Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Marzo 2022

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

Mercoledì 30 Marzo 2022

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO

DOMENICA 27 marzo 2022

********
* S. Messe nella settimana:
• Lunedì 28 marzo:ore 15,00 (esequie def.Carla Frassinelli Figazzolo)
• Martedì 29 marzo: ore 8,30
• Mercoledì 30 marzo: ore 18,00
• Giovedì 31 marzo: ore 18,00
• Venerdì 1 aprile: ore 18,00

* Domenica 27 marzo:
• Quaresima di fraternità a favore dei profughi dell’Ucraina
• Continua la raccolta di viveri (Chiesa Parrocchiale, Oratorio, Pro Loco) per l’Ucraina.

* Venerdì 1 aprile:
• Via crucis: ore 17,15 (in Chiesa restando al posto, distanziati)
• Astinenza (dal 14 anni in su)
• I venerdì del mese

* Visita pastorale
• Martedì 29 marzo: Borgo San Martino (Salone Milenese), Incontro dei Consigli pastorali, affari economici e carità con mons. Vescovo (ore 21,00)
• Venerdì 1 aprile: Occimiano (Chiesa parrocchiale) Liturgia penitenziale (ore 21,00)

* Devozione delle “tre Ave Maria”
• In questa settimana offriamo la 3° Ave “perché cessi la guerra e torni la pace in Ucraina e nel mondo.”

Mercoledì 30 Marzo 2022

OCCIMIANO – (gpc) Anche quest’anno è stato sottolineato l’impegno nella lotta contro tutte le mafie con la celebrazione della Giornata martedì 22 marzo (posticipata di un giorno, rispetto al calendario nazionale) che si è svolta presso la Scuola Secondaria di I grado con un momento di condivisione per omaggiare quanti hanno sacrificato la propria vita in nome della legalità.
Già durante la seduta del Consiglio Comunale dei Bambini e dei Ragazzi di sabato 19 marzo, i giovani Consiglieri avevano riflettuto su cosa sia la mafia e sull’importanza della lotta alla criminalità, anche alla luce degli approfondimenti svolti in classe. I bambini hanno poi lavorato in gruppo per colorare un lenzuolo che, esposto durante la cerimonia svoltasi nella mattinata del 22 marzo, verrà ultimato nelle prossime settimane per essere inviato a Palermo in occasione della commemorazione del trentesimo anniversario delle Stragi di Capaci e Via D’Amelio.
Il Sindaco ha inoltre ricevuto una talea dell’Albero di Falcone, nell’ambito del progetto nazionale “Un albero per il futuro - Crea un grande bosco diffuso della legalità con i Carabinieri della Biodiversità”, cui il CCR ha aderito nelle scorse settimane. Il progetto rientra nell’ambito dell’iniziativa M’illumino di meno e unisce il tema della tutela dell’ambiente a quello della legalità.
La talea verrà messa a dimora e sarà registrata ufficialmente nell’albo del progetto.
Il sindaco m.a Valeria Olivieri ed il suo predecessore prof. Ernesto Berra (che aveva conferito la cittadinanza onoraria a Maria Falcone, sorella del giudice ucciso a Capaci), intervenendo, hanno proposto alcune riflessione sul tema, evidenziando la necessità di un percorso e di un impegno quotidiano nei rapporti con gli altri.

img-20220322-wa0000.jpg
img-20220319-wa0007.jpg

Mercoledì 30 Marzo 2022

OCCIMIANO - (gpc) Occimiano è un “comune ciclabile,” riconoscimento ottenuto da FIAB- Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta e non poteva non unirsi all’iniziativa nazionale promossa dalla FIAB della “Settimana Tutti a scuola a piedi o in bicicletta”, dal 21 al 25 marzo.
C’è stata una buona partecipazione da parte dei bambini e dei ragazzi, molte dei quali già abituati a raggiungere la scuola a piedi o in bici.
Si voleva così diffondere l’abitudine di accompagnare i propri figli lasciando a casa l’auto. In questo anno di pandemia la bicicletta è la soluzione ideale per mantenere le distanze, fare movimento e iniziare bene la giornata. Una pratica che fa bene all’ambiente, ma anche – e sono numerosi gli studi che lo confermano – ai ragazzi che si presentano così alle lezioni meno svogliati e con la mente più attiva. Un’abitudine poi che aiuta padri e madri a ritagliarsi un po’ di tempo con i propri bambini, mettendo da parte la fretta, la rabbia per un ingorgo improvviso o per un posteggio che non si trova.

