metà mandato).
Il Primo cittadino, nel suo discorso di insediamento, ha ribadito che il “confronto di idee, le proposte diversificate, le critiche costruttive costituiscono un arricchimento che fortifica la democrazia che deve essere alla base dei ruoli di coloro che si occupano della cosa pubblica e che devono fare gli interessi di tutti operando delle scelte.”
Le linee programmatiche della nuova amministrazione riguardano l’ambiente ed il benessere (riqualificazione del territorio, incentivazione di uno stile di vita armonico…), la scuola (con un’ottimizzazione delle risorse esistenti nel territorio per offrire servizi sempre adeguati), la promozione di cultura e turismo (continuando la proficua collaborazione con la Pro Loco e con la Consulta per la Valorizzazione del Territorio di Occimiano…), lo sport (adoperandosi per creare maggiori opportunità per la pratica sportiva amatoriale per i cittadini di tutte le età e condizioni sociali). Un impegno che va a sostegno delle varie fasce d’età, dai più giovani agli anziani sostenendo l’associazionismo, senza dimenticare la sicurezza, il lavoro e lo sviluppo, senza dimenticare i lavori pubblici, la viabilità e l’urbanistica.
Capogruppo di maggioranza è Valerio Casalone, mentre per la minoranza è Stefano Zoccola (l’altro candidato a sindaco).
Da parte della minoranza sono state fatte alcune osservazioni sull’opportunità di una staffetta nella carica vice sindaco e sull’elezione del capogruppo di maggioranza, non essendo il più votato. Zoccola ha ribadito il ruolo dell’opposizione, come costruttivo e critico nell’attività del Consiglio.
Sono stati poi eletti i membri della Commissione Elettorale (Giuditta Garavello, Tania Todaro, Gabriele Cia), Agricoltura (Valerio Casalone, Stefano Zoccola) e per la formazione degli elenchi dei giudici popolari (Matteo Gulmini, Gabriele Cia). Sono stati poi designati Rappresentanti in Consiglio dell’Unione dei Comuni Emanuela Aceto e Stefano Zoccola.
La seduta si è chiusa con la consegna delle benemerenze per meriti sportivi a Martina Favretto e Alberto Ottone. In piazza Carlo Alberto altro breve momento istituzionale con i giovani del Consiglio Comunale dei Ragazzi che hanno relazionato sulla partecipazione alla manifestazione organizzata a Palermo per commemorare i giudici Falcone e Borsellino, uccisi dalla mafia nel 1992. Al termine rinfresco finale sotto i portici di Palazzo Cattana, accompagnato dalle note della fisarmonica di Giacomo Ciappola.

consiglio-comunale-2019-2024.jpg

Banda musicale “La Filarmonica”.

18 Giugno 2019

E’ stato un bel pomeriggio all’insegna della musica, quello che si è rinnovato domenica 9 giugno, nella Corte di Villa Marchesi da Passano, con protagonisti gli allievi (di ogni età) del corso per strumenti a fiato e percussioni tenuto nei mesi scorsi dai maestri Enrico Galdiolo e Claudio Calvi nella sede della Banda musicale “La Filarmonica”. Il pubblico (entusiasta di fronte alle performance del sodalizio centenario), ha potuto ammirare le esibizioni dei volti nuovi (sia individuali che di gruppo) che si sono alternate ai brani proposti dalla Banda, sotto la direzione, rispettivamente, del maestro Calvi e del maestro Mauro Massaro, il tutto presentato, con la nota bravura, da Claudia Sillano. A conclusione del tutto la proposta (insieme Banda ed allievi) con “Portugal” e la colonna sonora del film Titanic.

