Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Febbraio 2013

La parola di Papa Benedetto

Martedì 26 Febbraio 2013

LA PAROLA DI PAPA BENEDETTO
a cura di Gian Paolo Cassano

Durante la settimana (dal 18 al 23 febbraio) come ogni anno, il Papa ed i suoi collaboratori hanno partecipato in Vaticano agli esercizi spirituali predicati dal card. Gian Franco Ravasi sul tema “Arte di credere, arte di pregare”. Al termine nella mattinata di sabato 23 febbraio ringraziando il Predicatore ed i suoi collaboratori per aver condiviso in questi anni le responsabilità del ministero petrino, ha ricordato come il male sia all’opera per mettere in ombra, per sporcare la bellezza di Dio e come la fede ci faccia emergere da oscurità e fango. Essa è la bussola che aiuta a trovare, fra le tenebre, la mano di Dio, a riscoprirne l’amore e la verità. “E credere non è altro che, nell’oscurità del mondo, toccare la mano di Dio e così, nel silenzio, ascoltare la Parola, vedere l’amore”.
Domenica 24 febbraio Benedetto XVI ha incontrato i fedeli per l’ultima volta nell’Angelus. Per l’occasione piazza San Pietro era gremita di fedeli (si calcolano oltre 100.000) che il Papa ha ringraziato “per l’affetto e la condivisione” in questo “momento particolare”. Il vangelo domenicale della Trasfigurazione del Tabor, che come ogni domenica ha commentato ha offerto lo spunto per un’applicazione alla sua persona. “Il Signore mi chiama a ‘salire sul monte’, a dedicarmi ancora di più alla preghiera e alla meditazione. Ma questo non significa abbandonare la Chiesa, anzi, se Dio mi chiede questo è proprio perché io possa continuare a servirla con la stessa dedizione e lo stesso amore con cui l’ho fatto fino ad ora, ma in un modo più adatto alla mia età e alle mie forze”.
Parlando di preghiera, ne ha messo il primato senza cui “tutto l’impegno dell’apostolato e della carità si riduce ad attivismo. Nella Quaresima impariamo a dare il giusto tempo alla preghiera, personale e comunitaria, che dà respiro alla nostra vita spirituale. Inoltre, la preghiera non è un isolarsi dal mondo e dalle sue contraddizioni, come sul Tabor avrebbe voluto fare Pietro, ma l’orazione riconduce al cammino, all’azione”. Nel volto di Benedetto XVI, nelle sue espressione e nei presenti era evidente la commozione. Tanti gli striscioni a testimoniare l’ affetto al “Cristo in terra”, come quello che portava scritto: “Noi ti abbiamo capito e continueremo ad amarti”.
Gian Paolo Cassano

Telecomando

Martedì 26 Febbraio 2013

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

“CHE DIO CI AIUTI”; è la seconda serie di telefilm che vede protagoniste una comunità di religiose e le storie che si svolgono attorno al Convento degli Angeli Custodi a Modena. Un modo garbato e simpatico di presentare la vita religiosa in modo positivo, colta attraverso ai diversi personaggi, dalla protagonista suor Angela (Elena Sofia Ricci) in un originale mix di dramma, commedia e storie sentimentali con uno sguardo sempre più profondo ai temi universali della vita e grande attenzione alle problematiche sociali.
“NEL CUORE DEI GIORNI”, il maxi contenitore di TV2000 che da lunedì al sabato accompagnerà giorno per giorno i telespettatori con tante storie, racconti, approfondimenti, curiosità dal mondo dell’attualità dedica ampio spazio a seguire i giorni che seguono la rinuncia al ministero petrino del Papa.
Tutto ciò senza dimenticare i viaggi, la politica, la cultura, la salute, il benessere e lo sport. Il tutto per un totale di oltre 20 diversi filoni di racconto che si alterneranno in una cornice assolutamente inedita che farà da collante tra i vari programmi dell’emittente. La giornata inizia con la rassegna stampa di Tv2000 alle ore 7.35 (“Nel cuore dei giorni – Giallo”) e prosegue alle ore 9.10 con “Nel cuore dei giorni – Arancio” e alle ore 10.10 con “Nel cuore dei giorni – Rosso”. Alle 12.10 andrà in onda “Nel cuore dei giorni – Rosa”. Poi nel pomeriggio, alle 16.30, andrà in onda “Nel cuore dei giorni – Azzurro” e, alle 20.40 “Nel cuore dei giorni – Indaco” prima di dare la linea a TGtg, telegiornali a confronto.
Ogni giorno, poi, segnaliamo su Tv 2000, alle 21,20 la Veglia di preghiera dalla Parrocchia Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo.
Gian Paolo Cassano

