Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Ewa for You

30 Luglio 2018

OCCIMIANO - (gpc) A conclusione delle serate di feste estive, un mix sapiente tra musica e gastronomia, torna “E-state in villa” domenica 5 agosto, presso l’Antica Corte della Villa dei Marchesi Da Passano, a cura della Pro Loco, in prossimità della festa del co patrono san Lorenzo
E’ la serata del fritto misto alla piemontese (una delle specialità dei cuochi locali) con la possibilità di asporto (dalle 19 alle 19,30), a partire dalle 20. Il menu, che comprende anche il dolce (escluse le bevande), costa € 18. Sarà assicurato il servizio bar.
Il tutto sarà accompagnato dall’intrattenimento musicale con l’Orchestra Ewa for You. Per info: Simone Cia: tel. 339.6931508.
Venerdì 10 agosto, poi, preceduto dal triduo di preparazione, si terrà la festa del co-patrono san Lorenzo con la S. Messa alle ore 18,00 nella Chiesa della Madonna del Rosario (preceduta dai Vespri alle 17,45), cui farà seguito, nel coro, la presentazione del nuovo volumetto sulla Cronaca di Occimiano (il 2017 nelle pagine della Vita Casalese).

ewa-for-you.png

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

24 Luglio 2018

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO
********

DOMENICA 22 luglio 2018

* S. Messe nella settimana: (Chiesa Madonna del Rosario)
• Lunedì 22 luglio: ore 18,00
• Martedì 23 luglio: ore 8,30
• Mercoledì 24 luglio: ore 18,00
• Giovedì 25 luglio: ore 8,30
• Venerdì 26 luglio: ore 17,15 (Oratorio)

* Vespri
• Lunedì 22 luglio (ore 17,45) - segue: S. Messa
• Benedizione ed imposizione dello scapolare

* Estate ragazzi: continua con le sue iniziative
• Venerdì 26 luglio: S. Messa in Oratorio (ore 17,15)
• Sabato 27 luglio: festa finale in serata in Oratorio

TELECOMANDO a cura di Gian Paolo Cassano

24 Luglio 2018

Ritorna su Rai Uno (al lunedì in seconda serata, ore 23,35 circa) l’avventura con OVERLAND 19, in un viaggio entusiasmante attraverso riti, culture e paesaggi mozzafiato. La spedizione parte dallo stato del Kerala, la parte più a Sud dell’India (noto anche per la più antica presenza cristiana, sin dai tempi apostolici), per transitare via terra attraverso tutta la penisola esplorando foreste impenetrabili alla ricerca di tigri, solcando gli aridi deserti del Rajastan con i suoi maestosi palazzi, per raggiungere poi le vette innevate Himalayane. Nel corso del viaggio si raggiungeranno gli studi cinematografici di Bollywood e si visiteranno i mitici templi di Kajuraho alla scoperta dell’arte del Kamasutra. Un viaggio insieme raggiungendo le zone più remote e meno conosciute di questa grande nazione all’insegna della grande avventura di Overland!
Su Tv 2000, una nuova serie di SCONOSCIUTI (dal martedì al venerdì, ore 19.30) del programma cult della televisione nazionale che ha inventato un linguaggio nuovo per raccontare le storie vere e quotidiane degli italiani, trasformandole in filmati appassionanti e autentici, sulla ricerca della felicità. Con consueta discrezione, la macchina da presa è accesa su uomini e donne “della porta accanto” alle prese con la crisi economica, la riscoperta di una passione, la voglia di progettare il futuro dopo un momento di difficoltà. Le storie di “Sconosciuti” parlano di chi ha imparato a conciliare lavoro e famiglia, di amicizie capaci di resistere al tempo e alla distanza, di relazioni contrastate, di diversità divenute ricchezze, di persone che con coraggio hanno vissuto malattie e disabilità, facendole diventare opportunità di crescita.
Ha già riscosso una grande successo di ascolto: parlo di “THE GOOD DOCTOR” (Rai uno, lunedì, ore 21,15), la serie americana che vuole raccontare la disabilità senza pietismo né banalità. “Le disabilità non limitano, ma possono diventare una possibilità in più”, dice il dottor Glassman nel primo episodio: sembra racchiusa qui la chiave di lettura della serie.