banda-e-allievi-in-concerto.jpg

Campionati italiani assoluti FIKTA

18 Giugno 2019

- Due giovani sportivi, che tengono alto l’onore del paese “con talento, lavoro e sacrificio raggiungendo i massimi livelli nazionali” (come recita la benemerenza). Sono Martina Favretto e Alberto Ottone che sono stati premiati dal sindaco Valeria Olivieri (insieme al vice Franco Aceto e all’assessore Emanuela Aceto), al termine del primo consiglio comunale. Martina, in forza al club casalese Yudanshakai, ha preso parte a Veroli (Frosinone) ai Campionati italiani assoluti FIKTA, il karate tradizionale, conquistando la medaglia d’oro nel kumite (combattimento) nella categoria “cadetti” - quella degli esordienti tra i 15-16 anni - e insieme a due compagne di squadra ha centrato un altro oro nel kata femminile - sequenza di tecniche in ordine preciso - laureandosi così campionessa italiana grazie alla sua determinazione e agli insegnamenti dei coach Chiara Polello e Lele Berrone. Alberto, con risolutezza e sacrificio, ha contribuito alla vittoria del “suo” Torino contro l’Inter nella finale scudetto del campionato nazionale “Dante Berretti” (Under 18): una trafila nelle giovanili granata iniziata nel 2012 ed ora premiata dal titolo di campione d’Italia, l’undicesimo in questa categoria per il club presieduto da Urbano Cairo.

la-giunta-comunale-con-i-giovani-benemeriti-sportivi.jpg

L’ingresso del nuovo parroco a Rivalba

18 Giugno 2019

RIVALBA - E’ stata una giornata di festa, quella che ha “accolto” l’ingresso del nuovo parroco, can. dott. Gian Paolo Cassano a Rivalba domenica scorsa 16 giugno. Una festa contrassegnata non solo dal tempo bello ma soprattutto da un’accoglienza cordiale, “solare” appunto, come la giornata. E’ giunto, accompagnato dal fratello, prof. Angelo, dall’assessore Emanuela Aceto, in rappresentanza del Sindaco di Occimiano e dai non pochi parrocchiani bozzolesi, occimianese villabellesi ed amici, giunti per l’occasione.
Accolto dal vicario Generale mons. Giampio Devasini e dal saluto delle autorità locali, a cominciare dal saluto dell’assistente pastorale Lino Ricci, del sindaco di Valmacca (di cui Rivalba è frazione) Piero Bovio (ma rivalbese doc) e del presidente della locale SOMS, Massimo Piccolo. Il saluto ha messo ben in rilevo quella partecipazione comunitaria che bene è apparsa fin dall’inizio, insieme ai bambini della prima comunione e dei genitori dell’ultimo nato a Rivalba (che non ha voluto mancare nemmeno lui, in braccio al papà, al simpatico momento di festa). Ricci ha augurato al nuovo parroco di saper essere uomo di preghiera e di ascolto, assicurando disponibilità e collaborazione della comunità in una “ministerialità diffusa”, in cammino verso la santità. Il sindaco Bovio (che era accompagnato anche da alcuni consiglieri) ha constatato come l’insediamento di un nuovo parroco sia un momento di particolare significatività specie in una piccola comunità, qual è quella di Rivalba, che proprio nella parrocchia ha uno dei suoi momenti più caratterizzanti di incontro. Come il circolo SOMS, a nome del quale il presidente Massimo Piccolo ha portato il suo saluto auspicando una collaborazione proficua, come sempre è stata, con la parrocchia.
Al nuovo parroco, don Cassano è stato poi offerto come dono un tablet. Entrato poi in chiesa, prendendo simbolicamente possesso del suo ministero ha sostato presso il battistero, il confessionale e il SS. Sacramento e rinnovando nella Santa Messa da lui presieduta le promesse sacerdotali. Nell’omelia don Cassano ha fatto riferimento al suo servizio pastorale al quale intende accingersi con umiltà e semplicità e con la collaborazione di tutti, evidenziando il tema della S.S.Trinità, auspicando sempre più una comunione di amore sull’esempio di Dio in un cammino di santità.
La festa si è conclusa poi nell’Oratorio con un rifresco offerto a tutti i presenti, che hanno così potuto salutare di persona il nuovo parroco.

rivalba-1.jpg
rivalba-2.jpg
rivalba-3.jpg
rivalba-4.jpg

40° di matrimonio.