a-scuola-in-bici.png

Mercoledì 30 Marzo 2022

OCCIMIANO – (gpc) Arriverà nei prossimi giorni una famiglia ucraina composta da mamma e figlio di circa 11 anni, che sarà ospitata in un alloggio messo a disposizione dell’Amministrazione comunale in Municipio che si è reso da poco disponibile e che è stato arredato con mobili donati da famiglie occimianesi. I profughi ucraini saranno seguiti dalla cooperativa Crescere insieme.
Le Famiglie ed i singoli residenti che, presso la propria abitazione o presso altra casa di proprietà, abbiano la disponibilità di uno spazio adeguato per l’accoglienza, potranno ospitare cittadini provenienti dall’Ucraina.
Si presume che sia da intendersi per un periodo medio-lungo ed il preavviso per attivare l’accoglienza delle famiglie potrebbe essere minimo, con modalità che saranno precisate successivamente, anche a seguito delle indicazioni che saranno definite a livello nazionale e regionale.
Il Comune potrà essere di supporto alle famiglie per le pratiche burocratiche di prima accoglienza e coinvolgendo le associazioni di volontariato del paese, anche per l’inserimento nella nostra comunità. In ogni caso per iniziare la procedura è necessario dare la propria disponibilità compilando Il modulo online sul sito della Regione Piemonte. L’invio del modulo non comporta l’instaurarsi di obblighi da parte della Regione e delle Autorità preposte nei confronti di chi esprime la propria disponibilità. Per eventuali informazioni, è sempre possibile scrivere all’ indirizzo mail accoglienza.ucraina@regione.piemonte.it, consultare il sito comunale (www.comune.occimiano.al.it), contattare gli uffici comunali (tel. 0142.809131 int 1- Carla) o rivolgersi allo sportello “Maggiordomus” tutti i mercoledì dalle 10,30 alle 12,30 presso la Biblioteca al 1°piano del Palazzo comunale, disponibile per aiuto nelle varie pratiche.

municipio2.jpg

TELECOMANDO a cura di Gian Paolo Cassano

Mercoledì 30 Marzo 2022

Una serata speciale per l’Ambiente: venerdì 8 aprile su Rai uno (ore 21,25) andrà in onda “CI VUOLE UN FIORE”, uno show di prima serata con Francesco Gabbani, accompagnato da Francesca Fialdini, per raccontare con parole e musica a tutti gli italiani che ognuno può fare la sua parte e la transizione ecologica è una necessità imprescindibile. Tra la Giornata Mondiale dell’Acqua e quella della Terra, Rai1 chiama a raccolta artisti e scienziati per una serata speciale che ci ricorda che i problemi del Pianeta non vanno in stand by. Si può parlare così di temi importanti come la sostenibilità e il futuro del Pianeta e farlo in maniera immediata divertente, solare ma autorevole insieme.
Sabato 9 Aprile alle ore 21.25 su Rai uno torna Alberto Angela con una nuova stagione di ULISSE, IL PIACERE DELLA SCOPERTA”, con quattro nuovi imperdibili appuntamenti dedicati alla conoscenza del nostro passato e alla storia di alcune delle vicende umane più appassionanti di sempre. Il viaggio avrà inizio con una puntata dal titolo “La notte del Titanic”. A centodieci anni di distanza dal suo affondamento, Alberto Angela accompagnerà i telespettatori nei luoghi che hanno segnato le vicende di questo transatlantico, un gioiello della tecnica ritenuto “inaffondabile”, naufragato nella notte tra il 14 e il 15 aprile del 1912. La seconda puntata, “Sardegna, l’isola che c’è”, è dedicata invece ad una delle isole più belle del Mediterraneo. Alberto Angela farà scoprire una Sardegna insolita, lontana dalle mete turistiche più conosciute. Un viaggio in una terra unica, alla ricerca dei colori, dei suoni, degli odori e dei segni che la caratterizzano. Nella terza puntata Alberto Angela indagherà’ sul cold case più antico della storia: “La scomparsa del Neanderthal”, mentre l’ultima sarà dedicata alla “belle époque parigina.”
Su Tv 2000, in Quaresima, ogni venerdì alle ore 11, dal Santuario della Scala Santa a Roma, la Via Crucis con le meditazioni di San Paolo della Croce e San Paolo VI.

