Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Luglio 2009

NUOVO CONSIGLIO DELL’ASILO PER L’ANNO 2009

Venerdì 31 Luglio 2009

OCCIMIANO – (gpc) E’ stato rinnovato il Consiglio di amministrazione dell’Ente Morale Asilo infantile. Infatti, dopo la nomina da parte del Sindaco dei quattro membri di spettanza comunale, è toccato al membro di diritto (il parroco) don Gian Paolo Cassano convocare la prima riunione che si è tenuta in Municipio lo scorso giovedì 16 luglio.
Si è proceduto così alla nomina del presidente che, all’unanimità  stato eletto nella persona di Enzo Pugno; gli altri consiglieri sono Valentina Marino, Cristina Degiovanni, Sultane Dilili e don Gian Paolo Cassano.
Il  consiglio ha proceduto quindi a nominare segretaria Carla Marchisio ed ha avuto un cordiale incontro con il Sindaco  Ernesto Berra, il vice sindaco Emanuela Aceto ed i consiglieri delegati Daniela Figazzolo e Carmen Inglese.
E’ stata l’occasione per ringraziare i precedenti amministratori per l’ottimo lavoro svolto (erano presenti per l’occasione del “passaggio di consegne” la presidente Ivana Giorcelli e la segretaria Marta Bocca). Sono state discusse inoltre alcune linee programmatiche a partire dalla corretta gestione della scuola materna e, nella prospettiva futura, in piena collaborazione con la parrocchia e con tutti coloro che si renderanno disponibili, alla collaborazione dell’attività educativa con i più piccoli (dai mini nidi, all’asilo) e con i più grandi, nell’attività oratoriana.

LA PAROLA DI PAPA BENEDETTO - ESTATE 2009

Venerdì 31 Luglio 2009

Il Papa, come ogni anno si concede un periodo di riposo e di vacanza e quest’anno si è recato in Val d’Aosta, a Les Combes (che già molte volete ospitò il suo predecessore) dal 13 al 29 luglio. Qui è stato accolto  con  molto calore,  grandissima festa e contentezza.
Un piccolo incidente poi  ha segnato il soggiorno del Pontefice: in seguito a una caduta “accidentale” nello chalet che ne ospita il soggiorno in montagna, il Papa ha riportato una frattura al polso destro che venerdì 17 luglio in mattinata  stata sottoposta, dopo gli esami radiologici del caso, a una riduzione da parte dei sanitari dell’ospedale di Aosta.
In giornata poi il Papa è tornato a Les Combes, confermando tutti gli impegni presi ed, in primis, la visita a Romano Canavese, terra natale del card. Tarcisio Bertone (segretario di Stato) domenica 19 luglio.
Qui era giunto verso le 11,45 e, dopo una preghiera all’interno della chiesa dei santi Pietro e Solutore martire, ha sottolineato come la visita fosse un “omaggio” al suo “più stretto collaboratore”, il card. Tarcisio Bertone, scherzando sul suo infortunio: “come vedete, a causa del mio infortunio, sono un po’ limitato nella mia agilità, ma la presenza del cuore è piena, e sono con voi con grande gioia!”. 
Poi ha ringraziato i medici e tutto coloro che lo hanno circondato di affetto e di cure in questi ultimi  giorni: “vorrei in questo momento dire grazie con tutto il mio cuore a tutti: sono stati tanti che hanno mostrato, in questo momento, la loro vicinanza, la loro simpatia, il loro affetto per me e hanno pregato per me, e così si è rafforzata la rete della preghiera ci unisce in tutte le parti del mondo.”
Salutando il vescovo di Ivrea, mons. Arrigo Miglio, il Papa ha affermato come questa sia una terra che conosce bene il valore del lavoro che non deve mai dimenticare che, specie in tempi critici come quelli attuali, la chiave della convivenza sta nella solidarietà e non in una economia di solo profitto: anche qui “molte famiglie sperimentano una situazione di difficoltà economiche a causa della carenza di occupazioni lavorative (…) Cari amici, non scoraggiatevi! La Provvidenza aiuta sempre chi opera il bene e si impegna per la giustizia; aiuta quanti non pensano solo a sé, ma anche a chi sta peggio di loro”.
Nella storia “i valori fondamentali della famiglia e del rispetto della vita umana, la sensibilità per la giustizia sociale, la capacità di affrontare la fatica e il sacrificio, il forte legame con la fede cristiana attraverso la vita parrocchiale e specialmente la partecipazione alla santa Messa” hanno costituito una  vera forza per la nostra gente; lo saranno ancora per “permettere alle generazioni di oggi di costruire con speranza il proprio futuro, dando vita a una società veramente solidale e fraterna, dove tutti i vari ambiti, le istituzioni e l’economia siano permeati di spirito evangelico”.
Benedetto XVI ha avuto  un pensiero particolare ai giovani, rilevando soprattutto la responsabilità educativa degli adulti:, domandandosi che tipo di cultura  venga “loro proposta; quali esempi e modelli vengano ad essi proposti, e valutare se siano tali da incoraggiarli a seguire le vie del Vangelo e della libertà autentica. La gioventù è piena di risorse, ma va aiutata a vincere la tentazione di vie facili e illusorie, per trovare la strada della Vita vera e piena”.
Rifacendosi infine alla ricchezze delle tradizioni cristiane del Canavese, ha esortato la comunità diocesana “ad impegnarsi sempre più nel campo dell’educazione e dell’accompagnamento vocazionale”, sotto l’ausilio della Madonna della Stella, così venerata ad Ivrea.

