Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Dicembre 2020

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

Giovedì 31 Dicembre 2020

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO
********
DOMENICA 27 dicembre 2020

* S. Messe in settimana
• Lunedì 28 dicembre: ore 18,00
• Martedì 29 dicembre: ore 18,00
• Mercoledì 30 dicembre: ore 15,00 (esequie def. Anna Barbano Andreone)
• Giovedì 31 dicembre: ore 16,30
• Venerdì 1 gennaio: ore 10,00
• Sabato 2 gennaio: ore 16,30

* Lunedì 28 dicembre:
• Vespri (ore 17,45)

* Padre Bonaventura: per il 313° anniversario nascita (4 gennaio 1708)
• Lunedì 4 gennaio: S. Messa (ore 18,00) preceduta dai Vespri (ore 17,45)
• Casale, Pontificale Dedicazione Cattedrale (ore 17,30)

* Preghiera per la Pace (giovedì 31 dicembre):
• ore 17,15 -18,45: in Chiesa Parrocchiale

* Calendari Fanfarini:
• per un augurio di Buon Natale nel Signore Gesù che nasce per noi !

* Devozione delle “tre Ave Maria”
• In questa settimana offriamo la 3° Ave Maria “per tutte le famiglie del mondo, affidandole alla protezione della Santa Famiglia di Nazareth”.

LA BELLEZZA NELLA PAROLA a cura di gpc

Giovedì 31 Dicembre 2020

“Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose meditandole nel suo cuore“ (Lc. 2,19). Iniziando un nuovo anno la Liturgia ci invita a guardare a Colei che con il suo sì, ha reso possibile che il Verbo si facesse carne e venisse ad abitare in mezzo a noi (cfr. Gv.1,14). Maria è Colei ha custodito nel suo cuore la Parola che in Lei ha scelto di entrare nel nostro mondo.
Colpisce per la sua delicatezza la tavola che Sandro Botticelli realizzò nel 1467 e che ora è conservata al Musée du Petit Palais ad Avignone. Gesù e Maria sono sotto una piccola loggia, rappresentati voltati di tre quarti verso sinistra, mentre Maria tiene il piccolo Gesù su un ginocchio. Emerge tutta la delicatezza della Madre che con la mano destra accarezza il bambino, mentre con l’altra si appresta ad allattarlo. In questa composizione (dove si nota l’influenza di Donatello e Filippi Lippi per la composizione e le forme e del Pollaiolo per l’uso dei colori) si allude al tema della Madonna del latte, richiamandosi al mistero dell’Incarnazione ed al ruolo di Maria Mediatrice.
Il paesaggio che si intravede dietro la piccola loggia è roccioso e ripido, con un albero presente proprio sul limite della montagna. L’uso dell’azzurro ottenuto con i lapislazzuli, particolarmente pregiato, nel manto di cui è rivestita la Vergine, allude alla divinità del Figlio di Dio di cui è Madre, che è invece è rivestito con un panno bianco pure segno della divinità). Entrambi sono segnati dal nimbo, mentre la capigliatura di Maria è particolarmente curata, secondo il gusto rinascimentale. I due voi si si incrociano con uno sguardo malinconico e pensieroso (come Botticelli fece nella Madonna dell’Eucaristia).
All’inizio di quest’anno affidiamo alla Madonna i nostri propositi di pace e, come il Papa ci indica nel suo Messaggio per la giornata mondiale della pace, impegniamoci per una “cultura della cura per debellare la cultura dell’indifferenza, dello scarto e dello scontro, oggi spesso prevalente.”
“Vergine benedetta,/che ’l pianto d’Eva in allegrezza torni./Fammi, ché puoi, de la Sua gratia degno,/ senza fine o beata,/già coronata nel superno regno.” (Petrarca, Canzoniere, Preghiera alla Vergine).

