Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Assemblea Pro Loco

12 Febbraio 2019

OCCIMIANO - (gpc) Si terrà venerdì prossimo 15 febbraio, alle ore 21,25 l’annuale assemblea dei soci dell’attivissima Pro Loco Occimiano. La riunione, presieduta da Simone Cia, si svolgerà presso la sede della Villa Castello dei Marchesi Da Passano. All’ordine del giorno, l’approvazione del Bilancio 2018 e del programma dell’attività del 2019.

Festa patronale di S. Agata

12 Febbraio 2019

VILLABELLA – (gpc) Domenica scorsa 10 febbraio si è rinnovata la Festa patronale di S. Agata, riflettendo nell’omelia sulla chiamata del Signore e l’incoraggiamento da parte del parroco ad imitare le virtù della santa martire ed il senso della celebrazione del santo patrono. Erano presenti per l’occasione, in rappresentanza del Sindaco di Valenza (di cui Villabella è frazione) Davide Varona (vice presidente del Consiglio Comunale), il consigliere Giosuè Orlando, il consigliere regionale Luca Rossi ed Alessandro Deangelis (legato alla comunità di Villabella e segretario cittadino di Forza Italia).
Al termine c’è stato il bacio della reliquia della Santa e l’offerta di un ex voto e dei fiori (garofani banchi e rossi, per evidenziare la purezza della vergine e la testimonianza della martire) in onore della S. Patrona che sono stati benedetti nell’occasione. Essi esprimono inoltre un segno di gratitudine e di fede. Molto brava la neonata Corale “Gocce di S. Agata sotto l’abile direzione di Andrea Bonzano, musicista provato ed esperto. Il gruppo, prettamente di voci femminili, composto da Lucia Brossa, Oriele De Angelis, Silvia Raiteri, Massimiliana Bigoni, Wilma Rapetti, Emanuela Tiengo, Anna Maria Fabris, Palma Benvenuto, ha animato la liturgia..
Viva è stata la partecipazione dei fedeli sia alla celebrazione liturgica sia al momento di festa che è seguito al Circolo Simonotti, grazie anche all’impegno di tutto il consiglio pastorale, per un momento di festa con la torta ufficiale di S. Agata ed altri dolci preparati da diverse signore. Festa che era stata preceduta nella sera di sabato 9 febbraio per festeggiare gli 85 anni di Oriele Marchetti, attivissima in parrocchia, la cui generosità e disponibilità è stata riconosciuta dai tanti (in primis i familiari) che gli sono stretti attorno a lei per festeggiarla.
Lunedì 11 febbraio, poi, in serata, in Chiesa parrocchiale con la recita del rosario meditata è stata celebrata la festa della Madonna di Lourdes sempre particolarmente sentita.

dscn4420.JPG
dscn4421.JPG
dscn4422.JPG

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

7 Febbraio 2019

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO
********

DOMENICA 3 febbraio 2019

* S. Messe nella settimana:
• Lunedì 4 febbraio: ore 8,30
• Martedì 5 febbraio: ore 18,00
• Mercoledì 6 febbraio: ore 18,00
• Giovedì 7 febbraio: ore 18,00
• Venerdì 8 febbraio: 18,00

* Domenica 3 febbraio:
• Giornata per la Vita: primule pro vita
• S. Biagio: benedizione della gola: ore 11,00
• S. Messa in Ospedale (presieduta da mons. Vescovo) in vista della Giornata del malato (ore 15,30)

* Domenica 10 febbraio:
• Madonna di Lourdes: Giornata del malato
• S. Messa presieduta da Mons. Vescovo in S. Filippo (ore 15,00)