NESSUNO NE PARLA (O QUASI) news quasi sconosciute a cura di Gian Paolo Cassano

24 Luglio 2018

Continua ad essere grave la situazione in Nicaragua, con il governo del presidente Ortega, con una sanguinosa campagna di repressione per arginare le proteste, costate la vita ad oltre 360 persone. Come sostengono la Commissione Inter-Americana sui Diritti Umani (Cidh) e l’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani (Ohchr), si denunciano “uccisioni, esecuzioni extragiudiziali, maltrattamenti, torture, arresti arbitrari”.. Le proteste contro Ortega sono iniziate il 18 aprile scorso dopo il fallimento di alcune importanti riforme sociali e sono diventate una richiesta di dimissioni, dopo undici anni di presidenza, con accuse nei suoi confronti di abusi e corruzione.
La Chiesa in realtà sta mettendo in campo iniziative di preghiera e solidarietà accanto alla popolazione che soffre.Il CELAM (Consiglio episcopale latinoamericano), ha indetto – come riferisce Vatican News - domenica scorsa 22 luglio una Giornata di preghiera per esprimere “vicinanza e solidarietà al popolo del Nicaragua e ai suoi pastori profeti di giustizia, di fronte alla drammatica e dolorosa crisi sociale e politica che lì si vive attualmente”. Nel comunicato si esortano i vescovi del Paese ad essere “difensori dei diritti umani e portatori di speranza”. Sabato 21 luglio è arrivata anche la piena solidarietà dei Vescovi europei, con un appello del CCEE (Consiglio delle Conferenze dei vescovi d’Europa), perché riparta il dialogo nazionale e si risolva la crisi, ricordando che “la pace e la vita umana sono beni irrinunciabili e al di sopra di qualsiasi interesse”.
Lunedì 23 luglio, convocati dal card, Leopoldo José Brenes Solorzano (arcivescovo di Managua e presidente della Conferenza episcopale del Nicaragua e della Commissione per il dialogo nazionale), si sono riuniti i vescovi del Paese, per riflettere sulla situazione su come mediare con il governo dopo le dichiarazioni del presidente Ortega che ha accusato i vescovi di “manovre golpiste” contro l’esecutivo e li ha definiti “satanisti”. Il card. Brenes ha affermato al canale 100% Noticias di aver ricevuto molta solidarietà da parte delle Chiese dell’America Latina e dell’Europa.

LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO a cura di Gian Paolo Cassano

24 Luglio 2018

Occorre guardare a Cristo che è la Verità che orienta le nostre vite, perché “con Gesù al fianco si può procedere con sicurezza”. Lo ha ricordato il Papa domenica 22 luglio all’Angelus, al termine del quale ha rivolto un caloroso appello sui migranti
Commentando il passo domenicale del Vangelo di Marco in cui Gesù, ebbe compassione della grande folla, “perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose”, ha posto l’attenzione sui tre verbi che caratterizzano la scena: vedere, avere compassione, insegnare. E’ un “fotogramma” che contiene i “verbi del Pastore”, evidenziando “gli occhi del divino Maestro e il suo insegnamento”, perché “Gesù guarda sempre con gli occhi del cuore. (…) Gesù appare come la realizzazione della sollecitudine e della premura di Dio per il suo popolo.”
Infatti, a differenza di quanto ci si possa aspettare, davanti a quella folla esausta e bisognosa, Gesù non compie miracoli ma, commosso, inizia ad “insegnare loro molte cose” perché “senza la verità, che è Cristo stesso, non è possibile trovare il giusto orientamento della vita”. Capiamo così che “il primo pane che il Messia offre alla folla affamata e smarrita” è “il pane della Parola. Tutti noi abbiamo bisogno della parola di verità, che ci guidi e illumini il cammino.”

