Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Dicembre 2012

Europa

Martedì 11 Dicembre 2012

OCCIMIANO – (gpc) A Bruxelles ! Intensa esperienza è quella vissuta dalla delegazione occimianese del Consiglio dei ragazzi dal 9 al 12 dicembre scorsi.
Tra i 20 minisindaci e consiglieri comunali dei ragazzi presenti a Bruxelles ben 5 erano del Monferrato
La delegazione monferrina era composta di una decina di componenti di alcuni consigli comunali dei ragazzi ed alcuni insegnanti, guidata dal sindaco di Occimiano Ernesto Berra: Vittoria Deambrosis, Elena Montaldi e Lara Ferraris (CCR di Occimiano), Gian Luca Guerra e Roberto Mignacco (CCR di Giarole e Villanova), accompagnati dal Preside dell’Istituto don Milani Roberto Viale ed tre insegnanti (Paola Debernardis, Franca Barbesino e Valeria Olivieri).
Lunedì 9, nella capitale belga, la giornata era iniziata al palazzo del Congresso delle Regioni. Dopo una presentazione generale, Vittoria Deambrosis ha poi metaforicamente accettato il premio Nobel con un breve discorso nel quale ha ricordato Altiero Spinelli e le caratteristiche del ruolo dei minisindaci. La giornata é poi continuata con la visita al Parlamento Europeo e ad altre istituzioni europee. A cena c’è stato un incontro dibattito con il Ministro Profumo in cui i minisindaci rappresentanti il Piemonte,Lazio e Sicilia hanno cercato di “convincere” il Ministro della validità dei Consigli Comunali dei Ragazzi quale strumento formativo per crescere buon Cittadino.
gpc

parlamento-europeo-2.jpg

PARROCCHIA S. VALERIO OCCIMIANO (AVVISI)

Martedì 4 Dicembre 2012

DOMENICA 2 dicembre 2012

* S. Messe in settimana
Lunedì 3 dicembre: ore 18,00
Martedì 4 dicembre: ore 18,00
Mercoledì 5 dicembre: ore 18,00
Giovedì 6 dicembre: ore 18,00
Venerdì 7 dicembre: ore 16,00 (I venerdì del mese)

* Domenica 2 dicembre:
Giornata del Ringraziamento
Giornata del Sovvenire
Giornata spiritualità A.C. (S. Maria del Tempio, ore 15)

* Domenica 9 dicembre: Festa degli anniversari di matrimonio

* Mercoledì 5 dicembre:
Festa del beato Filippo Rinaldi (S. Messa ore 18,00)

* Sabato 8 dicembre (Immacolata):
Vigilia (7 dicembre): S. Messa festiva (ore 16,00)
S. Messe: 10,00 (Casa riposo); 10,00
Giornata dell’Azione Cattolica (nella vigilia)
Mercatino dell’Avvento

* Channukkà - Giornata dell’ebraismo :
Sabato 8 dicembre (Sinagoga, ore 18,30)

* Circolo don Giacomo Alberione
Inizia la campagna tesseramento (Adulti € 10, ragazzi € 8 per tutto l’anno)
prossimo film: “Viaggio al centro della terra” (sabato 8 dicembre, ore 21,00)

