Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Luglio 2017

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

Lunedì 31 Luglio 2017

******** DOMENICA 30 luglio 2017

* S. Messe nella settimana: (Chiesa Madonna del Rosario)
Lunedì 31 luglio: ore 18,00
Martedì 1 agosto: ore 8,00
Mercoledì 2 agosto: ore 18,00
Giovedì 3 agosto: ore 18,00
Venerdì 4 agosto: ore 18,00

* Vespri
Lunedì 31 luglio (ore 17,45) - segue: S. Messa

* Indulgenza della Porziuncola o del Perdono d ‘Assisi:
Dal Mezzogiorno del 1 agosto a tutto il 2 agosto: visitando la Chiesa Parrocchiale (o una Chiesa Francescana) dicendo il Padre Nostro ed il Credo; Pregando secondo le intenzioni del Papa (Padre Nostro, Ave Maria, Gloria)
Comunione e confessione (entro 8-10 giorni)

* Festa di San Lorenzo: Giovedì 10 agosto (co – patrono Parrocchia)
Triduo di preparazione: lunedì 7 (ore 18) – martedì 8 (ore 18) – mercoledì 9 (ore 18)
Giovedì 10 agosto: Vespri (ore 17,45) - S. Messa (ore 18) in suffragio del dott. Piero Cassano (a 40 anni dalla morte)
segue bacio della reliquia - seguirà (Coro Chiesa della Madonna del Rosario) la presentazione del Quaderno di San Valerio: “Cronaca di Occimiano 2016”

Telecomando

Lunedì 31 Luglio 2017

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

E’ dedicata a San Giovanni Bosco, padre e maestro di giovani la puntata di “ITALIANI” con Paolo Mieli, curata da Antonia Pillosio e in onda martedì 8 agosto alle 21.10 su Rai Storia. “Oggi Don Bosco è senza dubbio il piemontese italiano universale per la Chiesa e per il mondo” afferma Angel Fernandez Artime, Rettore Maggiore della Congregazione Salesiana.” Il racconto della vita di San Giovanni Bosco è stato realizzato con materiali delle Teche Rai, sulla base di spunti biografici suggeriti da Angel Fernandez Artime, Marco Pizzo e Domenico Agasso, vaticanista del quotidiano “La Stampa”. Sono, inoltre, state utilizzate fotografie storiche, documenti e spezzoni cinematografici provenienti dall’Archivio Fotografico Salesiano, dall’Archivio Centrale Salesiano e dall’Archivio Video Fotografico Missioni Don Bosco. In chiusura, i ricordi salesiani di Papa Francesco registrati da Rai Vaticano il 21 giugno 2015 nel pellegrinaggio del Pontefice a Torino, in cui Don Bosco viene descritto come riferimento importante nella vita di Francesco, grazie anche alla comune provenienza delle famiglie dalle stesse colline astigiane.
Per gli appassionati di sport ricorderemo gli appuntamenti dei Mondiali di atletica leggera da Londra in onda sulle reti Rai dal 4 al 13 agosto con tante star in gara.
‘Il Rosario a Maria che scioglie i nodi’, la preghiera con cui si affidano alla Madonna le difficoltà personali e soprattutto familiari. In onda su Tv2000 dal lunedì al venerdì alle ore 20 a partire dal 31 luglio e per tutto il mese di agosto. I ‘nodi’ rappresentano i litigi familiari, l’incomprensione tra genitori e figli, la mancanza di rispetto, la violenza, il risentimento fra sposi, la mancanza di pace e di gioia nella famiglia, la separazione di una coppia. La recita quotidiana di questa preghiera si è diffusa in tutte le nazioni del mondo, grazie anche alla devozione di Bergoglio fin dai tempi in cui era arcivescovo di Buenos Aires.
Gian Paolo Cassano

La parola di Papa Francesco

Lunedì 31 Luglio 2017

LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO
a cura di Gian Paolo Cassano

