Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

NESSUNO NE PARLA (O QUASI) news quasi sconosciute a cura di Gian Paolo Cassano

Crescono i cattolici nel mondo: sono un miliardo e 345 milioni, registrati alla fine del 2019, pari al 17,7% della popolazione mondiale. E’ quello che emerge dalla pubblicazione dell’Annuario Pontificio 2021 e dell’Annuarium Statisticum Ecclesiae 2019, curati dall’Ufficio Centrale di Statistica della Chiesa.
L’analisi geografica delle variazioni nel biennio 2018-2019 mostra un aumento del 3,4% in Africa, dell’1,3% in Asia, dell’1,1% in Oceania e dello 0,84% in America, mentre in Europa si assiste ad un lieve calo. Nelle 3.026 Circoscrizioni Ecclesiastiche, alla fine del 2019 risultano, 5.364 vescovi, con America ed Europa che continuano a rappresentare il 68,8% del totale mondiale, seguite da Asia (con il 15,2%), Africa (13,4%) e Oceania (2,6%). Mentre, alla fine del 2020, dall’Annuario Pontificio, si desume siano state erette 2 sedi metropolitane e 4 sedi vescovili (2 diocesi e 2 eparchie), che 2 diocesi sono state elevate a sedi metropolitane, e 2 prelature territoriali e 1 vicariato apostolico a diocesi.
Cresce, globalmente, il numero dei sacerdoti; in totale sono 414.336, 271 in più. A fronte di importanti incrementi per l’Africa e per l’Asia, con aumenti relativi di 3,45% e 2,91%, in Europa e in America c’è una flessione, rispettivamente dell’1,5% e di 0,5 %.
Calano ancora le vocazioni sacerdotali: i candidati al sacerdozio nel pianeta passano da 115.880, nel 2018, a 114.058, nel 2019, col un calo generalizzato tranne che in Africa.
Diminuiscono anche i religiosi professi non sacerdoti; nel 2018 erano 50.941, nel 2019 diventano 50.295. Pure le religiose professe sono in netta diminuzione. A livello globale, passano da 641.661, nel 2018, a 630.099 nel 2019, con una flessione relativa dell’1,8%, in calo tranne che in Africa e nel sud est asiatico.

I commenti sono disabilitati.