La Parola di Papa Benedetto

Martedì 4 Dicembre 2012

LA PAROLA DI PAPA BENEDETTO
a cura di Gian Paolo Cassano

“Dio non è un’ipotesi lontana sull’origine del mondo; non è un’intelligenza matematica molto lontana da noi. Dio si interessa a noi, ci ama, è entrato personalmente nella realtà della nostra storia, si è auto comunicato fino ad incarnarsi”. Lo ha affermato Benedetto XVI durante la catechesi dell’udienza generale di mercoledì 28 novembre.
Il Papa ha invitato poi a guardare “come Gesù si interessa di ogni situazione umana che incontra, si immerge nella realtà degli uomini e delle donne del suo tempo”. Il suo è uno stile che “diventa un’indicazione essenziale per noi cristiani: il nostro modo di vivere nella fede e nella carità diventa un parlare di Dio nell’oggi, perché mostra con un’esistenza vissuta in Cristo la credibilità, il realismo di quello che diciamo con le parole, che non sono solo parole, ma mostrano la realtà, la vera realtà”.
Così Paolo “non parla di una filosofia che lui ha sviluppato, non parla di idee che ha trovato altrove o inventato, ma parla di una realtà della sua vita, parla del Dio che è entrato nella sua vita, parla di un Dio reale che vive.”
Questi esempi indicano che “parlare di Dio vuol quindi dire anzitutto avere ben chiaro ciò che dobbiamo portare agli uomini e alle donne del nostro tempo”: questo “richiede una familiarità con Gesù e il suo Vangelo, suppone una nostra personale e reale conoscenza di Dio e una forte passione per il suo progetto di salvezza, senza cedere alla tentazione del successo, ma seguendo il metodo di Dio stesso. Il metodo di Dio è quello dell’umiltà – Dio si fa uno di noi – è il metodo realizzato nell’Incarnazione nella semplice casa di Nazaret e nella grotta di Betlemme, quello della parabola del granellino di senape”.
Ora il “luogo” di applicazione “privilegiato” di questa testimonianza è la famiglia che è “la prima scuola per comunicare la fede alle nuove generazioni”: qui diventa “importante anzitutto la vigilanza”, che è anche “sensibilità nel recepire le possibili domande religiose presenti nell’animo dei figli, a volte evidenti, a volte nascoste” insieme alla gioia, perché “la comunicazione della fede deve sempre avere una tonalità di gioia”.
Domenica 2 dicembre, all’Angelus, all’inizio dell’Avvento, il Pontefice ha chiesto “sobrietà e preghiera”, di attesa per la venuta di Gesù di “crescere e sovrabbondare nell’amore”, con “un diverso modo di vivere”: i cristiani “in mezzo agli sconvolgimenti del mondo, ai deserti dell’indifferenza e del materialismo… accolgono da Dio la salvezza e la testimoniano con un diverso modo di vivere, come una città posta sopra un monte”.
Ha ricordato poi le responsabilità dei cristiani, parlando di amore e di giustizia: “la comunità dei credenti è segno dell’amore di Dio, della sua giustizia che è già presente e operante nella storia ma che non è ancora pienamente realizzata, e pertanto va sempre attesa, invocata, ricercata con pazienza e coraggio”.
Un pensiero è andato alla beatificazione del martire indiano Devasahayam Pillai, “un fedele laico vissuto nel XVIII secolo.”
Gian Paolo Cassano

Telecomando

Martedì 4 Dicembre 2012

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

Quattro prime serate in compagnia delle avventure – e disavventure - di Giannino Stoppani, detto GIAN BURRASCA. Ritorna infatti uno sceneggiato indimenticabile della Rai, con attori come Rita Pavone, Valeria Valeri, Ivo Garrani, Milena Vukotic, Arnoldo Foà, Sergio Tofano, Bice Valori e la regia di Lina Wertmuller. Dal 15 dicembre su Rai 5 viene riproposto “Il Giornalino di Gian Burrasca”, tratto dall’omonimo libro di Vamba e diretto da Lina Wertmuller ogni sabato, (ore 21,15), fino al 5 gennaio e in replica la domenica pomeriggio alle 14.00 circa.
La puntata di ATLANTIDE di mercoledì 12 dicembre (La 7, ore 21.10), condotta dal geologo e primo ricercatore del CNR Mario Tozzi, con Greta Mauro, sarà a Roma, per una puntata dedicata ai segni della terra. In questa puntata ci sarà una grande esclusiva: Atlantide mostrerà l’Ateneum dell’Imperatore Adriano (finora mai visto in televisione) ritrovato vicino a Piazza Venezia, sotto il livello stradale, in seguito agli scavi della nuova linea della metropolitana.
Registriamo inoltre una dura presa di posizione di Luca Borgomeo (Presidente dell’AIART) su un tipo di fiction che è solo TV diseducativa. “Le fiction in onda sugli schemi televisivi di casa nostra sono spesso di pessima qualità.” E’ il caso di “Tempesta d’amore”, (ogni sera alle 19.45, su Rete 4), “dove viene proposta una visione distorta della religione cristiana”. Infatti “Una delle protagoniste della soap opera, Doris, madre di due gemelli, prega la Madonna per mettere a segno le sue malefatte: omicidi, ricatti morali e falsificazione della realtà ….” E’ “un ulteriore esempio di una visione superstiziosa della religione, lontana dalla realtà”.
Gian Paolo Cassano

