Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Telecomando

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

Torna in seconda serata su Rai uno PETROLIO. Duilio Giammaria guida i telespettatori attraverso i grandi temi di attualità in un percorso con inchieste, reportage e interviste, alla ricerca delle risorse, dei giacimenti, da cui far ripartire il paese. Il programma vuole far riflettere ma anche sorridere, con una speciale pagina ironica che impreziosirà la nuova edizione, e punterà a dare voce a volti, temi, storie e prospettive nuove, con l’ambizione di offrire un cambio di registro – non solo formale, ma anche editoriale - rispetto al linguaggio del tradizionale “talk-show”. Petrolio è un nuovo modo di raccontare il cambiamento, con un linguaggio diverso e in un percorso narrativo che racconterà le sfide che l’Italia dovrà raccogliere per “liberare il suo petrolio”: idee, storie e soluzioni per un’Italia consapevole delle sue risorse e potenzialità.
A trent’anni dalla morte di Eduardo De Filippo Tv2000 dedica il ciclo “LE COMMEDIE DI EDUARDO” al grande attore e regista teatrale napoletano, in onda ogni martedì alle ore 21,00. Martedì 2 settembre verrà trasmessa la commedia “il sindaco del rione sanità”. Scritta da Eduardo nel 1960, è nota al grande pubblico grazie soprattutto a due rappresentazioni televisive.
Su La Effe (dal lunedì al venerdì, alle 16,45) c’è “360 GIORNI IN VIAGGIO”, uno sguardo sempre inedito sul mondo per chi non si stanca mai di osservarlo da ogni angolazione possibile, una raccolta di brevi documentari per scoprire l’incredibile varietà ambientale e culturale del mondo in cui viviamo, alla ricerca delle bellezze naturalistiche e culturali che lo costituiscono: dai sommozzatori del Triangolo delle Bermude, agli allevatori di selvaggina siberiani; dalla squadra di calcio delle donne contadine delle Ande del Perù, fino ai minatori che estraggono zaffiri in Madagascar. Per comprendere quanto ricco e affascinante sia il nostro pianeta.
Gian Paolo Cassano

I commenti sono disabilitati.