Domenica 30 luglio, all’Angelus, nella Giornata internazionale promossa dall’Onu contro la tratta e il traffico di esseri umani, Francesco ha rivolto un accorato appello perché tutti contrastino con impegno adeguato “questa piaga aberrante”, questa forma di “schiavitù moderna”, pensando alle “migliaia di vittime innocenti ogni anno dello sfruttamento lavorativo e sessuale e del traffico di organi”.
Riferendosi al Vangelo domenicale, il Papa ha indicato in Gesù la “scoperta fondamentale che può dare una svolta decisiva alla nostra vita riempiendola di significato”. E’ Cristo il “tesoro nascosto” e “la perla di grande valore”. Ora per raggiungere il Regno di Dio che si fa presente nella persona di Gesù è necessaria la “ricerca” ed il “sacrificio”. La ricerca è la “condizione essenziale per trovare”, perché il “Regno di Dio è offerto a tutti, è un dono, è un regalo, è grazia, ma non è messo a disposizione su un piatto d’argento, richiede dinamismo: si tratta di cercare, camminare e darsi da fare”. Bisogna dunque che “il cuore bruci dal desiderio di raggiungere il bene prezioso” che è Gesù. Ma occorre anche il “sacrificio”, come i protagonisti della parabola matteana che “vendono tutto quello che possiedono”, perché la valutazione del “valore inestimabile del tesoro” implica “sacrificio, distacchi e rinunce”; ciò vuol dire “che quando abbiamo trovato il Signore occorre non lasciare sterile questa scoperta, ma sacrificare ad essa ogni cosa”. Ora “porre Gesù al primo posto” e” porre la Grazia al primo posto”, non significa “privazione” o “disprezzo di tutto il resto”, ma “trovare la gioia piena che solo il Signore può donare”. E’ la “gioia evangelica dei malati guariti; dei peccatori perdonati; del ladrone a cui si apre la porta del paradiso”, la gioia di “ognuno di noi che scopre la vicinanza e la presenza consolante di Gesù nella vita”, una presenza che “trasforma il cuore” per essere “testimoni con parole e gesti quotidiani della gioia di aver trovato il tesoro del Regno di Dio”.
Gian Paolo Cassano

Nessuno ne parla (o quasi)

Lunedì 31 Luglio 2017

NESSUNO NE PARLA (O QUASI)
news quasi sconosciute
a cura di Gian Paolo Cassano

Un nuovo martire missionario: è padre Diomer Eliver Chavarría Pérez, ucciso in Colombia, “nell’esercizio della sua missione”, nella notte tra il 27 e il 28 luglio, a Puerto Valdivia, nel dipartimento di Antioquia.
La morte di questo giovane sacerdote (aveva 31 anni ed era prete da 5 anni) si aggiunge al tributo di sangue che la Chiesa della Colombia sta dando alla pacificazione del Paese La notizia dell’assassinio (come riferisce l’agenzia Sir) è stata diffusa con molte ore di ritardo, anche perché non è stato facile per le forze dell’ordine accedere in sicurezza nella zona teatro del delitto, poco sicura e spesso frequentata da guerriglieri dell’Esercito di liberazione nazionale (Eln) e da bande criminali
Il dolore della Chiesa colombiana è stato espresso in un comunicato della Conferenza episcopale colombiana. Il vescovo, ha scritto: “Ci rivolgiamo al Signore – ha scritto nel sito della Conferenza episcopale il suo Vescovo, della diocesi di Santa Rosa de Osos, mons. Jorge Alberto Ossa Soto - affinché il nostro sacerdote venga accolto nella casa del Padre; imploriamo la conversione dei suoi assassini e rifiutiamo ogni forma di violenza che attenti alla vita e alla dignità della persona”.
Padre Diomer Eliver Chavarría Pérez, era atteso dai fedeli per la Messa, giovedì mattina, nel piccolo municipio di Raudal, ma non è mai arrivato: un gruppo di fedeli è andato a cercarlo a casa e lo ha trovato senza vita, assassinato con diversi colpi di arma da fuoco.
Gian Paolo Cassano

Rosmini

Lunedì 31 Luglio 2017

STRESA - (gpc) ” Riforma: del pensiero, della società, della Chiesa”; è questo il tema della 18° edizione dei Simposi Rosminiani che si tiene dal 22 al 25 agosto a Stresa, presso il Collegio Rosmini da cui si gode una magnifica veduta sul Lago Maggiore.
Il corso, strutturato in relazioni, seguite da dibattiti, che desiderano essere ampi e aperti a tutti i partecipanti, si propone si propone, in occasione del cinquecentesimo anniversario della riforma luterana, di venire incontro alla continua urgenza di un rinnovamento intellettuale, sociale e religioso che sia al tempo stesso nobilitazione dei principi e dei valori di tutti i tempi. La partecipazione ai lavori è libera e gratuita con inizio alle ore 16 del 22 agosto; se ne raccomanda però l’iscrizione, prendendo contatti con la segreteria (simposi.rosminiani@rosmini.it - tel. 0323-30091 - fax 0323-31623).
Ricco è il programma degli interventi con docenti di chiarissima fama internazionale a sviluppare il tema, tra cui i prof. Giuseppe De Rita (che terrà la prolusione, il prof. don Umberto Muratore (direttore del Centro Internazionale di Studi rosminiani), illustri docenti come Giuseppe Lorizio, Paolo Ricca, Angelo Maffeis, Giorgio Campanini….
gpc