botticellimadonnaconbambinoavignone.jpg

CALENDARIO PASTORALE a cura di Gian Paolo Cassano

Giovedì 31 Dicembre 2020

OCCIMIANO – Si tiene giovedì 31 dicembre la preghiera - veglia per la pace, subito dopo la S. Messa (ore 16,30) festiva della vigilia con inizio alle 17,15 in Chiesa parrocchia, pregando e meditando il Messaggio per la Giornata della pace del Papa e concludendo con il Te Deum.
IN CATTEDRALE
CASALE – Giovedì 31 dicembre il vescovo presiede l’Eucaristia con il canto del Te Deum alle ore 17,30. Venerdì 1 gennaio Mons. Sacchi presiede l’Eucaristia alle ore 18,00. Lunedì 4 gennaio, nella solennità della Dedicazione della Cattedrale (e 22° anniversario della morte di mons. Carlo Cavalla) il Vescovo presiede l’Eucaristia alle ore 17,30.
APOSTOLATO DELLA PREGHIERA
Ecco l’intenzione particolare diocesana affidata da Mons. Vescovo all’Apostolato della preghiera per il mese di gennaio: “perché cresca la fede, la vita pastorale delle nostre comunità ed il cammino personale di tutti i credenti, provati dal coronavirus.”
PELLEGRINAGGIO
CREA – Si rinnova sabato 2 gennaio la proposta del breve pellegrinaggio mariano mensile (I sabato del mese), l’appuntamento è alle ore 7,30 al piazzale dei pullman con la S. Messa in Basilica alle ore 8,00.

Franco Delodi

Giovedì 31 Dicembre 2020

OCCIMIANO (gpc) Erano in tanti mercoledì scorso 23 dicembre a stringersi attorno ai familiari (in primis la moglie Luciana e la figlia Giulia) celebrando il funerale di Franco Delodi, generoso volontario, soprattutto con la protezione civile che, a causa del covid, è passato nella Casa del Padre.
I volontari della Protezione civile hanno assicurato il servizio d’ordine per disciplinare l’ingresso in Chiesa, mentre l’amministrazione comunale aveva provveduto a chiudere il tratto di strada antistante la Chiesa parrocchiale, cosicché, usufruendo anche della piazzetta Giovanni Lanza, i fedeli (con un impianto esterno di amplificazione) avessero potuto partecipare e seguire la S. Messa.
Il prevosto nell’omelia ha colto il significato dell’attenzione alla volontà del Signore e della chiamata dell’ultima ora della vita che arriva all’improvviso, cogliendo la generosità del servizio di Franco Delodi. Erano presenti numerosi labari e gonfaloni in rappresentanza, dagli alpini alla croce rossa, alla protezione civile …
Al termine hanno preso la parola il sindaco di Occimiano Valeria Olivieri (erano presenti, in forma ufficiale con il gonfalone del Comune il sindaco di Casale M. Federico Riboldi ed, in rappresentanza del sindaco di Mirabello M., l’assessore Aurelio Carrer) che ha ricordato come Franco fosse stato “un punto di riferimento, un collaboratore, ma soprattutto un amico” che “c’era: quando avevi bisogno di lui, eri sicuro di ricevere l’aiuto richiesto. Nei diversi ruoli rivestiti, da vicepresidente della Proloco, a coordinatore del Gruppo di Protezione Civile A.N.A. a Presidente di seggio, il contributo offerto è sempre stato prezioso e determinante. Nella gestione dell’emergenza pandemica che ancora stiamo vivendo, i suoi consigli e la coordinazione del suo gruppo ci aiutava a essere più tranquilli. Nell’allestimento della nuova sede destinata alle consultazioni elettorali, nel settembre scorso, devo dire che i suoi consigli, supportati dalla sua esperienza organizzativa e di presidente di seggio, ci hanno aiutati ad offrire una soluzione adatta sia alle esigenze di distanziamento che di funzionalità.”
Sono intervenuti anche il presidente dell’ANA di Casale Gian Luigi Ravera, ricordando il senso del dovere e come in ogni situazione di necessità Franco fosse sempre presente, mentre il segretario del gruppo di Protezione Civile Riccardo Costa ricordando un amico, un volontario, una guida ha espresso un grazie sincero che viene dal cuore ed un arrivederci ! E’ stata anche letta la bella preghiera del volontario di protezione civile. La salma poi è stata tumulata nella tomba di famiglia al Cimitero di Occimiano.