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

Sabato 26 Marzo 2022

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO

DOMENICA 27 marzo 2022

********
* S. Messe nella settimana:
• Lunedì 28 marzo:ore 15,00 (esequie def.Carla Frassinelli Figazzolo)
• Martedì 29 marzo: ore 8,30
• Mercoledì 30 marzo: ore 18,00
• Giovedì 31 marzo: ore 18,00
• Venerdì 1 aprile: ore 18,00

* Domenica 27 marzo:
• Quaresima di fraternità a favore dei profughi dell’Ucraina
• Continua la raccolta di viveri (Chiesa Parrocchiale, Oratorio, Pro Loco) per l’Ucraina.

* Venerdì 1 aprile:
• Via crucis: ore 17,15 (in Chiesa restando al posto, distanziati)
• Astinenza (dal 14 anni in su)
• I venerdì del mese

* Visita pastorale
• Martedì 29 marzo: Borgo San Martino (Salone Milenese), Incontro dei Consigli pastorali, affari economici e carità con mons. Vescovo (ore 21,00)
• Venerdì 1 aprile: Occimiano (Chiesa parrocchiale) Liturgia penitenziale (ore 21,00)

* Devozione delle “tre Ave Maria”
• In questa settimana offriamo la 3° Ave “perché cessi la guerra e torni la pace in Ucraina e nel mondo.”

Sabato 26 Marzo 2022

FRASSINETO PO – (gpc) Con una Veglia di preghiera invocando il dono dello Spirito Santo è ripresa la visita pastorale nell’UP San Giovanni Bosco – Madonna dell’argine che, dopo la solenne inaugurazione a Frassineto (con la S. Messa celebrata insieme) domenica 23 febbraio 2020, era stata interrotta a causa dello scoppio della pandemia del covid.
Sabato scorso 19 marzo (nella solennità di san Giuseppe) erano presenti i parroci ed una rappresentanza dei fedeli delle 12 parrocchie che compongono l’Unità Pastorale: Borgo San Martino, Bozzole, Frassineto Po, Giarole, Mirabello M, Occimiano, Pomaro M., Rivalba, S. Maria del Tempio, Ticineto, Valmacca, Villabella.
Il Vescovo, nell’omelia ha precisato il senso della Visita del vescovo che passa nelle comunità cristiana per ravvivare il senso della fede, per incontrare tutti e ciascuno, perché attraverso alla sua visita si possa incontrare il Pastore che è Cristo Gesù che si prende cura del gregge. La Visita pastorale è un segno sacramentale, un servizio dell’unità diocesana
Al termine il moderatore don Emile Ollo, ringraziando i presenti, ha ricordato i prossimi appuntamenti, sia a livello comune per tutta l’UP, sia nelle singole parrocchie, a cominciare dall’incontro con i consigli pastorali degli affari economici e carità che si terrà a Borgo san Martino martedì 29 marzo (ore 21, nel Salone don Milanese).
“Questa Visita alle Unità - aveva scritto il vescovo nella lettera di indizione - mi auguro serva di stimolo per far lavorare insieme le diverse comunità. Cercherò di verificare tutte le realtà pastorali che sono presenti nelle varie comunità parrocchiali e le potenzialità che le Unità sono in grado di mettere in atto, e facendomi interlocutore attento degli organismi di partecipazione, mi sforzerò di creare vincoli più saldi e più fraterni di comunione ecclesiale tra le varie componenti del popolo di Dio. Io vengo sul territorio, nelle comunità parrocchiali per essere di stimolo a tutti, in primo luogo i sacerdoti miei fratelli e primi collaboratori nell’evangelizzazione, e per incontrare le persone, accoglierle e ascoltarle e ancora una volta annunciare Gesù e la sua Parola di salvezza. Rifletteremo insieme sul cammino da compiere, chiedendo a tutti disponibilità, apertura del cuore e della mente per poter discernere ciò che lo Spirito ci suggerisce sul futuro della nostra Chiesa. Pensare, progettare insieme, realizzare e vivere alcune realtà tra le Parrocchie ci aiuterà a condividere doni, ricchezze carismi per rendere viva la nostra Chiesa.”