simposi-rosminiani.jpg

Gli spagnoli di Elche

Lunedì 31 Luglio 2017

OCCIMIANO - (gpc) Si intensifica lo scambio di amicizia tra Occimiano ed Elche. Dopo la visita ufficiale della delegazione occimianese ad Elche all’inizio di luglio, in un magnifico viaggio aereo diretto da Casale sino in Spagna, in questi giorni ospiti del Prevosto ci sono presenti il prof. Dario Martinez Montesinos (con la moglie prof. Ana R. Guilabert Hernandez), entrambi docenti dell’IES Tirant Lo Blanc di Elche , ed il prof. Miguel A. Soriano Hernandez con la moglie Raquel ed i rispettivi figli. L’amicizia in particolare tra il prof. Martinez Montesinos si è andata sviluppano in questi anni, attraverso gli scambi scolastici con l’Istituto superiore Leardi, ma che ha visto anche Occimiano protagonista.
Domenica 30 luglio, gli ospiti spagnoli sono stati ricevuti in Sala consiliare; a nome del Sindaco Valeria Olivieri (in questi giorni negli Stati Uniti, dove vive il figlio con la sua famiglia) ha fatto gli onori di casa il presidente del Consiglio Comunale Sandro Deambrosis (pilota nel viaggio ad Elche di alcune settimane fa che ha salutato gli illustri ospiti, mettendo in rilievo la grande accoglienza ricevuta ad Elche e l’amicizia che va sempre più consolidandosi fino (si spera) ad arrivare ad un vero e proprio gemellaggio. Ad accogliere la delegazione spagnola c’erano il vice sindaco Mario D’Amato, l’assessore al bilancio Stefano Zoccola, i consiglieri Lucia Perracino Gabriele Cia, Valentina Marino, funzionari del Comune ed altri amici occimianesi che hanno voluto fare festa insieme.
Il prof. Dario Martinez Montesinos si è fatto del saluto da parte del sindaco di Elche Carlos González Serna, esprimendo l’amicizia e la gioia di essere ad Occimiano che è sempre più nel cuore (come nel gruppo di Whatsapp ad hoc creato).
I rapporti con la bella città iberica si fanno sempre più stretti, progettando scambi e visite che coinvolgono sempre più la popolazione, le due amministrazioni, le parrocchie….
gpc

dscn5338.JPG

Estate Ragazzi

Lunedì 31 Luglio 2017

OCCIMIANO – (gpc) E grande festa sia….Nonostante il temporale che nel tardo pomeriggio poteva far temere un intoppo, la festa finale di Estate ragazzi 2017 si è svolta con regolarità e successo nella serata di sabato 29 luglio, in Oratorio.
Protagonisti sono stati i ragazzi che con varie modalità espressive, hanno ripercorso la storia del mago di Oz (lo slogan era: “Nord Sud Ovest Oz…”) che ha accompagnato il percorso formativo delle quattro settimane di Estate Ragazzi.
Prima dello spettacolo, a partire dalle 20, erano stati allestiti gli stand in cui genitori, amici e parenti, hanno potuto ammirare i lavori fatti dai ragazzi in esposizione pubblica, nei diversi laboratori sviluppati nel corso dell’esperienza estiva: canto, danza e acrobatica, traforo, sartoria, scenografia, vetrate, pittura su stoffa, sbalzo su rame, statue in gesso e braccialetti scooby doo).
Un lavoro proficuo, ricco di iniziative dalle gite in piscina, alla Valmilana, alle Bolle blu, dalla biciclettata a Monte Valenza, agli incontri con altri Oratori, dai momenti di preghiera all’incontro diocesano dei centri estivi. Il tutto coordinato dalla m.a Luisa Bernardini e dalla prof.sa Anna Maria Figazzolo, con la collaborazione della dott.sa Sara Barbano, della prof.sa Giuditta Garavello, con le collaborazione delle ex allieve salesiane, Il Consiglio dell’Oratorio, il supporto dell’Amministrazione Comunale e numerosi volontari e animatori. I bambini di Scuola dell’Infanzia (seguiti da Martina Arenare e Laura Gasparolo), Scuola Primaria e Secondaria di I grado hanno scoperto attraverso la storia di Dorothy e del Mago di Oz che ognuno di noi ha in sé tutto ciò che gli serve per essere felice e affrontare qualunque difficoltà: bastano cervello, cuore e coraggio!
“E’ stata un’esperienza forte che ha coinvolto tutti, in un clima di collaborazione – dicono gli organizzatori - in cui i ragazzi si sono messi alla prova e hanno potuto gustare la bellezza del costruire le cose insieme e dalla fatica premiata da ottimi risultati. Bravi tutti gli animatori che si sono resi sempre disponibili e capaci, in tutta l’attività svolta. Un’espressione fruttuosa segnata dalla collaborazione di tante persone e dal lavoro di squadra.”
gpc