18 Giugno 2019

VILLABELLA – (gpc) Festa in parrocchia per il 40° di matrimonio dei coniugi Gregoriadis, Palma (docente di arte in pensione e catechista) e Stefano (vice presidente della Commissione di partecipazione democratica della frazione) domenica scorsa 16 giugno.
Nel corso della S.Messa i due sposi si sono scambiati vicendevolmente gli anelli benedetti dal parroco, circondati dall’affetto dei figli, nipoti e parrocchiani.
Gioia anche per il matrimonio (per ora solo civile) di Salvatore con Emanuela, animatrice della Corale parrocchiale (diretta da Andrea Bonzano) “Gocce di S.Agata”).

gregoriadis.jpg

INGRESSO NELLA PARROCHIA “VISITAZIONE DI MARIA VERGINE” A BOZZOLE

11 Giugno 2019

in-municipio.jpg
saluto-sindaco.jpg
saluto.jpg
presenatzione-vicario-gen.jpg

TELECOMANDO a cura di Gian Paolo Cassano

10 Giugno 2019

“BALLATA PER GENOVA” è l’evento televisivo di Rai 1 in onda venerdì 14 giugno in prima serata (ore 21,20) in diretta da piazzale Kennedy. Allo scopo di riqualificare il quartiere colpito dal crollo del Ponte Morandi, una serata tra leggerezza e testimonianze sofferte. Conducono Antonella Clerici, Lorella Cuccarini, Amadeus, Luca e Paolo. Ci saranno molti artisti e amici di Genova come Roberto Mancini e Roberto Pruzzo Gino Paoli con Danilo Rea, Cristiano De Andrè, Raf, Umberto Tozzi, Arisa, The Kolors, Elodie, Piero Cassano con Vittorio De Scalzi e Franco Gatti e ancora Anna Mazzamauro… e, nell’abbraccio alla città ligure, non mancheranno molte altre sorprese. Ci saranno anche Laura Pausini e Biagio Antonacci in collegamento da Roma in quanto impegnati nell’allestimento dello spettacolo per il loro imminente tour “felici di riuscire comunque a fare un omaggio a tutti i genovesi”.
Su Rai tre al sabato (ore 21,25) c’è “OGNI COSA E’ ILLUMINATA”, il programma condotto da Camila Raznovich, un nuovo viaggio tra emozioni e conoscenza affrontato con leggerezza e divertimento. Tante storie per incuriosire, grandi documentari per capire meglio, testimonianze inedite per riflettere su temi intorno ai quali ruota il passato il presente e il futuro dell’evoluzione umana: Casa, Resilienza, Clima, Futuro, e Evoluzione. Nel corso del programma sarà dato spazio ai grandi fotografi, quelli che hanno fatto la storia della fotografia insieme ai quali commenteremo gli scatti più significativi del loro percorso professionale. Nella prima puntata sarà ospite Paolo di Paolo, fotografo che ha contribuito a tramandarci gran parte della memoria italiana del ‘900 come la nascita dell’Autostrada del Sole, gli anni della Dolce Vita, i film di Pier paolo Pasolini o le officine di Enzo Ferrari. Ogni settimana inoltre Céline Cousteau nipote del grande esploratore francese Jacques Cousteau, oramai divenuta una documentarista di fama internazionale, ripercorrerà i viaggi del nonno per toccare con mano i grandi cambiamenti che sono avvenuti negli anni. A conclusione della puntata Lella Costa si esibirà in un monologo inedito che ripercorre in modo ironico e originale il tema centrale, traendo le conclusioni e portando nuovi elementi di riflessione.

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

10 Giugno 2019

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO
********
DOMENICA 9 giugno 2019

* S. Messe nella settimana:
• Lunedì 10 giugno: ore 18,00
• Martedì 11 giugno: ore 17,00
• Mercoledì 12 giugno: ore 18,00
• Giovedì 13 giugno: ore 18,00
• Venerdì 14 giugno: ore 8,30

* Vespri
• Lunedì 10 giugno (ore 17,45) - segue: S. Messa

* Domenica 9 giugno:
• Solennità della Pentecoste
• Ingresso nella nuova parrocchia di Bozzole (ore 16)

* Domenica 16 giugno:
• Solennità della S.S. Trinità
• Ingresso nella nuova parrocchia di Rivalba (ore 17)

* Domenica 23 giugno: Corpus Domini
• S. Messa e Processione (ore 11,00)
• segue: Processione (via Roma - via Brofferio – via Cavour – via Sommeiller – via Garibaldi – Chiesa P.)