visita-pastorale-1.JPG

Sabato 26 Marzo 2022

OCCIMIANO – (gpc) Un Museo dei santini di san Rocco. E’ questa l’iniziativa che potrebbe attuarsi in Parrocchia, grazie alla disponibilità, messa in atto da Fratel Costantino Debellis che dell’Associazione europea Amici di san Rocco è il fondatore e l’animatore. Infatti, la scorsa settimana (da giovedì 17 a sabato 19 marzo) fratel Costantino è stato ospite di don Gian Paolo ad Occimiano e poi incontrato una rappresentanza della comunità di Rivalba con l’assistente pastorale Lino Ricci. Fermandosi con loro in preghiera ha posto in rilievo la figura di san Rocco (che della Parrocchia è il patrono), un protettore ed un amico misericordioso contro la peste ed oggi invocato nei confronti della pandemia del covid. Ha incontrato il sindaco Piero Bovio che ha mostrato interesse per il progetto che potrebbe far nascere in paese un Museo nazionale che raccolga gli oltre 3.000 santini che fratel Costantino ha finora raccolto tra l’Italia e l’Europa segno di quella profonda devozione nei confronti di un Santo giovane ed amico degli ammalati che è diffusa in tutto il Continente.
E’ stata l’occasione per presentare l’Associazione europea degli amici di san Roco e l’esortazione a formare un gruppo in loco, come pure l’invito al prossimo incontro europeo che si terrà a Piana Battolla /Follo (SP) il prossimo 11 e 12 giugno.
E’ stato anche ricevuto da mons. Vescovo che si è informato sull’iniziativa dell’associazione dedicata a san Rocco e sul progetto del Museo dei santini rocchini. Con l’aiuto di don Simone ha anche potuto visitare in altre parrocchie alcune cappelle o chiese dedicate al santo e poi, con don Gian Paolo, si è recato in visita alla parrocchia di San Rocco a Cascinagrossa (in diocesi di Alessandria), accolto amabilmente dal parroco can. prof. Fabrizio Casazza.
San Rocco di Montpellier è un Santo della misericordia (che il Papa aveva invitato a riscoprire nel giubileo straordinario della misericordia) e nonostante i secoli, sempre molto attuale per il suo essere uomo di carità verso i più poveri ed i sofferenti, molto venerato in Italia ed in Europa.

srocco-2.jpg
san-rocco-3.jpg

Sabato 26 Marzo 2022

OCCIMIANO (gpc) – La Giornata in memoria delle vittime del covid è stata ricordato con un’iniziativa che ha coinvolto i bambini del doposcuola della primaria. Così nel pomeriggio di venerdì 18 marzo, dopo due anni di pandemia e l’avvio di una fase di ritorno alla “normalità”, il Comune e i bambini, con il sindaco Valeria Olivieri e l’insegnante Sara Barbano, hanno reso omaggio alle vittime di Covid presso la Quercia della Memoria, piantumata la scorsa primavera nel Parco della Rimembranza. In questa occasione, ai rami dell’albero sono stati appesi disegni e pensieri rivolti a chi ha combattuto in prima linea (personale sanitario e volontari) e un vaso di fiori in ricordo di chi non ce l’ha fatta, tra cui alcuni concittadini occimianesi.

memoria-covid-2.jpg
memoria-covid-3.jpg

Sabato 26 Marzo 2022

OCCIMIANO (gpc) - La stagione primaverile del Comitato Provinciale è ripartita domenica scorsa nel segno del Dopolavoro Ferroviario di Alessandria, con Giuseppe Bobbio e Flavio Bonati vincitori del “2° Memorial Sara Spada”, riservato alla Categoria D. In finale 6-1 alla Moranese, in gara con Pierino Ghione e Renato Bevione, rispettivamente 91 e 86 anni: complimenti! In semifinale sconfitti i beniamini di casa dell’Occimianese, Roberto Poggio e Sergio Vogliotti (9-8 dal DLF) e la Frugarolese con Luigino Bittolo e Carlo Carbone (13-3 contro la Moranese). Alla premiazione presenti il sindaco Valeria Olivieri, i rappresentanti dell’Occimianese - il presidente Giorgio Mastroianni, il vice Beppe Degiovanni e i consiglieri Paolo Rossi e Guglielmino Volpi - e l’arbitro Gianluca Cavalli. Premi in oro offerti dai genitori di Sara, giovane di Giarole appassionata di bocce e scomparsa per una grave malattia, ricordata dalla società organizzatrice con un omaggio floreale alla famiglia.

le-coppie-finaliste-con-i-genitori-di-sara-e-i-dirigenti-della-bocciofila-occimianese.jpg