Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Gennaio 2014

Avvisi PARROCCHIA S.VALERIO OCCIMIANO

Mercoledì 29 Gennaio 2014

PARROCCHIA S. VALERIO OCCIMIANO

******** DOMENICA 26 gennaio 2014

* S. Messe nella settimana:
Lunedì 27 gennaio: ore 18,00
Martedì 28 gennaio: ore 10,30 (esequie Assunta Spinelli De Santi)
Mercoledì 29 gennaio: ore 18,00
Giovedì 30 gennaio: ore 18,00
Venerdì 31 gennaio: ore 18,30

* Domenica 26 gennaio:
Giornata mondiale malati di lebbra

* Preghiera per l’unità dei cristiani
Domenica 26 gennaio: - S.Messa per l’unità (Carmelo, ore 17)

* Giovedì 30 gennaio :
Incontro Genitori Prima Confessione (Canonica, ore 18,30)

* Circolo don Giacomo Alberione
Continua la campagna tesseramento (Adulti € 10, ragazzi € 8 per tutto l’anno)

* Festa di don Bosco
29 -30 gennaio: incontro con don Dante Caprioglio in Oratorio
(ore 16,00) S. Messa (Chiesa Parrocchiale, ore 18,00)
31 gennaio: S. Messa (nella festa): ore 18,30
Domenica 2 febbraio: S. Messa ore 10,00
Segue Benedizione ed inaugurazione busto don Bosco in piazza Oratorio don Bosco

* Domenica 2 febbraio: Giornata per la Vita
Candelora
Giornata per la Vita Consacrata (Cattedrale, ore 17)

Telecomando

Mercoledì 29 Gennaio 2014

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

Si avvicini il tempo delle Olimpiadi invernali di Sochi in Russia, dal 7 al 23 febbraio trasmesse interamente da Sky che si è assicurata i diritti in esclusiva per l’Italia. In chiaro saranno solo su Cielo, la rete digitale terrestre di Sky visibile gratuitamente al canale 26, trasformata in rete olimpica. Cielo ha già predisposto una programmazione speciale per i giorni delle Olimpiadi, che prevede la copertura integrale delle cerimonia di apertura e di chiusura dei Giochi, e delle principali gare, con un occhio privilegiato sulle sfide degli azzurri. In più ogni giorno appuntamenti in studio con ospiti ed atleti per commentare gli eventi del giorno e per lanciare gli highlights delle gare disputate.
Sul satellite Sky dedicherà 5 canali, in HD, nei quali sarà possibile vedere il 100% di ogni disciplina per un totale di 560 ore di diretta. Per i non abbonati al pacchetto sport sarà possibile sottoscrivere un “ticket olimpico” del costo di 19€. La Rai, invece, si è invece aggiudicata i diritti delle Paralimpiadi, che si terranno sempre a Sochi ma dal 7 al 16 marzo.
Su Tv 2000 torna “Il Credo nei Mosaici di Monreale”, a partire da domenica 2 febbraio alle ore 8.00; dodici puntate come i dodici apostoli, di mezz’ora ciascuna, che hanno per trama il “Credo”, l’abc della fede cristiana, non solo narrato ma reso visibile, in uno splendore di luce, da quel capolavoro unico al mondo che sono i mosaici di Monreale. La storica dell’arte Sara Magister ne illustra la “lettera”, mentre il teologo padre Innocenzo Gargano, monaco camaldolese, ne svela lo “spirito”, accompagnando gli spettatori all’interno stesso del Duomo.
Gian Paolo Cassano

La parola di Papa Francesco

Mercoledì 29 Gennaio 2014

LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO
a cura di Gian Paolo Cassano

