Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

AIDO

OCCIMIANO – (gpc) E’ stato un incontro molto partecipato quello che si è tenuto nella serata di giovedì 12 settembre, presso il Punto informativo (info point) in piazza Oratorio don Bosco.
A spiegare le finalità dell’AIDO, dell’importanza della donazione degli organi, dei percorsi di salute per ritrovare il benessere sono state Graziella Villata (presidente del Gruppo Aido di Casale Monferrato), la dott.sa Alessandra Crova e la dott.sa Anna Pellerino.
Dopo il saluto da parte del sindaco m.a Valeria Olivieri (che ha evidenziato come incominci da ognuno di noi, sentendosi protagonisti consapevoli) la presidentessa del gruppo casalese ha spiegato il significato dell’AIDO (Associazione Italiana Donatori Organi, tessuti e cellule), nei suoi 40 anni di vita a Casale (promosso allora dal prof. Capra Marzani) come sia una preziosa occasione per salvare vite umana. Toccante al riguardo è stata la testimonianza di Luana, che è guarita grazie alla donazione ed al trapianto.
Sulla necessità di una vita sana e di percorsi per una vita in salute si è soffermata la dott.sa Crova, mentre la dott.sa Pellerino ha spiegato dl punto di vista medico cosa sia la donazione ed il trapianto degli organi. E’ seguito un dibattito nel quale i relatori hanno risposto alle domande del pubblico.
Ricordiamo che il prossimo 28 e 29 settembre ci sarà la XVIII Giornata nazionale di informazione e di autofinanziamento dell’AIDO. In tale occasione i volontari dell’A.I.D.O. saranno presenti ad Occimiano, davanti alla Chiesa ed in oltre 1.400 piazze per incontrare i cittadini, dare loro informazioni sull’importanza della donazione come valore sociale e come opportunità per salvare la vita a chi non ha altre possibilità di sopravvivenza, offrire una piantina di Anthurium andreanum. Le offerte ricevute saranno finalizzate a ulteriori campagne informative e alla ricerca sui trapianti.

dscn5957.JPG
dscn5958.JPG

I commenti sono disabilitati.