Grazie

Martedì 4 Dicembre 2012

OCCIMIANO - (gpc) Sacrestani da un secolo. E’ la storia della famiglia Ercole: ora l’ultima discendente Livia Ercole in Anarratone, per motivi d’età, lascia il testimone al più giovane Simone Prendin e la comunità parrocchiale occimianese sente il bisogno di dire grazie.
L’occasione è stata data dalla festa del ringraziamento domenica scorsa 2 dicembre. Già alcuni anni fa gli era stato il data la “spiga d’argento” come riconoscimento significativo di benemerenza in occasione della festa di san Valerio. Ma ora, terminando il suo servizio (e con lei di una tradizione familiare) è sembrato opportuno esprimere ancora pubblicamente un grazie. Al termine della S. Messa introdotta da una poesia in piemontese del consigliere comunale Maria Rosa Scarrone e contraddistinta da un sentitissimo applauso, il prevosto, a nome della Parrocchia, ha consegnato un’icona mariana in argento, espressione della riconoscenza dei parrocchiani, mentre Olimpia Casalone ha tracciato una memoria storica.
Anche il sindaco e con i rappresentanti del Consiglio Comunale dei ragazzi hanno voluto far sentore il loro grazie consegnato il gagliardetto del comune, come pure le ex allieve salesiane con una bella pianta di fiori.
Infatti – ha ricordato Olimpia Casalone - per quasi cento anni, infatti, la famiglia Ercole ha svolto la funzione di sacrestano. Luigi Ercole, detto Luisen, classe 1878, aveva iniziato il suo servizio prima con don Angelino, seguito da mons. Colli , Don Torrriano e infine don Gatti .
A quell’epoca la prima messa era alle sei del mattino e lo si vedeva già presente a preparare i paramenti, per servire il prevosto durante la messa… A Luisen (dopo 52 anni) successe, non il figlio, ma la nuora, Maria Balbo, la Mariulen, che al lavoro di postino affiancava la cura della Chiesa, lasciando poi i medesimi compiti (l’attività di postina e di sacrestano) alla figlia Livia, che ha continuato con la stessa dedizione di famiglia ! E’ sempre stata puntuale e solerte, sia per i vivi che per i morti. Il suo lavoro, il tempo che vi ha dedicato è stato prezioso e impagabile.
Per questo unanime è stato il grazie per tutto quello che lei (con la sua famiglia), ha fatto per la comunità occimianese!
gpc

dscn7750_r1.jpg

dscn7751.JPG

Consiglio Comunale

Martedì 4 Dicembre 2012

OCCIMIANO – (gpc) Il Consiglio comunale dello scorso 29 novembre, presieduto dal sindaco prof. Ernesto Berra ha esaminato il programma del nuovo consiglio comunale dei ragazzi (da poco rinnovato) impostato sullo slogan “Per stare bene (con gli altri, con noi stessi, con le corse da fare).
E’ stato inoltre approvato l’assestamento di bilancio (con una variazione di € 2.901.192), in seguito al maggior contributo concesso dalla Regione Piemonte per lavori di sistemazione degli argini del torrente Rotaldo.
Sono stati approvati anche alcuni Regolamenti: quello generale delle entrate comunali, quello per l’applicazione delle sanzioni amministrative, quello sugli strumenti deflattivi del contenzioso e quello per la localizzazione degli impianti radio elettrici. E’ stato anche approvato il regolamento per l’imposta municipale propria; a tal riguardo il capogruppo consigliare Stefano Zoccola, rilevando la mancanza del riconoscimento del ruolo dei negozi nei nostri piccoli centri, ha chiesto al sindaco e alla giunta di portare la discussione all’Unione dei Comune, evidenziando come l’attività comunale dei nostri paesi sia un vero e proprio servizio utile.
gpc

Agricoltori

Martedì 4 Dicembre 2012

OCCIMIANO – (gpc) Un clima di intensa partecipazione ha caratterizzato domenica scorsa 4 dicembre la consueta Giornata del ringraziamento, organizzata dalla Coldiretti. Erano presenti il sindaco Ernesto Berra, il vice sindaco Emanuela Aceto,  l’assessore all’agricoltura Fabio Montaldi (ed altri consiglieri) il comandante delle Stazione Carabinieri m.lo lgt. Antonio Caputo e, in rappresentanza della Coldiretti Renato Baldi (presidente di zona), Davide Biglia (segretario zonale) e Mario Debernardis (occimianese di origine).
Gli agricoltori si sono ritrovati per partecipare alla S. Messa in Chiesa parrocchiale, durante la quale sono stati portati all’altare (da parte dei bambini) diversi doni e frutti dell’annata agricola e durante la quale è stato sottolineato da parte del prevosto il significato del ringraziamento al termine di un anno, insieme al messaggio della liturgia della I domenica di Avvento con il suo richiamo alla vigilanza e alla speranza; è stata anche letta (da parte di Carmen Boccalatte Albertazzi) la preghiera dell’agricoltore.
Al termine dell’Eucaristia, è seguita la benedizione della macchine agricole in piazza Carlo Alberto, per concludersi con il pranzo sociale, presso il Ristorante del Moro.
gpc

ringraziamento-2012_r.jpg