ESTATE RAGAZZI 2009

Domenica 26 Luglio 2009

dscn1730.JPG

OCCIMIANO – Continua l’esperienza di Estate Ragazzi che sta impegnando un centinaio tra ragazzi, bambini ed animatori per un mese intenso alla ricerca di un impegno di amicizia e di vita cristiana più autentica.
Giovedì  scorso 16 luglio è stata la volta di una gita in bicicletta (per i più piccoli in pullmino) a Santa Maria del Tempio, sulle orme del servo di Dio padre Bonaventura da Occimiano e quest’anno caratterizzata dall’incontro coi ragazzi che stanno facendo la stessa esperienza estiva a Valmacca e a S.Maria del Tempio.
Accolti con grande cordialità dal parroco, il cappuccino p. Massimo Colli Franzone, i ragazzi  hanno vissuto la giornata con una serie di attività e celebrando il sacramento della Confessione, sulle orme del loro illustre concittadino padre Bonaventura Carretti, sepolto nella Chiesa di S. Maria.
Estate Ragazzi quest’anno, con la guida del diacono don Simone Viancino e con una collaborazione stretta a livello vicariale si ispira allo slogan “Extra Time”.
La conclusione sarà con la festa finale venerdì 24 e la S. Messa di domenica 26 luglio.

TORNEO OVER 40 ALL’ORATORIO ESTATE 2009

Giovedì 16 Luglio 2009

bagnet-blu-e-cudighen-verde-prima-della-finalissima.jpg

OCCIMIANO – Calcio in Oratorio non per i ragazzi, ma per i genitori. E’ stato molto bello in Oratorio vedere sfidarsi nel gioco del calcio non i ragazzi ma i loro genitori. I figli infatti hanno applaudito i loro papà che si sono affrontati nella seconda edizione del Torneo di calcetto (over 40) organizzato dall’Oratorio – Centro giovanile “Maria Ausiliatrice” di Occimiano, sul campetto in sintetico dell’Oratorio.
Mercoledì sera  15 luglio nella finalissima si imposta la formazione del Bagnet  (Davide Lafargiola, Ernesto Berra, Piero Casalone, Claudio Delodi, Luigi Lupano, Mirko Masiero, Roberto Mazzucco, Claudio Rizzi) sugli Aulinot (Franco Delodi, Fausto Cantamessa, Davide Cavaliere, Costanzo Cotoia, Gianni Fante, Piero Finotti, Massimo Sillano, Giuseppe Todaro).
Trascinatore è stato Roberto Mazzucco  (capocannoniere con 25 gol, ed il portiere dell’ultima ora Aldo Montaldi, che è stato premiato come giocatore più disponibile; infatti, come jolly ha difeso anche la porta dei Bagna cauda nel triangolare per il 3°, 4° e 5° posto, premiato: una sorta di ‘jolly’ pescato per l’atto conclusivo della kermesse, capace di cambiare tre squadre in mezz’ora: incredibile! Al terzo posto la Muletta, vincitrice lo scorso anno.
Ecco le  formazioni delle altre tre sudare partecipanti: Cudighen (Benedetto Rogato, Valerio Casalone, Pierangelo Daffara, Roberto Deambrosis, Roberto Melloni, Enrico Perinciolo, Roberto Varzi, Giuseppe Volta.); Muletta (Mauro Barbano, Walter Bellan, Nino Bongiorno, Franco Cotoia, Mario Debernardis, Paolo Delodi, Pierangelo Scagliotti, Maurizio Vola.) e Bagna cauda (Eusebio Baldasso, Alberto Alliverti, Antonio Arenare, Massimo Caprioglio, Vittorio Casalone, Maurizio Collot, Paolo Vettoretto, Mauro Zanellato).
Premi individuali sono andati inoltre a Piero Bellomo (miglior riserva), Costanzo Cotoia, (il più ‘polemico’). Riconoscimenti sono andati anche agli arbitri Fabio Borlini, che ha diretto le varie finali, Alessandro Borlini, Pagnotta, Luca Ferrari, Stefano Zoccola. Bravi i tre speaker, Giacomo Scagliotti, Tommaso Rizzo e Roberto Bolognesi, ed i volontari della Croce Verde di San Germano (a disposizione per ogni evenienza di soccorso). Dopo la premiazione per tutti un gustoso rinfresco da parte della Pro Loco  in piazza Carlo Alberto.