franco-2.jpg

S. Messa di Natale

Giovedì 31 Dicembre 2020

OCCIMIANO – (gpc) In un anno speciale, segnato dal covid e dalle necessarie misure di prevenzione, la S. Messa della mezzanotte è stata anticipata nel pomeriggio della vigilia. Con la collaborazione ella Protezione civile e dell’amministrazione comunale è stato possibile disciplinare l’ingresso e, grazie ad un impianto esterno, permettere a chi era rimasto fuori di seguire la S.Messa. Al termine, disciplinati, i fedeli hanno potuto assaggiare una cioccolata calda, in piazza Carlo Alberto, grazie alla disponibilità della famiglia Acampora. Nella vigilia un Babbo Natale è passato a portare i doni ai bambini. Anche quest’anno, poi, la facciata del Palazzo Comunale di Occimiano è illuminata da speciali luci natalizie. Un proiettore, messo a disposizione gratuitamente dalla ditta Cold car, ha infatti permesso di rendere un effetto luminoso la piazza Carlo Alberto, riflettendo immagini natalizie sulla facciata del Municipio, grazie alla collaborazione di Maria Teresa e Danilo Cappa per avere consentito di posizionare il proiettore nella loro proprietà e ai volontari che hanno contribuito ad abbellire Occimiano allestendo le luminarie e l’albero in largo Baden Powell.
Giovedì 31 dicembre si rinnoverà l’appuntamento della preghiera per la pace, anticipato, al termine della S. Messa, verso le 17,15, meditando insieme il messaggio del Papa per la Giornata, pregando e cantando. In occasione poi del 313° anniversario della nascita del servo di Dio fra’ Bonaventura da Occimiano (4 gennaio 1708), verrà programmata la celebrazione dei Vespri prima della S. Messa, nel giorno anniversario (4 gennaio) richiamandosi alla figura del servo di Dio fra’ Bonaventura.

presepe-occimiano.jpg

TELECOMANDO a cura di Gian Paolo Cassano

Giovedì 31 Dicembre 2020

Grande musica sui canali Rai in occasione delle feste natalizie, a partire da sabato 26 dicembre, su Rai2, con uno straordinario evento musicale, in onda, in diretta alle 10, dalla splendida cornice del Teatro Rossini di Pesaro: il concerto dell’Orchestra Sinfonica Rossini, in onore di Santo Stefano, primo martire della Cristianità. Come da tradizione, poi, la musica aprirà il nuovo anno, con due appuntamenti, entrambi a cura di Rai Cultura: alle 12.20, su Rai1, e poi in replica su Rai5 alle 18.30, in diretta dal Teatro La Fenice di Venezia, il Concerto di Capodanno con l’Orchestra del Teatro La Fenice, in questa edizione diretta dal maestro Daniel Harding. Alle 13.30, su Rai2, e in replica su Rai5 alle 17.30, il Concerto di Capodanno 2021 della Vienna Philharmonic Orchestra, dalla sala del Musikverein, che vedrà in scena per la sesta volta il Direttore d’Orchestra Riccardo Muti. Mercoledì 6 gennaio 2021, infine, sempre curato da Rai Cultura, il Concerto dell’Epifania, in onda in diretta su Rai1 alle 9.35: dal complesso monumentale di Santa Maria La Nova, l’Orchestra Partenopea eseguirà da vivo alcuni brani tradizionali, con la direzione del Maestro Adriano Pennino.
Tv 2000 oltre ad assicurare la diretta per le celebrazioni con il Papa, tramette alcuni film interessanti, tra cui: The Christmas cottage (domenica 27 dicembre ore 21.05), Figlio di Dio (lunedì 28 dicembre ore 21.20), Il piccolo Nicholas e i suoi genitori (sabato 2 gennaio ore 21.20), I tre moschettieri (sabato 2 gennaio in seconda serata), il cartone animato ‘Il principe d’Egitto’ (mercoledì 6 gennaio ore 21.50), Preferisco il Paradiso (lunedì 4 e 11 gennaio ore 21.20).
Su Paramount Channel torna “La storia infinita” (martedì 29 dicembre, ore 21,10 e giovedì 31 dicembre, ore 15), con il film del 1984 diretto da Wolfgang Petersen, è tratto dall’omonimo romanzo fantasy dello scrittore tedesco Michael Ende. Pubblicato in Germania nel 1979 e in poco tempo diventato un classico della letteratura per ragazzi.