Shoah

Martedì 26 Febbraio 2013

OCCIMIANO – (gpc) Il salone parrocchiale era strapieno per partecipare e vivere una serata di autentica partecipazione civica. Parlo della Serata dedicata alla Shaoh, organizzata martedì scorso 19 febbraio dal Consiglio comunale dei ragazzi, dall’Istituto comprensivo don Milani e dall’amministrazione comunale
Lo scopo è stato quello di condividere diverse esperienze, vissute recentemente, in tema di pace e di rispetto dei diritti umani, per non dimenticare né le discriminazioni razziali, né le vicende storiche che in passato sono state macchiate dal sangue di tanta gente innocente.
Tre sono stati i momenti fondamentali. Nel primo è stata illustrata la visita che una delegazione di studenti ha fatto lo scorso mese ad uno dei più noti campi di sterminio nazisti, Auschwitz, dove i deportati hanno vissuto, visto e subito violenze inaudite, altrimenti inconcepibili per la ragione umana.
Nel secondo momento sono stati presentati i lavori realizzati per il concorso “I giovani ricordano la Shoah”, che ha visto protagonista la classe 3°B che ha lavorato a un progetto dal titolo “La storia sono loro, la storia siamo noi”,a supporto del Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi di Occimiano e nella consapevolezza che solo ricordando, si potrà evitare uno spaventoso stermino di massa .
Infine, si è parlato della consegna del premio Nobel per la pace all’Unione Europea e del viaggio a Bruxelles dei rappresentanti di alcuni Comuni del Monferrato, presenti alla consegna del Premio.
La riflessione sul passato è culminata con la performance dell’attore Emilio Bonelli e del preside prof. Mauro Bonelli relative alla vicenda di 20 piccoli ebrei uccisi dai nazisti al termine di esperimenti sulla tubercolosi.
Ricordare certe pagine di storia – è stato detto nel corso dell’incontro - vuol dire salvaguardare i diritti umani, salvaguardare i diritti umani vuol dire garantire la pace ai popoli ed è questa la ragione del nostro e del vostro essere qui.
gpc

img_1654.jpg

Vocazioni

Lunedì 25 Febbraio 2013

prova-02.jpg

prova-12.jpg

Avvisi PARROCCHIA S. VALERIO OCCIMIANO

Lunedì 25 Febbraio 2013

**** DOMENICA 24 febbraio 2013

* S. Messe nella settimana:
Lunedì 25 febbraio: ore 8,30
Martedì 26 febbraio: ore 10,00 (Esequie def. Angela Faà Rabagliati)
Mercoledì 27 febbraio: ore 8,30 (Liturgia della Parola)
Giovedì 28 febbraio: ore 18,30
Venerdì 1 marzo: ore 18,00

* Circolo don Giacomo Alberione
Continua la campagna tesseramento (Adulti € 10, ragazzi € 8 per tutto l’anno)
Prossimo film: Quasi amici (sabato 2 marzo, ore 21,00)

* Domenica 24 febbraio:
Giornata di spiritualità al Carmelo Mater Unitatis: partenza ore 15,45 (piazza Oratorio) - al Carmelo: saluto alla Madre e offerta dei doni – S. Messa - arrivo ad Occimiano (ore 18,30)
Lo raccomando a tutti, per vivere bene il cammino quaresimale

* Venerdì 1 marzo:
Via crucis: ore 17,00 (Chiesa Parrocchiale)
Segue: S. Messa (ore 18)
Primo Venerdì del mese
Gruppo Liturgico per tutti coloro che si interessano di Liturgia (ministranti, servizio sacro, canto, lettori …): Canonica, ore 18.30

* Domenica 3 marzo :
Giornata spiritualità AC (ore 15,00 a Crea)

* Quaresima di Fraternità: per don Graziano

Avvisi PARROCCHIA S.VALERIO OCCIMIANO

Lunedì 18 Febbraio 2013

PARROCCHIA S. VALERIO OCCIMIANO ********
DOMENICA 17 febbraio 2013

* S. Messe nella settimana:
Lunedì 18 febbraio: 18,00
Martedì 19 febbraio: ore 8,30
Mercoledì 20 febbraio: ore 18,00 (Liturgia della Parola)
Giovedì 21 febbraio: ore 8,30
Venerdì 22 febbraio: ore 18,00

* Giornata del malato:
Domenica 17 febbraio: S. Messa in S. Filippo (con l’Oftal, ore 15,00)

* Venerdì 22 febbraio:
Via crucis: ore 17,00 (Chiesa Parrocchiale)
Segue: S. Messa (ore 18)
Consiglio pastorale parrocchiale

