Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Luglio 2019

“Bicigrinaggio”.

Mercoledì 24 Luglio 2019

OCCIMIANO (gpc) – Sono partiti in 75 lo scorso venerdì 19 luglio per ripetere l’esperienza del “bicigrinaggio”. Se lo scorso anno la meta era stata San Salvatore questa volta era Fubine, diventando così una piacevole tradizione per il gruppo di Estate Ragazzi dell’Oratorio “Maria Ausiliatrice”.
Grazie a genitori volontari e volenterosi, a Fiab Monferrato Bike ed ai suoi soci, agli animatori impegnati in sella e a quelli dediti ai preparativi ai “Campi Cerrina” di Fubine e soprattutto ai bambini e ragazzi che hanno risposto con entusiasmo alla proposta, si è svolta una gita all’insegna del divertimento della condivisione e dell’avventura. Le 75 bici, dopo un percorso interamente su strade sterrate tra Lu, passando per la Pieve di San Giovanni in Mediliano, la val Grana, Cuccaro, Camagna, fino a strada Valmone hanno raggiunto i “Campi Cerrina”, location perfettamente adatta all’evento e messa a disposizione gratuitamente dal sindaco Lino Pettazzi. Dopo una calorosa accoglienza, ed aver montato le tende, i ragazzi si sono rinfrescati e cambiati mentre genitori e amici preparavano il necessario per una festosa cena condivisa per circa 130 persone, ma prima tutti in cerchio con la responsabile dell’estate ragazzi Luisa Bernardini ci si è augurato buon appetito e ringraziato Gabriele Cia per l’organizzazione della pedalata insieme agli infaticabili genitori.
La serata è continuata con balli e giochi coordinati dagli animatori in primis da Silvia Bellomo con il suo contagioso entusiasmo. A mezzanotte un momento di preghiera insieme a Don Franco Zuccarelli per la buona notte.
Sabato sveglia di prima mattina e sistemazione del camping, quindi il rientro in paese, immortalando il tragitto e le splendide vallate in alcuni simpatici scatti.

la-partenza-dalloratorio-maria-ausiliatrice.jpg

“Estate ragazzi”

Mercoledì 24 Luglio 2019

OCCIMIANO – (gpc) Sarà grande festa domenica prossima 28 luglio in Oratorio per la festa conclusiva dell’edizione 2018 di “Estate ragazzi”, all’insegna dello slogan “Una bella storia… ovvero un’estate senza fili !” Già venerdì 26 luglio in serata, a conclusione delle attività, ci sarà “Occimiano’s Got Talent”, uno spettacolo di abilità, presentato da Federico Marchese, in cui i ragazzi si esibiranno con le loro performance.
Domenica sarà celebrata la S. Messa alle ore 18,00 in Chiesa parrocchiale. Seguirà, alle 19, “Il paese di balocchi”, in piazza Oratorio don Bosco, in cui i ragazzi, guidati dagli animatori, riprodurranno il paese dei balocchi di Pinocchio con balli, canti, acrobatica, giochi, giostre, giocoleria…. Alle 2o ci sarà il pranzo (in collaborazione con la Pro loco) preso l’Antica Corte dei Marchesi Da Passano e alle 21,30, in Oratoio ci sarà l’esposizione di laboratori e, a sorpresa, i ragazzi si esibiranno in uno spettacolo il cui filo conduttore sarà sempre la storia di Pinocchio.
Infatti nelle 4 settimane di attività ha avuto grande spazio la creatività con i laboratori e le attività creative (quali giornalismo, traforo, riciclo, sartoria, murales, burattini, creatività scenografia ….).
Alle 21 ci sarà poi la grande festa in cui, con varie modalità espressive, sarà ripercorsa la storia del Peter Pan che ha accompagnato il percorso formativo settimane di Estate Ragazzi.
In questo periodo alle consuete attività e alle uscite (all’incontro diocesano di Varallo, in piscina…, il “bicigrinaggio”), ci sono stati momenti forti di fede, con la celebrazione penitenziale e la S. Messa. In quest’anno sono cresciuti anche i ragazzi provenienti dai paesi vicini, anche per l’accoglienza e il coinvolgimento proposto. In particolare anche l’Oratorio di San Germano ha partecipato all’Estate Ragazzi, con il suo parroco don Franco Zuccarelli, in aiuto e sostegno al prevosto, assicurando l’accompagnamento spirituale.
Il lavoro giornaliero è stato guidato (come negli scorsi anni) dalla m.a Luisa Bernardini, insegnante e Sara Barbano (della ludoteca “mille colori”), con Silvia Bellomo e Veronica Varzi (che nell’anno hanno curato la preparazione degli animatori), presenti, per la Scuola materna, Laura Gasparolo e Martina Arenare
Così i partecipanti hanno scoperto la bellezza di diventare grandi, del non rifiutarsi di crescere e di crescere bene, mettendo in rilievo alcune parole chiave che entrano vita di ciascuno di noi (la crescita, il legame con mastro Geppetto, l’amore, la sincerità, il capire i propri errori ….), riflettendo sui temi ecologici di educazione a non sprecare e al sano riciclo.