TELECOMANDO a cura di Gian Paolo Cassano

6 Febbraio 2019

In vista del 10 febbraio 2019, “Giorno del ricordo” in memoria delle vittime delle Foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale, la Rai metterà in palinsesto “un’ampia copertura informativa e una programmazione dedicata di film, documentari, ecc..”.
In particolare, su Rai 3 venerdì 8 febbraio in prima serata sarà trasmesso il film “RED LAND – ROSSO ISTRIA” (ore 21,20). Il film (del 2018) era stato presentato alla 75° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia; è una pellicola sulla tragedia delle foibe e in particolare sulla figura di Norma Cossetto, che all’età di 23 anni fu uccisa dai partigiani jugoslavi nel 1943. Una giovane studentessa istriana alla quale nel 2005 Carlo Azeglio Ciampi ha attribuito la Medaglia d’oro al Merito Civile, e che è stata una delle migliaia di vittime dei massacri delle Foibe, cui si aggiunsero circa 350.000 italiani, esuli dalla Venezia Giulia e dalla Dalmazia
NEW FARMERS”: in onda su Tv2000 dal 6 febbraio, dal martedì al venerdì alle 19.30, racconta in 12 episodi le sfide dei giovani agricoltori attraverso un viaggio lungo l’Italia che mettere in luce anche le tipicità agro-alimentari del Bel Paese. Il programma racconta storie di donne e uomini che hanno scelto di affrontare le sfide dell’agricoltura di oggi: resilienza climatica, sostenibilità ambientale, tutela del paesaggio rurale, economia circolare, valorizzazione delle produzioni tipiche, promozione dell’occupazione giovanile, digitalizzazione, tutela della salute e della sana alimentazione, filiera corta e trasformazione dei prodotti per la vendita diretta. Le storie raccolte portano in luce le attività di chi, con il proprio lavoro, cerca di produrre e trasformare prodotti sempre più in un’ottica di un’alimentazione sana e di elevata qualità anche come scelta di vita. Per questo in ogni puntata si trovano anche i consigli di uno chef per la preparazione di ricette regionali oltre che informazioni nutrizionali curate da un’esperta dell’Istituto per la Promozione e la Valorizzazione della Dieta del Mediterraneo.

NESSUNO NE PARLA (O QUASI) news quasi sconosciute a cura di Gian Paolo Cassano

6 Febbraio 2019

E’ Nayib Bukele il nuovo presidente di El Salvador, il pase del san Oscar Romero. Il nuovo capo di stato della piccola repubblica centroamericana ha 37 anni ed è stato sindaco di San Salvador. Populista e di sinistra, ha vinto al primo turno (con il 53 %), puntando molto sulla lotta contro la corruzione e i due grandi partiti del paese. La vittoria di Bukele è già stata riconosciuta anche dai suoi due sfidanti, il candidato del partito conservatore Arena Carlos Calleja, che ha ricevuto circa il 32 % dei voti ed il candidato del partito di sinistra FMLN Hugo Martinez, che ha ottenuto il 14 %.
Bukele sarà quindi il primo presidente del paese ad essere eletto senza il sostegno di uno dei due partiti che hanno governato El Salvador dalla fine della guerra civile nel 1992, Arena e FMLN, che sono spesso indicati tra le principali cause delle gravi condizioni economiche e sociali del paese. La sua candidatura era sostenuta dal piccolo partito Gana (che ha solo 10 seggi sugli 84 del parlamento), ma più in generale dalla grande popolarità che ha raggiunto Bukele negli ultimi anni. La sua storia politica è cominciata nel 2015 con l’elezione a sindaco di San Salvador, la capitale di El Salvador e principale città del paese. Bukele era un ricco uomo di affari con idee populiste e di sinistra che aveva promesso di liberare la città dalla violenza, dal degrado e dalla povertà. Le cose, lì, avevano discretamente funzionato e Bukele era diventato famoso tra le altre cose per il vasto programma di riqualificazione delle piazze della città, passate in pochi anni da essere dei posti pericolosi e da evitare a simboli della sua amministrazione.
Una delle promesse che ha fatto Bukele è stata proprio quella di riqualificare le piazze di tutte le principali città del paese, ma il suo programma elettorale punta anche molto sulla lotta alla corruzione, alla povertà e alla violenza, i principali problemi di El Salvador. Il suo incarico durerà 5 anni.

LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO a cura di Gian Paolo Cassano

6 Febbraio 2019

Mercoledì 30 gennaio, all’udienza generale, il Pontefice ha parlato del suo viaggio apostolico a Panama, in occasione della XXXIV Giornata mondiale della gioventù, un appuntamento costellato anche da incontri “con la realtà del Paese: le Autorità, i Vescovi, i giovani detenuti, i consacrati e una casa-famiglia”. E’ stata soprattutto una festa per i i giovani e una festa per Panamá, e “tutta l’America Centrale, segnata da tanti drammi e bisognosa di speranza, di pace e di giustizia”. In un mondo dove non di rado prevalgono “nazionalismi conflittuali”, è fonte di speranza, un “segno profetico”, vedere tanti “giovani gioiosi di incontrarsi”: una “vera sinfonia di volti e di lingue”. Qui giovani (ma anche tutti i giovani cristiani) “sono nel mondo lievito di pace”. Ha anche ricordato che la Gmg è stata preceduta “dall’incontro dei giovani dei popoli nativi e di quelli afroamericani”, un’iniziativa “che ha manifestato ancora meglio il volto multiforme della Chiesa in America Latina”.
Ha così ripercorso le tappe della Giornata mondiale della gioventù, dalla Via Crucis, “scuola della vita cristiana”, dove “si impara l’amore paziente, silenzioso, concreto”. Per questo (ha confidato il Papa) ha sempre con sé una “Via Crucis tascabile”, dono di “una persona molto apostolica a Buenos Aires”, e di farla appena possibile. “A Panamá i giovani hanno portato con Gesù e Maria il peso della condizione di tanti fratelli e sorelle sofferenti nell’America Centrale e nel mondo intero. Tra questi ci sono tanti giovani vittime di diverse forme di schiavitù e povertà.”
Nel corso della Veglia e della Messa, ha indicato ai giovani come esempio da seguire, Maria, che, “nella sua piccolezza, più di ogni altro ha ‘influito’ sulla storia del mondo: una vera influencer di Dio”. La mattina di domenica, nella grande celebrazione eucaristica finale, ha poi mostrato come Cristo Risorto, con la forza dello Spirito Santo, abbia parlato nuovamente ai giovani del mondo chiamandoli a vivere il Vangelo nell’oggi, perché essi sono l’oggi, l’adesso, della Chiesa e del mondo. Di qui la responsabilità degli adulti a non far mancare alle nuove generazioni istruzione, lavoro, comunità e famiglia. E’ necessario che i giovani sentano la Comunità, che si sentano accolti, in famiglia, nella società. Importante è stato l’incontro con i vescovi dell’America Centrale, “un momento di speciale consolazione”, facendo memoria della testimonianza del santo vescovo Oscar Romero, oltre alla consacrazione dell’altare della restaurata Cattedrale di Santa Maria La Antigua, “un segno di ritrovata bellezza, a gloria di Dio e per la fede e la festa del suo popolo”.
Domenica 3 febbraio, all’Angelus, il Papa ha parlato della profezia dei cristiani in mezzo al mondo, di persone coraggiose che annunciano la speranza agli esclusi e seguono la logica di Gesù. Lo spunto è quello del Vangelo in cui si parla del rifiuto di Gesù da parte dei Nazareni: “essi ritengono che, essendo Lui uno di loro, debba dimostrare questa sua strana ‘pretesa’ facendo dei miracoli lì, a Nazaret, come ha fatto nei paesi vicini. Ma Gesù non vuole e non può accettare questa logica, perché non corrisponde al piano di Dio: Dio vuole la fede, loro vogliono i miracoli, i segni; Dio vuole salvare tutti, e loro vogliono un Messia a proprio vantaggio.” La fatica, il rifiuto, la persecuzione e la sconfitta sono messe in conto da Gesù nella sua missione: “un prezzo che, ieri come oggi, la profezia autentica è chiamata a pagare.”. Anche oggi il mondo ha bisogno di discepoli del Signore coraggiosi nella vita cristiana “che seguono la ‘spinta’ dello Spirito Santo, che le manda ad annunciare speranza e salvezza ai poveri e agli esclusi; persone che seguono la logica della fede e non del miracolismo; persone dedicate al servizio di tutti, senza privilegi ed esclusioni.”
Al termine il Papa ha lanciato un appello per la grave crisi umanitaria nello Yemen ed un riferimento alla Giornata della vita. Poi rivolgendosi ai ragazzi e alle ragazze dell’Azione Cattolica della Diocesi di Roma presenti per la “Carovana della Pace” ed i 150 anni di fondazione dell’Azione Cattolica di Roma e dei 50 anni della nascita dell’ACR, ha augurato di “essere gioiosi testimoni di pace e di fraternità”.