Le divisioni tra i cristiani “sono uno scandalo”. Nel cuore della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (18-25 gennaio), è stato questo il tema dell’udienza di mercoledì 22 gennaio. Richiamandosi al testo biblico (1 Cor. 1) che è stato ha ispirato la riflessione e la preghiera di tutti i cristiani nel mondo ha affermato: “certamente Cristo non è stato diviso. Ma dobbiamo riconoscere sinceramente e con dolore che le nostre comunità continuano a vivere divisioni che sono di scandalo. La divisione fra noi cristiani è uno scandalo! Non c’è un’altra parola: uno scandalo”!
Nonostante “la sofferenza delle divisioni, che ancora permangono”, c’è un tratto certo per tutti i cristiani: “il nome di Cristo crea comunione ed unità, non divisione! Lui è venuto per fare comunione fra noi, non per dividerci. Il Battesimo e la Croce sono elementi centrali del discepolato cristiano che abbiamo in comune. Le divisioni invece indeboliscono la credibilità e l’efficacia del nostro impegno di evangelizzazione e rischiano di svuotare la Croce della sua potenza”.
Incoraggiati dall’apostolo Paolo nel “riconoscere con gioia i doni di Dio presenti in altre comunità”, il Pontefice ha invitato “a rallegrarci sinceramente delle grazie concesse da Dio ad altri cristiani”. Infatti “è bello riconoscere la grazia con cui Dio ci benedice e, ancora di più, trovare in altri cristiani qualcosa di cui abbiamo bisogno, qualcosa che potremmo ricevere come un dono dai nostri fratelli e dalle nostre sorelle”.
Ha concluso esortando le comunità cristiane “ad incontrarsi per capire ciò che tutte possono ricevere di volta in volta dalle altre”. Certo, “questo richiede qualcosa di più. Richiede molta preghiera, richiede umiltà, richiede riflessione e continua conversione. Andiamo avanti su questa strada, pregando per l’unità dei cristiani, perché questo scandalo venga meno e non sia più fra noi”. Ha quindi inviato a pregare “perché il Signore conceda l’unità ai cristiani vivendo la differenza come ricchezza; vedendo nell’altro un fratello da accogliere con amore”.
Domenica 26 gennaio, all’Angelus, ha incoraggiato i cristiani a non costruire recinti, ma a ripartire dagli ultimi, per raggiungere tutti con la misericordia di Dio, con un pensiero particolare ai malati di lebbra, all’Ucraina, agli alluvionati dell’Emilia, agli asiatici che celebrano il capodanno lunare ed al piccolo Cocò Campolongo, il bimbo di 3 anni bruciato in una macchina a Cassano allo Ionio.
Commentando il Vangelo domenicale, ha osservato come la missione di Gesù parta dalla Galilea, “una zona periferica, una zona disprezzata dai giudei più osservanti, a motivo della presenza in quella regione di diverse popolazioni straniere” che “diventa così il luogo simbolico per l’apertura del Vangelo a tutti i popoli”, che “assomiglia al mondo di oggi: compresenza di diverse culture, necessità di confronto e necessità di incontro”. Così “anche noi siamo immersi ogni giorno in una ‘Galilea delle genti’, e in questo tipo di contesto possiamo spaventarci e cedere alla tentazione di costruire recinti per essere più sicuri, più protetti. Ma Gesù ci insegna che la Buona Novella, che Lui porta, non è riservata a una parte dell’umanità, è da comunicare a tutti (.…) Gesù ci insegna che nessuno è escluso dalla salvezza di Dio, anzi, che Dio preferisce partire dalla periferia, dagli ultimi, per raggiungere tutti”. Gesù ci insegna il metodo della misericordia, invitandoci ad uscire dalle nostre comodità per “avere il coraggio di raggiungere tutte le periferie che hanno bisogno della luce del Vangelo”.
Ricordando la chiamata dei primi discepoli ha aggiunto: “il Signore chiama anche oggi! Passa per le strade della nostra vita quotidiana. Anche oggi in questo momento, qui, il Signore passa per la piazza. Ci chiama ad andare con Lui, a lavorare con Lui per il Regno di Dio, nelle ‘Galilee’ dei nostri tempi”. Poi rivolgendosi direttamente ai fedeli: “ognuno di voi, pensate, il Signore passa oggi; il Signore mi guarda, mi sta guardando! Cosa mi dice il Signore? E se qualcuno di voi sente che il Signore gli dice ’seguimi’ sia coraggioso, vada con il Signore. Il Signore non delude mai. Sentite nel vostro cuore se il Signore ci chiama a seguirlo”.
Non è mancato il riferimento alla beatificazione (sabato 25 a Napoli) di Maria Cristina di Savoia, regina delle due Sicilie, vissuta nella prima metà del 1800: “donna di profonda spiritualità e di grande umiltà, seppe farsi carico delle sofferenze del suo popolo, diventando vera madre dei poveri. Il suo straordinario esempio di carità testimonia che la vita buona del Vangelo è possibile in ogni ambiente e condizione sociale”.
Gian Paolo Cassano

Villabella

Mercoledì 29 Gennaio 2014

VILLABELLA – (gpc) Fervono i preparativi per la festa patronale di S. Agata e per la fiaccolata in occasione della Madonna di Lourdes. Mercoledì 5 febbraio, nella ricorrenza liturgica della santa, sarà celebrata la S. Messa alle ore 17,00.
La festa sarà però vissuta particolarmente domenica prossima 2 febbraio; per l’occasione la S. Messa sarà celebrata nel pomeriggio alle ore 16,00 con la partecipazione delle autorità. Al termine della S. Messa ci sarà il bacio della reliquia, cui seguirà, presso il Circolo O. Simonotti l’iniziativa promossa dalla Parrocchia e del Circolo stesso per gustare “il dolce di S. Agata”, la cui ricetta è stata scelta lo scorso anno e che vedrà cimentarsi le signore villabellesi nella sua realizzazione.
Martedì 11 febbraio poi si rinnoverà la tradizionale fiaccolata in onore della Madonna di Lourdes, alle ore 21.
gpc

