Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

OCCIMIANO - (gpc) Lunedì mattina 9 maggio il Vescovo si è immerso nella realtà del paese, nel corso della sua visita pastorale. Accompagnato dal prevosto don Gian Paolo Cassano, dal sindaco m.a Valeria Olivieri e dall’assessore geom. Franco Aceto ha visitato innanzitutto la Casa di riposo San Camillo (accolto dalla direttrice Marisa e dal personale), incontrando gli anziani ospiti, con i quali si è intrattenuto amorevolmente, consegnando loro l’immaginetta della Madonna dell’abbandono, pregando con loro e dando loro la benedizione del Signore.
E’ passato poi alla scuola dell’infanzia in cui piccoli (con le maestre Alessia Mesturine e Valentina Zanise) hanno voluto fare festa al Vescovo con un’accoglienza festosa, mostrandogli gli ambienti della scuola ed intrattenendosi con lui in un simpatico colloquio.
Alla scuola secondaria di I grado (accolto dalla responsabile di plesso prof.sa Antonella Lupano e dai docenti) i ragazzi in palestra hanno conversato con il Vescovo con una serie di domande, dal conoscere il suo percorso scolastico a come utilizzare al meglio il proprio tempo arrivano ad alcune dimensione delle fede e dalla vita della Chiesa.
Alla scuola primaria è stato accolto (dalla responsabile del plesso m.a Valeria Turino e dalle altre maestre) da un bel canto dei bambini che lo hanno intervistato chiedendogli consigli per la vita, sulle sue preferenze (dalla scienza alla musica, all’arte…) …
A conclusione della Visita si è recato in nella zona industriale in visita all’U 5, uno degli ultimi insediamenti produttivi (nei locali occupati a suo tempo dalla IAR e ristrutturati) industria che produce frigoriferi professionali che arriva a 150 dipendenti ed esporta in tutto il mondo, dove una dei titolari (dr.sa Franco) ha illustrato i processi produttivi facendogli visitare l’azienda.
La visita si è conclusa con un momento conviviale al Ristorante del Moro.

sam_0116.JPG
sam_0134.JPG
sam_0153.JPG
sam_0183.JPG
sam_0200.JPG

I commenti sono disabilitati.