dscn5263.JPG

dscn5265.JPG

dscn5268.JPG

Borsa di Studio

Lunedì 31 Luglio 2017

OCCIMIANO – (gpc) Sono aperte (fino a sabato 2 settembre) le segnalazioni per l’assegnazione delle Borse di studio con le quali la Fondazione “Ernesto e Carla Rota” intende premiare anche quest’anno gli studenti meritevoli residenti ad Occimiano.
Saranno assegnate, ad insindacabile giudizio della Commissione ad hoc incaricata, facendo domanda presso gli Uffici Comunali allegando la documentazione scolastica.
Saranno assegnate Borse di studio per studenti occimianesi che si sono distinti all’esame di licenza media 9 o 10/10), all’esame di Stato (tra 95 e 100) e nella laurea triennale e magistrale (con votazione tra 100 e 110).
La premiazione avverrà nel corso del concerto che annualmente la Banda musicale Filarmonica offrirà domenica 24 settembre, presso l’Antica Corte della Villa dei Marchesi Da Passano
gpc

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

Mercoledì 26 Luglio 2017

******** DOMENICA 23 luglio 2017

* S. Messe nella settimana: (Chiesa Madonna del Rosario)
Lunedì 24 luglio: ore 18,00
Martedì 25 luglio: ore 18,00
Mercoledì 26 luglio: ore 11,00 (Chiesa Parrocchiale)
Giovedì 27 luglio: ore 18,00
Venerdì 28 luglio: ore 18,00

* Domenica 23 luglio:
Prima Comunione Niccolò Tesi (ore 11)

* Vespri
Lunedì 24 luglio (ore 17,45) - segue: S. Messa

* Estate ragazzi: continua con le sue iniziative
Mercoledì 26 luglio: S. Messa in Chiesa parrocchiale (ore 11,00)
Sabato 29 luglio: festa finale in serata in Oratorio

Telecomando

Mercoledì 26 Luglio 2017

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

FUORI LUOGO: è il programma di viaggio e divulgazione scientifica condotto dal geologo Mario Tozzi per Raiuno in onda ogni settimana in seconda serata (ore 23,15 circa). In ogni appuntamento il telespettatore è portato a conoscere, esplorare e indagare quei luoghi dell’Italia dove l’impatto della modernità ha messo in crisi equilibri antichi, civiltà tradizionali e spesso anche la salute del territorio. Un territorio, quello italiano, costellato di testimonianze storiche, artistiche e monumentali, città e paesaggi incredibili, oasi naturalistiche di rilevanza internazionale, ma un territorio purtroppo fondato su una profonda fragilità.
MICHELANGELO ANTONIONI: a dieci anni dalla morte del grande regista (morì a Roma il 30 luglio 2007), Rai Storia lo ricorda con il documentario a lui dedicato, in onda domenica 30 luglio alle 23.00. Il documentario racconta la sua vita a partire dalla mostra allestita a Ferrara (sua città natale) nel 2012, in occasione del centenario della nascita, con una serie di interviste che regalano un tributo a un grande Maestro del cinema. Il documentario è arricchito da preziose perle d’archivio delle Teche RAI, con backstage, dichiarazioni spontanee dei collaboratori ai giornalisti e rare interviste dell’epoca ai suoi più stretti collaboratori e amici, insieme a materiale di repertorio inedito. Pertanto, si tratta di un documentario biografico su di un artista considerato “uno dei più grandi registi della storia del cinema” e “autore di riferimento del cinema moderno”.
Su Tv 2000 “STORIE E PERSONE” (dal martedì’ al venerdì, ore 19,30) è il nuovo ciclo di reportage, curato da Sergio Canelles. Un viaggio dentro parti d’Italia lontane da riflettori o vicine invece a cronache spesso superficiali, per avvicinarsi invece a pezzi di quotidianità e realtà ricche di sorprese e umanità.
Gian Paolo Cassano