villabella.jpg

San Valerio

Mercoledì 29 Gennaio 2014

OCCIMIANO – (gpc) E’ stata molto sentita la festa di San Valerio lo scorso 22 gennaio con la consegna delle Spiga d’argento 2014 al can. Giuseppe Unia che, molto commosso, ha ringraziato per il riconoscimento ed è stato festeggiato dalle autorità presenti. C’erano infatti il presidente della Provincia prof. Paolo Filippi, il sindaco prof. Ernesto Berra, il Comandante della Stazione dei Carabinieri l.te m.lo Antonio Caputo, il presidente del CCR Letizia Barbano con numerosi consiglieri comunali.
Mons. Graziano Cavalli che ha presieduto l’Eucaristia, prima di ritornare in Neuquen (lunedì 27 febbraio) ha evidenziato la figura del santo ed ha benedetto “le spighe di n Valerio” (i panetti a forma di spiga che si realizzano ogni anno nel ricordo del campo biondeggiante di spighe ad indicare la sepoltura del santo e che ci richiamano ala vigilanza) e il nuovo quadro realizzato da Anna Miglietta Marinotto, villabellese che ha rappresentato, in una tecnica a pastello, la forza e la grandezza del santo patrono.

_mg_0018_1_r.jpg

_mg_0073_1_r.jpg
Bravi gli araldi di san Valerio ed i giovani della Leva. Ottima, come sempre, l’esecuzione del Coro Parrocchiale diretto dalla prof.sa Anna Maria Figazzolo (con Matteo Camagna all’Organo) che al termine ha eseguito l’inno ufficiale di San Valerio.
gpc

Unia

Mercoledì 29 Gennaio 2014

OCCIMIANO – (gpc) Una figura molto conosciuta da tutti che è passata alla Casa del Padre. E’ Maria Anarratone Unia, (cognata del can. Unia) che dopo una malattia vissuta con fede esemplare e con l’assistenza di figli e parenti è morta lo scorso 19 gennaio. Aveva 87 anni e dal 1962 al 1986 aveva gestito il negozio di commestibili sotto i portici della centralissima via Vittorio Emanuele II, accanto alla “bottega” del marito Carlo Unia. Il negozio, ora gestito dalla figlia Antonietta e traferito in via Circonvallazione è da sempre fornitissimo di tutto, dagli elettrodomestici agli articoli casalinghi e da regalo, dal materiale elettrico a quello per il giardinaggio. ….
Il suo esempio di fede, di laboriosità e di forte attaccamento alla famiglia rimarrà presente a tutti. I funerali sono stati presieduti dal prevosto e concelebrati dal cognato can. don Giuseppe Unia; in questa occasione le ex allieve salesiane hanno recitato la preghiera del gruppo. Maria Anarratone è stata sepolta nella tomba di famiglia nel cimitero del paese. Lascia i figli Francesco, Maria Antonietta, Luisa e Rita, oltre ai fratelli e ai numerosi nipoti.
gpc

Shoah

Mercoledì 29 Gennaio 2014

OCCIMIANO – (gpc) Anche quest’anno una delegazione occimianese ha partecipato alle celebrazioni ufficiali per la Giornata della memoria del 27 gennaio scorso a Roma.
Lunedì 27 gennaio in Quirinale erano presenti tra gli studenti provenienti da tutta Italia, invitati per l’occasione, anche alcuni occimianesi.
Nella delegazione occimianese (insieme ad altri studenti e docenti di scuole casalesi e del Monferrato) facevano parte il preside dell’Istituto Comprensivo Don Milani prof. Roberto Viale, la prof.sa Daniela Liparota (docente di Musica e direttrice del Coro “I Fiori musicali” ed una delegazione del Consiglio Comunale di Ragazzi (la presidente Letizia Babando e Camilla Cella) ed alcuni studenti della Don Milani, tra cui l’occimianese Filippo Vettoretto.
Fortemente coinvolti nell’evento gli studenti si sono sentiti protagonisti di un evento nazionale che costituisce una vera lezione di vita anche grazie alla testimonianza dei sopravvissuti alla Shoah. La manifestazione, è stata particolarmente solenne per la presenza di numerosi testimoni e sopravvissuti alle violenze naziste . La cerimonia, incentrata quest’anno sul tema “La musica nei campi” è stata condotta dal giornalista Rai Roberto Olla e aperta dalla proiezione di un estratto del film “Anita B”, del regista Roberto Faenza. Forte il richiamo del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a “vigilare e intervenire contro ogni fenomeno di antisemitismo, razzismo e violenza”.
Molte le autorità presenti, con gli interventi del Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna, ed il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Maria Chiara Carrozza.