“Bicigrinaggio”

24 Luglio 2018

OCCIMIANO - (gpc) Ci permettano i linguisti di coniare un nuovo termine (il “bicigrinaggio”) per definire l’esperienza che un folto gruppo di partecipanti ad Estate Ragazzi ha fatto tra venerdì 20 e sabato 21 luglio.
Venerdì, al termine della giornata di Estate Ragazzi, si è radunato nel campo da volley dell’oratorio di Occimiano, uno sciame di circa 45 biciclette, pronte alla partenza. Ci racconta l’esperienza Gabriele Cia (consigliere comunale ed animatore dell’iniziativa)
Grazie a genitori volontari e volenterosi, a Fiab Monferrato ed ai suoi soci, agli animatori impegnati in sella e a quelli al Santuario, all’amministrazione locale per il supporto logistico e soprattutto ai bambini e ragazzi che hanno risposto con entusiasmo alla proposta leggermente fuori dall’ordinario, si è svolta una gita all’insegna del divertimento della condivisione e dell’avventura, gradita da tutti nonostante le avverse condizioni meteorologiche.
Dopo la partenza si sono diretti al primo ristoro a Giarole passando tra le risaie su una bella strada sterrata; sempre su strade di campagna hanno sfiorato le piscine di Monte Valenza per poi svoltare in direzione di Villabella per la seconda pausa, dove sono stati aiutati per l’attraversamento della provinciale; da lì si arriva a Fosseto, e scortati da un auto abbiamo raggiunto strada Vo che porta a San Salvatore lungo una salita dove i ragazzi e ragazze hanno faticato e meritato la cima. Attraversata la strada che da San Salvatore porta a Valenza hanno affrontato l’ultima ripida salita e raggiunto il campo base, presso il Santuario della Madonna del Pozzo
“Dopo una calorosa accoglienza – racconta Gabriele Cia - abbiamo allestito le tende e preparato il salone per una cena condivisa. La serata è continuata con balli e canti e una super caccia al tesoro nella natura con ricerca degli indizi con torcia e strani personaggi interpretati dagli animatori. Il gioco ben organizzato si è concluso con un momento di preghiera insieme a Don Franco. “
Al momento di recarsi in tenda il cielo si è fatto sentire e con le prime gocce, si è deciso di portare i più piccoli nel salone del santuario. “Siamo molto grati a mons. Carlo Grattarola – continua Ganriele - per la disponibilità, mentre i più temerari sono rimasti in tenda. Alle 5 però il temporale ha deciso di presentarsi in maniera più violenta e alle 6 ha costretto tutti ad una levata anticipata e conseguente colazione condivisa.
A questo punto sono entrati in gioco i genitori che con tempismo hanno recuperato tende, bici e ragazzi aiutando a concludere nel miglior modo possibile una splendida avventura; l’ultima tappa in Chiesa per ringraziare per tutto ciò che abbiamo vissuto e ricevuto.

gruppo.jpg

Villa (Castello) dei Marchesi Da Passano

24 Luglio 2018

OCCIMIANO – (gpc) E’ stata abbattuta nei giorni scorsi la parte rustica (in condizioni di fatiscenza) della Villa (Castello) dei Marchesi Da Passano. La decisione dell’abbattimento da parte della Fondazione Carla ed Ernesto Rota (proprietaria della struttura) è stata possibile grazie all’autorizzazione della Commissione apposita dell’Unione dei Comuni che ha considerato l’edificio pericolante.
Successivamente si provvederà al recupero del vecchio torchio. Resta, nella parte rustica, ancora un porticato, in cattive condizioni, il cui futuro sarà deciso in seguito.
Il lavoro è stato eseguito dalla ditta Cavallone di Casale Monferrato.
Nella zona adiacente anche un’altra struttura deteriorata è stata abbattuta ed acquistata dai vicini per un futuro utilizzo.
Intanto il bando per i fabbricati della ex polveriera rimane ancora aperto, mentre il resto, dopo la sostituzione dell’amianto delle casermette, è destinato ad area naturalistica con la sistemazione di nuovi alberi.