“LA BELLEZZA NELLA PAROLA” a cura di gpc

Venerdì 25 Dicembre 2020

“Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore.” (Lc.2,10-11) L’annuncio dell’Angelo ai pastori racchiude in sé la grande notizia del Natale. Dio si è fatto uomo, è entrato nella nostra storia, ha condiviso il nostro cammino…
Lo evidenzia in maniera plastica Domenico Bigordi detto il Ghirlandaio in questa tavola (167 x 167), dipinta nel 1485, come attesta la data su uno dei due capitelli corinzi che sorreggono il tetto della capanna sotto cui si svolge la scena. L’opera, conservata sull’altare della Cappella Sassetti a Firenze (S.S. Trinità) è ritenuta il capolavoro del pittore fiorentino, uno dei protagonisti artistici del Rinascimento. Affascina per la ricchezza degli elementi, a cominciare dalla S. Famiglia, nel momento in cui i pastori (in primo piano a sinistra) e i Magi (che stanno arrivando nel lungo corteo che si snoda sulla destra) rendono omaggio a Colui che è nato, ritratti con vivo realismo e tra i quali Ghirlandaio pone sé stesso (il primo pastore, quello che indica il Bambino). Maria, in primo piano su un prato fiorito, adora il Bambino poggiato sul suo mantello all’ombra di un sarcofago romano antico che fa da mangiatoia per il bue e l’asinello (a rappresentare, secondo i padri delle Chiesa, rispettivamente gli ebrei e i pagani), mentre poco dietro si trova san Giuseppe, che scruta verso il corteo in arrivo.
La sella e il barroccio a sinistra alludono al viaggio di Maria e Giuseppe, mentre i tre sassi sono un riferimento alla famiglia Sassetti (committente dell’opera) e all’attività dell’uomo ed il cardellino è un simbolo della passione e resurrezione di Cristo. Il sarcofago-mangiatoia, l’arco di trionfo sotto cui passa il corteo dei Magi e i pilastri che reggono la capanna sono precisi riferimenti alla nascita del Cristianesimo in ambito pagano, tema anticipato anche dagli affreschi esterni alla cappella.
Maria contempla ed adora: così anche noi siamo invitati a cogliere nell’intenso sguardo e nel gesto indicatore di uno dei pastori l’invito a vedere Cristo e a riconoscerlo nella nostra vita.
“Risplende d’un astro divino/La notte che già fu sì buia./È nato il Sovrano Bambino.” (Guido Gozzano, La notte santa).

ghirlandaio-adorazione-pastori.jpg

Fondo “funzioni strumentali”

Venerdì 25 Dicembre 2020

OCCIMIANO – (gpc) Grazie ai contributi ministeriali giunti attraverso il fondo “funzioni strumentali” e destinati alla gestione dell’emergenza pandemica, l’amministrazione comunale ha pensato ad un intervento per alleviare le sofferenze dovute alle restrizioni covid. E’ quanto è apparso con un post su Facebook, precisando che una parte andrà a compensare le minori entrate (24% del totale assegnato) e a coprire le maggiori spese (21%). Le rimanenti risorse, anche a seguito del confronto con il gruppo di minoranza, serviranno per acquisti per l’emergenza Covid e per contributi di tipo sociale (19% del totale assegnato) e a favore delle attività economiche e commerciali fino ad un massimo di cinque dipendenti (36%). A riguardo di queste ultime sul sito istituzionale è stato pubblicato il bando per richiedere un contributo fino a 1.200 euro, in caso di chiusura forzata o di ridotto volume di affari dovuto all’emergenza sanitaria. Per gli esercenti a contatto con il pubblico, inoltre, tamponi rapidi gratuiti in occasione della giornata di test drive-in di sabato scorso presso il centro polifunzionale. Capitolo scuola: le famiglie con studenti impegnati nella didattica a distanza - previa compilazione di apposito modulo - riceveranno 80 euro spendibili presso gli esercizi commerciali convenzionati presenti sul territorio comunale e, parallelamente, verrà avviata con il fornitore “Senza fili senza confini” la procedura per l’attivazione di un nuovo servizio di connessioni per privati. Non mancano iniziative solidali: agli over 75 sarà consegnato un omaggio con prodotti di quattro realtà commerciali del paese: “un piccolo gesto come segnale di vicinanza, dal momento che gli anziani, oltre ad essere più esposti al rischio contagio, hanno sofferto maggiormente la solitudine e l’isolamento” - spiega il comunicato. E ancora un contributo forfettario alle associazioni sportive, alla Banda musicale “La Filarmonica”, alla Parrocchia e al Gruppo Alpini, realtà consolidate e vicine, nelle rispettive “mission”, a occimianesi di ogni età. Intanto da alcuni giorni, grazie ai fondi del nuovo Decreto Ristori, è ripresa la distribuzione di buoni spesa ai residenti in assoluto bisogno economico e assoluta necessità di generi alimentari e beni primari: i voucher sono spendibili nei negozi convenzionati presenti in paese.