er-2.jpg

Mercoledì 24 Luglio 2019

OCCIMIANO - (gpc) A conclusione delle serate di feste estive, un mix sapiente tra musica e gastronomia, torna “E-state in villa” domenica 4 agosto, presso l’Antica Corte della Villa dei Marchesi Da Passano, a cura della Pro Loco, in prossimità della festa del co patrono san Lorenzo.
E’ la serata del fritto misto alla piemontese (una delle specialità dei cuochi locali) con la possibilità di asporto (dalle 19 alle 19,30), a partire dalle 20. Sarà assicurato il servizio bar.
Il tutto sarà accompagnato dall’intrattenimento musicale con l’Orchestra Paola Damì. Per info: Simone Cia: tel. 339.6931508.

paola-dami.jpg

“Alla scoperta di Pinocchio”

Mercoledì 24 Luglio 2019

OCCIMIANO – (gpc) Venerdì 19 luglio i ragazzi di II e III Secondaria (coordinato da Sara Barbano) che frequentano Estate Ragazzi si sono recati presso la Casa di Riposo San Camillo, per un’attività organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con Estate Ragazzi e ha visto impegnati anche alcuni volontari.
Si è trattato di un iniziale intervento di pulizia del parco volto a rendere la struttura ancora più accogliente per gli ospiti e per gli Occimianesi. Una bellissima esperienza di educazione civica per i più giovani, che hanno avuto così anche l’occasione di incontrare gli anziani ospiti.
Invece i bambini della Scuola dell’Infanzia e delle classi prima, seconda e terza Primaria iscritti a Estate Ragazzi sono stati protagonisti dell’incontro “Alla scoperta di Pinocchio” (laboratorio offerto dal Sindaco Valeria Olivieri).
Guidati dalla Prof.ssa Beatrice Leoni, insegnante di recitazione, attrice e regista, i bambini hanno assistito alla coinvolgente lettura animata di un brano tratto dal libro di Collodi e sono stati attivamente coinvolti in un laboratorio fisico-motorio che ha permesso di immedesimarsi nel burattino Pinocchio sperimentando divertendosi le emozioni provate nel momento in cui si è trasformato in un vero bambino.
Attraverso vari giochi i bambini si sono impegnati nell’osservazione e nella riproduzione dei movimenti e degli atteggiamenti che caratterizzano Pinocchio e i suoi compagni.

pulizia-casa-riposo.jpg

Torneo dei 4 cantoni

Mercoledì 24 Luglio 2019

OCCIMIANO – (gpc) Si è concluso domenica 21 luglio con successo il Torneo dei 4 cantoni che ha visto gli Occimianesi protagonisti per tutto il mese. Il torneo, organizzato dall’Amministrazione comunale, è stato coordinato dal Consigliere Bekim Djelili, con il supporto di Matteo Gulmini e di alcuni volontari.
I capo-cantone hanno guidato le squadre di Carbunara, Bucion, Porta Cunsan e San Bastian attraverso una serie diverse di gare: palla avvelenata, pallavolo e bocce fino allo scontro finale che si è rivelato decisivo per l’esito del torneo: la partita di calcio ha infatti permesso ad un cantone di recuperare un importante punto sancendo così la vittoria a pari merito del torneo 2019 di Carbunara e Porta Cunsan.
Ampio spazio è stato dato ai più piccoli con due eventi speciali a loro dedicati: un divertente pomeriggio di giochi con gimkana, corsa nei sacchi, tiro alla fune e palla avvelenata e due coinvolgenti dimostrazioni di shorinji kempo e rugby che hanno permesso a bambini e ragazzi di mettersi in gioco in queste discipline guidati dagli istruttori Enzo e Nicolò Pugno e Attilio Domenighini.
La premiazione finale è stata arricchita dagli sponsor locali e la manifestazione si è conclusa in bellezza con un gustoso panino preparato dal bar La Roggia.