* Circolo don Giacomo Alberione
Continua la campagna tesseramento (Adulti € 10, ragazzi € 8 per tutto l’anno)
Prossimo film: Quasi amici (sabato 2 marzo, ore 21,00)

* Domenica 24 febbraio:
Giornata di spiritualità al Carmelo Mater Unitatis: partenza ore 15,45 (piazza Oratorio) - al Carmelo: saluto alla Madre e offerta dei doni – S. Messa arrivo ad Occimiano (ore 18,30)
Lo raccomando a tutti, per vivere bene il cammino quaresimale

La parola di Papa Benedetto

Lunedì 18 Febbraio 2013

LA PAROLA DI PAPA BENEDETTO
a cura di Gian Paolo Cassano

Domenica 17 febbraio piazza San Pietro era gremita di fedeli: tanta gioia e commozione per un Angelus davvero particolare, il penultimo di papa Benedetto XVI. Ricollegandosi al Vangelo domenicale delle tentazioni di Gesù nel deserto ed al significato della Quaresima ha sottolineato che la Chiesa, madre e maestra, “chiama tutti i suoi membri a rinnovarsi nello spirito”. La Quaresima è un “tempo di conversione e penitenza” che deve riorientarci “decisamente verso Dio, rinnegando l’orgoglio e l’egoismo per vivere nell’amore”. Nell’anno della fede la Quaresima si offre come “un tempo favorevole per riscoprire la fede in Dio come criterio-base della nostra vita e della vita della Chiesa. Ciò comporta sempre una lotta, un combattimento spirituale, perché lo spirito del male naturalmente si oppone alla nostra santificazione e cerca di farci deviare dalla via di Dio”.
Gesù vince le tentazioni che “sono anche false immagini dell’uomo, che in ogni tempo insidiano la coscienza, travestendosi da proposte convenienti ed efficaci, addirittura buone”, il cui “nucleo centrale consiste sempre nello strumentalizzare Dio per i propri interessi, dando più importanza al successo o ai beni materiali.” Così “Dio diventa secondario, si riduce a un mezzo, in definitiva diventa irreale, non conta più, svanisce”; infatti “in ultima analisi, nelle tentazioni è in gioco la fede, perché è in gioco Dio. Nei momenti decisivi della vita, ma, a ben vedere, in ogni momento, siamo di fronte a un bivio: vogliamo seguire l’io o Dio? L’interesse individuale oppure il vero Bene, ciò che realmente è bene?”
Poiché Gesù è “la mano che Dio ha teso all’uomo, alla pecorella smarrita per riportarla in salvo”, non bisogna avere “paura di affrontare anche noi il combattimento contro lo spirito del male: l’importante è che lo facciamo con Lui, con Cristo, il Vincitore. E per stare con Lui rivolgiamoci alla Madre, Maria: invochiamola con fiducia filiale nell’ora della prova, e lei ci farà sentire la potente presenza del suo Figlio divino, per respingere le tentazioni con la Parola di Cristo, e così rimettere Dio al centro della nostra vita”.
Alle tre tentazioni di Gesù aveva fatto riferimento anche nell’udienza generale di mercoledì 13 febbraio, parlando anche della sua decisione di lasciare il ministero petrino “in piena libertà per il bene della Chiesa”, nella consapevolezza “di non essere più in grado di svolgere” quel servizio “con quella forza che esso richiede.” Il “nocciolo delle tre tentazioni che subisce Gesù” sta nella “proposta di strumentalizzare Dio, di usarlo per i propri interessi, per la propria gloria e per il proprio successo. E dunque, in sostanza, di mettere se stessi al posto di Dio, rimuovendolo dalla propria esistenza e facendolo sembrare superfluo. Ognuno dovrebbe chiedersi allora: che posto ha Dio nella mia vita? E’ Lui il Signore o sono io?”.
Ora nessuno è immune dalla tentazione di mettere Dio “in un angolo”, nemmeno i cristiani in quest’epoca in cui domina “l’eclissi del senso del sacro”. “Oggi non si può più essere cristiani come semplice conseguenza del fatto di vivere in una società che ha radici cristiane: anche chi nasce da una famiglia cristiana ed è educato religiosamente deve, ogni giorno, rinnovare la scelta di essere cristiano, cioè dare a Dio il primo posto, di fronte alle tentazioni che una cultura secolarizzata gli propone di continuo, di fronte al giudizio critico di molti contemporanei”.
Oggi “non è facile essere fedeli al matrimonio cristiano, praticare la misericordia nella vita quotidiana, lasciare spazio alla preghiera e al silenzio interiore; non è facile opporsi pubblicamente a scelte che molti considerano ovvie, quali l’aborto in caso di gravidanza indesiderata, l’eutanasia in caso di malattie gravi, o la selezione degli embrioni per prevenire malattie ereditarie. La tentazione di metter da parte la propria fede è sempre presente e la conversione diventa una risposta a Dio che deve essere confermata più volte nella vita”.
Citando il caso il caso di Etty Hillesum, giovane ebrea olandese che scopre Dio nell’inferno di Auschwitz o dell’americana Dorothy Day, militante marxista che scopre che entrare in chiesa e “piegare la testa in preghiera” Benedetto XVI ricorda che “convertirsi significa non chiudersi nella ricerca del proprio successo, del proprio prestigio, della propria posizione, ma far sì che ogni giorno, nelle piccole cose, la verità, la fede in Dio e l’amore diventino la cosa più importante”.
Gian Paolo Cassano