dscn7364.JPG

Festa conclusiva “Estate ragazzi 2018″

24 Luglio 2018

OCCIMIANO – (gpc) Sarà grande festa sabato prossimo 28 luglio in Oratorio per la festa conclusiva dell’edizione 2018 di “Estate ragazzi”, all’insegna dello slogan “Volare si può !”. Venerdì 27 luglio pomeriggio, a conclusione delle attività sarà celebrata la S. Messa. Sabato poi saranno allestiti gli stand in cui genitori, amici e parenti potranno ammirare i lavori fatti dai ragazzi in esposizione pubblica, nei diversi laboratori sviluppati nel corso dell’esperienza estiva…..
Infatti nelle 4 settimane di attività ha avuto grande spazio la creatività con i laboratori e le attività creative (quali traforo, string art, riciclo, sartoria, scooby doo, filatura telai, atelier di capitan uncino, scenografia ….).
Alle 21 ci sarà poi la grande festa in cui, con varie modalità espressive, sarà ripercorsa la storia del Peter Pan che ha accompagnato il percorso formativo settimane di Estate Ragazzi.
In questo periodo alle consuete attività e alle uscite (all’incontro diocesano di Arenzano, in piscina…, il “bicigrinaggio”), ci sono stati momenti forti di fede, con la celebrazione penitenziale e la S. Messa. In quest’anno sono cresciuti anche i ragazzi provenienti dai paesi vicini, anche per l’accoglienza e il coinvolgimento proposto. In particolare anche l’Oratorio di San Germano ha partecipato all’Estate Ragazzi, con il suo parroco don Franco Zuccarelli, in aiuto e sostegno al prevosto, assicurando l’accompagnamento spirituale.
Coordinati dalla prof.sa Anna Maria Figazzolo, coadiuvata dalla m.a Luisa Bernardini e, con la collaborazione di numerosi volontari e animatori, i bambini di Scuola dell’Infanzia (seguiti da Martina Arenare e Laura Gasparolo), Scuola Primaria e Secondaria di I grado hanno scoperto la bellezza di diventare grandi, del non rifiutarsi di crescere e di crescere bene, trovando la propria autonomia e accettando serenamente il distacco dalle sicurezze dell’infanzia.

dscn5263.JPG

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

17 Luglio 2018

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO
********

DOMENICA 15 luglio 2018

* S. Messe nella settimana: (Chiesa Madonna del Rosario)
• Lunedì 16 luglio: ore 18,00
• Martedì 17 luglio: ore 18,00
• Mercoledì 18 luglio: ore 8,30
• Giovedì 19 luglio: ore 18,00
• Venerdì 20 luglio: ore 18,00

* Vespri
• Lunedì 16 luglio (ore 17,45) - segue: S. Messa

* Estate ragazzi: continua con le sue iniziative
• Mercoledì 21 luglio: confessioni (ore 9,30): prima confessione Lorenzo Rizzi

* Lunedì 16 luglio:
• Festa Madonna del Carmelo (Carmelo Mater Unitatis con Mons. Vescovo, ore 18)

TELECOMANDO a cura di Gian Paolo Cassano

17 Luglio 2018

Con l’estate torna SUPERQUARK, lo storico programma di divulgazione scientifica con nuove puntate, (mercoledì, ore 21,15), condotta dal giornalista torinese Piero Angela (quasi novantenne!), insieme a tanti luminari di astrofisica, etologia e scienza che ci hanno affascinato e fatto imparare qualcosa nel corso di oltre 20 anni.
Ma la grande novità di quest’edizione del programma scientifico più famoso della tv italiana non riguarda tanto il piatto principale, quanto più ciò che lo segue, che è un progetto grazie al quale lo stesso Angela riprenderà a suonare il piano, seguendo un’antica passione: “Quest’anno – dice Angela - occuperemo pure la seconda serata! Finito Superquark, inizia Superquark Musica, un viaggio insolito tra gli strumenti musicali. Suonerò sempre un po’, accompagnando lo strumento in questione. Superquark Musica dura cinque puntate. Nelle altre quattro, in seconda serata, proponiamo Superquark Natura con un bel documentario sulla caccia“.
Su Tv 2000 tornano gli appuntamenti con ‘BENEDETTA ECONOMIA !’, il programma (alla domenica, in seconda serata, ore 23,30 circa) che propone una lettura inedita dell’economia dei nostri giorni per scoprire le radici di quella ‘economia dell’esclusione e dell’iniquità’ condannata da Papa Francesco nell’esortazione apostolica ’Evangelii Gaudium’. Condotto da Eugenia Scotti e realizzato con la collaborazione della Scuola di Economia Civile, “Benedetta economia!”, non si limita, all’analisi del presente, ma propone in ogni puntata le storie di chi già oggi, in questo Paese, sta provando a costruire esperienze di lavoro e di vita capaci di coniugare mercato e giustizia, profitti e bene comune, occupazione e solidarietà.