torneo-4-cantoni-1.jpg
torneo-4-cantoni-2.jpg

“Legge, coscienza, libertà”

Mercoledì 24 Luglio 2019

STRESA - (gpc) “Legge, coscienza, libertà”; è questo il tema della 20° edizione dei Simposi Rosminiani che si tiene dal 21 al 24 agosto a Stresa, presso il Collegio Rosmini da cui si gode una magnifica veduta sul Lago Maggiore.
Il corso, strutturato in relazioni, seguite da dibattiti, che desiderano essere ampi e aperti a tutti i partecipanti, si propone si propone di offrire un contributo alla riaffermazione di alcuni
valori interiori che oggi rischiano di finire in un cono d’ombra.
La partecipazione ai lavori è libera e gratuita con inizio alle ore 16 del 21 agosto; se ne raccomanda però l’iscrizione, prendendo contatti con la segreteria (simposi.rosminiani@rosmini.it - tel. 0323-30091 - fax 0323-31623).
Ricco è il programma degli interventi con la partecipazione del card. Francesco Coccopalmerio e docenti di chiarissima fama internazionale a sviluppare il tema, tra cui il prof. Vincenzo Buonomo (che terrà la prolusione, il prof. don Umberto Muratore (direttore del Centro Internazionale di Studi rosminiani), illustri docenti come Diego Fusaro, Falvio Felice, Carlo Carena, Matteo Nacci ….

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

Martedì 16 Luglio 2019

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO
********

DOMENICA 14 luglio 2019

* S. Messe nella settimana: (Chiesa Madonna del Rosario)
• Lunedì 15 luglio: ore 18,00
• Martedì 16 luglio: ore 8,00
ore 11,00: esequie def. Carla Zemide Gambotto
• Mercoledì 17 luglio: ore 18,00
• Giovedì 18 luglio: ore 8,30
• Venerdì 19 luglio: ore 8,30

* Vespri
• Lunedì 15 luglio (ore 17,45) - segue: S. Messa

* Estate ragazzi: continua con le sue iniziative

* Madonna del Carmelo:
• Al Carmelo Mater Unitatis con Mons. Vescovo (martedì 16 ore 11,15)
• In parrocchia: lunedì 15 (nella vigilia, ore 18) e martedì 16 (ore 8)
• Benedizione ed imposizione dello scapolare

* Da domenica 30 giugno:
• la S. Messa domenicale è anticipata alle ore 10,30

TELECOMANDO a cura di Gian Paolo Cassano

Martedì 16 Luglio 2019

A 25 anni dalla strage di via d’Amelio, in cui venne ucciso il giudice Paolo Borsellino, la Rai dedica una speciale programmazione. Venerdì 19 luglio su Rai storio (re 221,10) va in onda “ESSENDO STATO”, un docufilm che rende pubbliche le condanne senza appello dei giudici Poalo Borsellino e Giovanni Falcone davanti al Consiglio superiore della magistratura contro il disimpegno dello Stato nella lotta contro la mafia. Il programma, per la regia di Ruggero Cappuccio
offre uno spaccato della vita del giudice palermitano. il tritolo e l’infanzia, il palazzo di giustizia e la spiaggia, il campo di calcio dove giocava da ragazzo con Giovanni Falcone, costituiscono la narrazione visiva di Paolo Borsellino che ricostruisce la propria vita di uomo e di magistrato sul confine tra la vita e la morte.
Rai Uno ripropone il film per la TV “PAOLO BORSELLINO: I 57 GIORNI” (vnerdì 19 luglio, ore 21,25), diretto da Alberto Negrin, che ripercorre gli ultimi giorni di Paolo Borsellino (interpretato da Luca Zingaretti), dall’attentato di Giovanni Falcone, a quello di via D’Amelio, in cui il magistrato perse la vita.
Nel 50° dello sbarco sula Luna su Focus Tv a giovedì a sabato in programmazione una serie di appuntamenti tra cui (venerdì 19, ore 21,15) “Luna: domande e risposte” e sabato 20 (ore 17,45) la riproposta del lancio. Rai uno sabato 20 luglio propone uno speciale con Piero ed Alberto Angela “ULISSE: QUELLA NOTTE SULLA LUNA” in cui racconteranno cosa successe quella storica notte di fine anni ‘60 e tante curiosità su quest’evento epocale. Ripercorreranno tutte le tappe che portarono l’uomo a sfidare l’Universo, racconteranno il ruolo fondamentale del presidente statunitense John Fitzgerald Kennedy, illustreranno le tecnologie di quel tempo e intratterranno i telespettatori snocciolando numerose curiosità su quella notte che tenne con il fiato sospeso l’intera Umanità.