giorno-memoria.jpg

Don Bosco

Mercoledì 29 Gennaio 2014

OCCIMIANO – (gpc) Come è stato evidente nel corso del passaggio dell’Urna del santo, don Bosco ha lasciato una traccia viva della sua presenza di bene in mezzo alla gente monferrina.
Così anche quest’anno il santo verrà festeggiato venerdì 31 gennaio, in Chiesa parrocchiale, alle ore 18,00. La festa è preparata da due giorni di riflessione (mercoledì 29 e giovedì 30 gennaio), promossi dalle attivissime ex allieve salesiane, con la guida del salesiano don Dante Caprioglio (direttore della comunità salesiana del S. Carlo di Borgo San Martino).
Domenica 2 febbraio, Don Bosco verrà ancora sia nell’Eucaristia domenicale (alle ore 10,00), animata dai ragazzi, con l’esposizione della reliquia, sia con la cerimonia successiva di benedizione e di ricollocazione del busto di don Bosco (per iniziativa delle ex allieve salesiane) in piazza Oratorio don Bosco, al termine della S.Messa.
gpc

Avvisi PARROCCHIA S. VALERIO OCCIMIANO

Mercoledì 22 Gennaio 2014

******** DOMENICA 19 gennaio 2014

* S. Messe nella settimana:
Lunedì 20 gennaio: ore 18,00
Martedì 21 gennaio: ore 15,00 (esequie def. Maria Anarratone Unia)
Mercoledì 22 gennaio: ore 18,00
Giovedì 23 gennaio: ore 18,00
Venerdì 24 gennaio: ore 18,00

* Domenica 19 gennaio :
Giornata delle migrazioni (Oratorio del Duomo): ore 12,30
Celebrazione ecumenica (Oratorio del Duomo): ore 16,00

* Giovedì 23 gennaio :
Incontro Genitori Prima Comunione (Canonica, ore 18,30)

* San Valerio 2014
Triduo di preparazione: 19 (ore 10,00), 20 e 21 gennaio (ore 18,00)
Martedì 21 gennaio: - ore 17,00: Processione dalla casa di riposo
- ore 17,30: Primi vespri
Mercoledì 22 gennaio: S. Messa solenne: ore 18,00
Benedizione delle spighe di grano e delle spighe di San Valerio
Quadri di San Valerio
Consegna spiga d’argento
Offerta germi di grano

* Preghiera per l’unità dei cristiani
Domenica 19 gennaio: Celebrazione ecumenica (ore 16)
Sabato 18 gennaio: Inizio Ottavario di preghiera
Sabato 25 gennaio: Chiusura Ottavario
Domenica 26 gennaio: - S.Messa per l’unità (Carmelo, ore 17)

* Circolo don Giacomo Alberione
Continua la campagna tesseramento (Adulti € 10, ragazzi € 8 per tutto l’anno)

Telecomando

Mercoledì 22 Gennaio 2014

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

Due Fiction interessanti dagli alti valori umani e cristiani. La prima è MADRE AIUTAMI da venerdì 24 gennaio in prima serata su Rai Uno (ore 21,10). Narra la vicenda di una suora (interpretato da Virna Lisi) che torna in Italia dopo 30 anni trascorsi in Africa, diventando madre superiora di un convento a Roma. Qui cerca di far luce su un eccidio avvenuto nella sua missione africana. La regia è di Gianni Lepre; tra i protagonisti anche Francesco Salvi , Elisabetta Pellini, Pamela Saino, Mary Petruolo, Emanuele Bosi e Alessio Vassallo
La seconda è BRACCIALETTI ROSSI in programma da domenica 26 gennaio (ore 21,10) per sei episodi da cento minuti. Co-prodotta da Raifiction e Palomar in collaborazione con Big Bang Media (sulla base della serie catalana Polseres Vermelles, trasmessa su TV3 Televisio de Catalunya), la serie, scritta da Giacomo Campiotti (che ne è anche il regista) e Sandro Petraglia, racconta una storia di amicizia tra sei ragazzi, che loro malgrado si conoscono in un ospedale e che insieme imparano a ridere, piangere ed emozionarsi. Sei ragazzini dagli undici a diciassette anni si danno coraggio a vicenda, trovando la voglia di sopravvivere alla malattia che li ha colpiti.
Braccialetti rossi può contare, tra l’altro, su una colonna sonora d’eccezione, con canzoni di Emis Killa, Vasco Rossi, Emma Marrone, Tiziano Ferro e Laura Pausini: un modo per attirare anche il pubblico giovane. Ai brani di questi cinque campioni discografici si aggiungono nove canzoni inedite scritte da Niccolò Agliardi, che ha realizzato i pezzi direttamente sul set. Nel cast: Laura Chiatti, Ignazio Oliva, Niccolò Senni, Michela Cescon, Carlotta Natoli….
Gian Paolo Cassano