6 Febbraio 2019

OCCIMIANO – (gpc) E’ stato un breve consiglio, quello che si è svolto martedì scorso 29 gennaio, presieduto dal sindaco m.a Valeria Olivieri. con approvazioni unanimi
In seguito allo scioglimento e alla messa in liquidazione del consorzio di MONDO (formatosi a suo tempo con una partecipazione mista privata e pubblica), il Consiglio ha preso atto della situazione ed ha indicato una propria adesione ad Alexala (che verrà formalizzata successivamente), per la promozione turistica locale della provincia di Alessandria.
E’ stato quindi approvato il rinnovo dell’accordo di programma con il comune di Casale (come capofila) per lo smaltimento amianto nei diversi comuni del territorio e la gestione dei fondi bonifica dall’amianto.
Si è parlato poi del libro preparato da Alfredo Fava (già dipendente comunale) che ha preparato con un’attenta ricerca d’archivio sulla storia di Occimiano.

BIT, Borsa Internazionale del Turismo

6 Febbraio 2019

MILANO - (gpc) Dal 10 al 12 febbraio ritorna la BIT, Borsa Internazionale del Turismo storica manifestazione organizzata da Fiera Milano che dal 1980 porta nel capoluogo lombardo operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo.
Anche quest’anno si terrà a Fieramilanocity, nel centro di Milano, confermando anche la nuova formula che vede la prima giornata, domenica 10 febbraio, aperta a tutti e le giornate dell’11 e del 12 febbraio riservate ai professionisti del settore. Un evento che è anche formativo con oltre un centinaio tra convegni e seminari sulle ultime tendenze di settore.
Una grossa fetta delle aree destinate alle esposizioni è dedicata all’Italia (Enti, regioni, città, comuni, consorzi, Operatori dell’offerta turistica italiana); il tutto a conferma della secolare tradizione di ospitalità delle nostre terre.

bit.jpg

Festa patronale di S. Agata

6 Febbraio 2019

VILLABELLA – (gpc) Si rinnoverà domenica prossima 10 febbraio la Festa patronale di S. Agata, dopo che nel giorno liturgico (martedì 5 febbraio) è stata celebrata la S.Messa in onore dalla Santa martire..
Al termine ci sarà il bacio della reliquia della Santa e l’offerta dei fiori (garofani rossi) in onore della S. Patrona che verranno benedetti nell’occasione. Essi richiamano la purezza della sua fede e del suo martirio e sono un segno di gratitudine e di fede. Seguirà poi il momento di festa, con la “Torta di S. Agata” ed altre torte preparate delle signore.
Lunedì 11 febbraio alle ore 20:30 si rinnoverà l’affidamento a Maria S.S. con la festa della Madonna di Lourdes: per l’occasione l’appuntamento sarà in Chiesa parrocchiale con la recita del Rosario meditato

grotta-lourdes.jpg

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

28 Gennaio 2019

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO
********

DOMENICA 27 gennaio 2019

* S. Messe nella settimana:
• Lunedì 28 gennaio: ore 18,00
• Martedì 29 gennaio: ore 8,30
• Mercoledì 30 gennaio: ore 18,00
• Giovedì 31 gennaio: ore 18,00
• Venerdì 1 febbraio: ore 18,00 (I venerdì del mese)

* S.Messa pomeridiana domenicale:
• Dal 1 gennaio S.Messa per tutta l’UP a Borgo S. Martino (ore 16,00), celebrata a turno dai parroci dell’UP

* Domenica 27 gennaio: Giornata mondiale malati di lebbra
• Vendita del miele solidale pro malati di lebbra

* Festa di don Bosco
• Domenica 27 gennaio: S. Messa (ore 11) bacio della reliquia- festa in Oratorio
• 29 -30 gennaio: incontro con don Sergio Accornero sdB in Oratorio (ore 15,30)
• Giovedì 31 gennaio: S. Messa: ore 18,00

* Vespri
• Lunedì 28 gennaio (ore 17,45) - segue: S. Messa

* Domenica 3 febbraio:
• Giornata per la Vita: primule pro vita
• S. Biagio: benedizione della gola: ore 11,00