NESSUNO NE PARLA (O QUASI) news quasi sconosciute a cura di Gian Paolo Cassano

Martedì 16 Luglio 2019

Cresce in Perù (come riferisce Vatican news) la protesta della popolazione contro il progetto “Tía María”, per la costruzione di una miniera di rame nella provincia di Isly, situata nella regione meridionale di Arequipa, dove scorre il fiume Tambo.
Questo è, però, fonte di vita per chi abita la regione e le operazioni estrattive metterebbero a forte rischio la salute del corso d’acqua. Per questo, da diverso tempo (se ne parlava da una decina di anni) la popolazione locale protesta ed esprime il suo malcontento.
Anche la Chiesa peruviana ha espresso “preoccupazione per il possibile aggravarsi della situazione e condivide la speranza di un opportuno dialogo che possa evitare un nuovo conflitto sociale”. La nota della presidenza dei vescovi, apprezzando le dichiarazioni dei governi regionali e di altri settori sociali che hanno chiesto che il dialogo avvenga prima di “qualsiasi operazione mineraria”, sottolinea che questo “è il mezzo migliore per raggiungere e garantire la pace sociale, con equità, onestà e giustizia”.
“Papa Francesco – citano i vescovi – ha ricordato che il dialogo è uno scambio reciproco di fiducia che desidera il bene di entrambe le parti e vuole rafforzare i legami di fratellanza e amicizia per progredire su vie di giustizia e di pace”. (Discorso ai membri dell’Organizzazione internazionale Italo-latino Americana, 30 giugno 2017). Di qui, l’invito della Cep a tutte le parti in causa affinché stabiliscano “meccanismi di dialogo che permettano di superare qualsiasi differenza o interesse personale per cercare sempre il bene comune, il bene del Perù”.

LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO a cura di Gian Paolo Cassano

Martedì 16 Luglio 2019

“La capacità di compassione” è “la pietra di paragone del cristiano, anzi dell’insegnamento di Gesù”. Lo ha ribadito il Papa all’Angelus di domenica 14 luglio, commentando il vangelo domenicale, precisando che Dio “è misericordioso perché ha compassione”, è capace “di avvicinarsi al nostro dolore, al nostro peccato, ai nostri vizi, alle nostre miserie”. L’invito di Francesco è forte: “se tu davanti ad una persona bisognosa non senti compassione, se il tuo cuore non si commuove, vuol dire che qualcosa non va. Stai attento, stiamo attenti. Non ci lasciamo trascinare dall’insensibilità egoistica.” Le pagine del Vangelo sono un vero “tesoro”, un “modello di come deve agire un cristiano”.
Gesù scegliendo “un samaritano come personaggio positivo della parabola (…) vuole superare il pregiudizio, mostrando che anche uno straniero, anche uno che non conosce il vero Dio e non frequenta il suo tempio, è capace di comportarsi secondo la sua volontà, provando compassione per il fratello bisognoso e soccorrendolo con tutti i mezzi a sua disposizione.” Il Signore “ci fa capire che non siamo noi che, in base ai nostri criteri, definiamo chi è il prossimo e chi non lo è, ma è la persona in situazione di bisogno che deve poter riconoscere chi è il suo prossimo, cioè chi ha avuto compassione di lui”. Questa diventa la pietra di paragone del cristiano, anzi dell’insegnamento di Gesù: “se tu vai per la strada e vedi un senzatetto sdraiato lì e passi senza guardarlo” o pensi sia ubriaco, “domandati se il tuo cuore non si è irrigidito, se il tuo cuore non è diventato ghiaccio. Questa conclusione indica che la misericordia nei confronti di una vita umana in stato di necessità è il vero volto dell’amore. È così che si diventa veri discepoli di Gesù e si manifesta il volto del Padre”.