Morto Franco Delodi

Venerdì 25 Dicembre 2020

OCCIMIANO – (gpc) Un’altra vittima del coronavirus che ha destato viva commozione in tutto il paese. Lunedì mattina infatti, all’ospedale di Acqui Terme dove era stato trasferito dall’ospedale di Casale, è morto Franco Delodi, in seguito a complicanze dovute all’infezione da covid 19 che lo aveva colpito una ventina di giorni fa. Da tutti era conosciuto per l’infaticabile opera di volontariato in paese, un po’ a tutti i livelli. Era il coordinatore del gruppo locale del nucleo di Protezione civile, a cui aveva aderito sin dagli inizi nel 2001 e con la Protezione civile è sempre stato in prima linea nel servizio, sia a livello locale come in quello nazionale, recando soccorso alle popolazioni colpite dal terremoto (Abruzzo, Umbria, Emilia Romagna…).“Nelle situazioni di emergenza – commenta a caldo il sindaco m.a Valeria Olivieri - era stato sempre il nostro punto di riferimento con dedizione, spirito collaborazione e grande capacità organizzativa; da oltre 20 anni è stato Presidente di seggio, garante indiscusso di trasparenza e correttezza.”
Aveva 65 anni: dopo aver lavorato in fabbrica, si era poi specializzato come OSS nel servizio agli anziani in Casa di riposo. Assistenza agli ammalati che aveva continuato a fare come volontario in paese. Consigliere della Pro Loco, volontario per l’Oratorio, ultimamente si era prodigato nel periodo della chiusura nella distribuzione delle mascherine e nei servizi necessari.
“Franco con il suo sorriso – dice il capo gruppo alpini occimianese, di cui Delodi era membro attivissimo - la pacatezza e l’immensa disponibilità aveva partecipato a tutte le avventure ed i servizi degli alpini in paese e in Italia”.
Mercoledì 23 dicembre, erano numerosi coloro che hanno partecipato ai funerali in Chiesa parrocchiale per pregare ed esprimere anche la loro vicinanza ai familiari così provati dalla morte di Franco.
Alla moglie Lucina, alla figlia Giulia, alla sorella Maria Grazia, alla mamma Carla e a tutti i familiari vanno le condoglianze dei nostri lettori.

franco-2.jpg
la-consegna-della-benemerenza-alla-squadra-di-occimiano-dellunita-di-pc-in-seno-allana-di-casale.JPG

Iniziative natalizie

Venerdì 25 Dicembre 2020

OCCIMIANO – (gpc) Si avvicina il Natale e grazie all’impegno di alcuni volontari si moltiplicano le iniziative di solidarietà: Mercoledì 23 dicembre i bambini ricevono un dolce pensiero da Babbo Natale e da un Elfo, suo aiutante, mentre alla Casa di riposo “San Camillo” è prevista una giornata di visite da parte dei parenti agli anziani ospiti, previo tampone rapido in loco eseguito dal dott. Alessandro Benazzo e da un infermiere, in collaborazione con il personale della cooperativa Civitas gestore della struttura. E giovedì 24, alle 17,30, al termine della messa della vigilia, cioccolata calda in piazza Carlo Alberto offerta dalla famiglia Acampora. Sempre in piazza, sabato pomeriggio 19 dicembre il Gruppo Alpini (nella foto insieme al sindaco Valeria Olivieri e all’assessore Emanuela Aceto) ha distribuito la bagna cauda da asporto con il ricavato devoluto al nucleo locale di Protezione Civile e a quanti sono in maggiore difficoltà per via della pandemia.

bagna-cauda.jpg