Telecomando

Lunedì 18 Febbraio 2013

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

Pensavate che il Galateo fosse un libro polveroso, pieno di regole inutili e demodé? Non lo è affatto, e lo dimostrano le “LEZIONI DI BON TON” in onda su Rai 5 tutte le domeniche alle 20.45, a partire dal 24 febbraio. Il nuovo programma, condotto da Metis Di Meo, è un viaggio divertente all’insegna del galateo moderno, attraverso i consigli degli esperti e i segreti svelati dai tutor, perché conoscere l’arte delle buone maniere può essere l’arma vincente per affrontare con stile ogni situazione. Dieci puntate ideate da Paolo D’Amico e Metis Di Meo e realizzate dalla D’Amico Produzioni con la regia di Andrea Conte, per cambiare l’immagine, migliorare lo stile, trovare le parole giuste, scegliere l’abbigliamento o il comportamento adatto per ogni occasione.
Sempre su Rai 5 al lunedì, alle 21,15 va in onda “L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL PREZZO. LA MODA A BUON MERCATO”, dove sei ragazzi inglesi, fanatici della moda, si sottopongono ad un originale esperimento: vengono mandati a scoprire la verità sulla provenienza e sui costi della produzione dei capi di abbigliamento a buon mercato, di cui sono appassionati consumatori. Questo è il primo di questi programmi ed è costruito come un reality che mette a dura prova le comode certezze dei giovani consumatori e svela i feroci meccanismi che sono alla base della produzione di molti articoli provenienti da paesi che creano a buon mercato. Rai 5 inaugura così ( unico canale nel panorama televisivo) una nuova linea tematica che risponde alla crescente domanda di “eticità”, di sostenibilità e di attenzione all’uso consapevole delle risorse. Il ciclo proseguirà, sempre di lunedì, con altre serie dedicate ai meccanismi perversi con cui si produce il lusso e il cibo a buon mercato ….
Per le elezioni politiche tutti i principali canali nel pomeriggio di lunedì e nella serata manderanno in onda programmi speciali per seguire i risultati, con commenti di esperti.
Gian Paolo Cassano

Flash Mob

Lunedì 18 Febbraio 2013

OCCIMIANO – (gpc) Grande successo ha avuto il flashmob, a cui ah aderito anche il comune monferrino e che ha coinvolto 85 giovani in risposta all’appello internazionale di sintonizzarsi alla medesima ora (ore 17,30) per rispondere alla crescente violenza sulle donne. Tra essi anche il sindaco Ernesto Berra e Vittoria Deambrosis (presidente del Consiglio comunale dei ragazzi).
Per preparare l’evento in paese oltre alle locandine, era stato predisposto un invito sui maggiori social network e microblogging circa 15 giorni prima dell’evento con il seguente slogan (preparato da Silvia Bellomo): “Balla con noi: perché un milione di donne violate è un atrocità, un miliardo di donne che danzano è una rivoluzione. Tutte le donne del mondo, alle 17.30 si troveranno per danzare, per dare inizio a una rivoluzione . Anche noi vogliamo fare parte di questa rivoluzione!
gpc

istantanea-1-17-02-2013-21-54.png

820833_4316695477950_1592577457_o.jpg

Autovelox

Lunedì 18 Febbraio 2013

OCCIMIANO – (gpc) Attenzione alla velocità nella zona industriale di Occimiano, dove i limiti sono di 70 km/h. L’autovelox nella corsia in direzione Casale Monferrato è stato spostato più avanti, all’altezza del laboratorio di restauri Mantovani (prima del ponte sul torrente Rotaldo). Inoltre è stato posto un nuovo autovelox in direzione Alessandria, nei pressi della ditta di mangimi Alfamix.
gpc

autovelox_3.jpg