Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Settembre 2015

Avvisi Parrocchia San Valerio Occimiano

Lunedì 21 Settembre 2015

******** DOMENICA 20 settembre 2015

* S. Messe nella settimana: (Chiesa Madonna del Rosario)
Lunedì 21 settembre: ore 18,00
Martedì 22 settembre: ore 18,00 (Liturgia della Parola)
Mercoledì 23 settembre: ore 18,00 (Liturgia della Parola)
Giovedì 24 settembre: ore 18,00
Venerdì 25 settembre: ore 18,00

* Pellegrinaggio a Crea (domenica 27 settembre)
Ci uniremo al Pellegrinaggio dell’Unità Pastorale (Don Bosco - Madonna dell’argine) - domenica 27 settembre
Si organizza un pullman (si raccolgono sin d’ora le prenotazioni), con partenza da Occimiano (ore 14,05):
a Crea alle 15 preparazione al sacramento della Confessione, Rosario e Confessioni in Basilica, alle 17 la S. Messa.

* Festa della Madonna del S. Rosario: Sabato 3 ottobre (ore 20,45):
Ritrovo in Chiesa Parrocchiale - Processione per le vie del paese
Conclusione e Affidamento a Maria S.S. nella Chiesa della Madonna del Rosario

* Concerto organo nella Chiesa della Madonna del Rosario :
domenica 4 ottobre, ore 16,30

Telecomando

Lunedì 21 Settembre 2015

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

L’offerta in digitale della Rai si accresce con la nascita di RaiSport 1 HD in alta definizione visibile sul canale 557, con un potenziamento dei canali culturali: Rai 5 (canale 23), Rai Storia (canale 54) e Rai Scuola (canale 146) per cui, se necessario, occorre risintonizzare il televisore o il decoder.
Tv2000, in collaborazione con il CTV segue Papa Francesco nel suo viaggio a Cuba e negli Stati Uniti dal 19 al 28 settembre. In particolare per Cuba l’appuntamento è per il 19 settembre alle 20.30 con lo Speciale “Il Diario di Papa Francesco”. Domenica 20 settembre alle 09.20 il racconto dello storico viaggio del Papa che nel pomeriggio, alle 14.00 (ora italiana) celebra la Santa Messa e recita l’Angelus nella Plaza de la Revolution a l’Avana. Alle 17.15 con “Il Diario di Papa Francesco” si ripercorreranno i momenti più intensi della visita e rifletteremo sulle parole del pontefice con ospiti in studio e in collegamento con i nostri inviati a Cuba. Alle 21.00 invece il film del viaggio di Papa Francesco con le immagini più belle. Alle 21.30 di nuovo “Il Diario di Papa Francesco” “Speciale Viaggio del Papa a Cuba e Stati Uniti!” e alle 23.15 dalla Cattedrale dell’Avana la recita dei vespri con i sacerdoti, religiosi, religiose e il saluto ai giovani del Centro Culturale Padre Felix Varela.
Focus è in tv con un canale gratuito del digitale terrestre, al numero 56 del telecomando. Scienza e tecnologia, animali e natura, mistero e psicologia, storia, religioni, sport, comportamento, sessualità, salute… Focus ora racconta il mondo in tutta la sua varietà anche dal piccolo schermo e con un palinsesto effervescente fin dai primi giorni. Sabato 19 settembre, alle 21,15 c’è “Napoli: la città dei sangui”, dove teologi e scienziati parlano della fede e della spiritualità che a Napoli non interessa solo San Gennaro ed il miracolo dello scioglimento del sangue, ma anche le reliquie di tanti martiri.
Gian Paolo Cassano

La parola di Papa Francesco

Lunedì 21 Settembre 2015

LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO
a cura di Gian Paolo Cassano

“La famiglia è alla base della cultura mondiale che ci salva dagli attacchi, dalle distruzioni e dalle colonizzazioni del denaro e ideologiche“. All’udienza di mercoledì 16 settembre il Papa ha continuato la catechesi sulla famiglia il Pontefice ribadendone la portata universale e la responsabilità, che non è, “curare un’intimità fine a se stessa” ma “rendere domestico il mondo”, nella certezza della misericordiosa protezione di Dio.
Così ha ricordato il suo prossimo viaggio a Cuba e negli Stati Uniti dove a Filadelfia parteciperà all’incontro mondiale delle famiglie (per questo ha chiesto di pregare per il suo viaggio apostolico dal 19 al 28 settembre), senza dimenticare il Sinodo del mese di ottobre.
La famiglia è una comunità umana fondamentale e insostituibile: “in questo scenario, una nuova alleanza dell’uomo e della donna diventa non solo necessaria, anche strategica per l’emancipazione dei popoli dalla colonizzazione del denaro. Questa alleanza deve ritornare ad orientare la politica, l’economia e la convivenza civile! Essa decide l’abitabilità della terra, la trasmissione del sentimento della vita, i legami della memoria e della speranza”. La famiglia dunque ci difende, è la base per salvarci da tante “distruzioni che minacciano il mondo”; ad essa Dio ha affidato “l’emozionante progetto di rendere domestico il mondo”. Rifacendosi al protovangelo di Genesi, ha affermato come Dio segni “la donna con una barriera protettiva contro il male” e che ella porti “una segreta e speciale benedizione, per la difesa della sua creatura dal Maligno,” rivelando una “teologia della donna” contrastante con i luoghi comuni, spesso offensivi, “sulla donna tentatrice che ispira al male”.
E l’incarnazione stessa di Cristo è segno di questa tenerezza divina: “Cristo, nato da donna, da una donna. È la carezza di Dio sulle nostre piaghe, sui nostri sbagli, sui nostri peccati. Ma Dio ci ama come siamo e vuole portarci avanti con questo progetto, e la donna è quella più forte che porta avanti questo progetto”.
E’ una promessa di protezione e di salvezza che “include tutti gli esseri umani sino alla fine della storia”; di qui l’invito a camminare insieme, con fede “sotto questa benedizione” e “sotto questo scopo di Dio di farci tutti fratelli nella vita, in un mondo che va avanti e che nasce proprio dalla famiglia, dall’unione dell’uomo e la donna”.
Gian Paolo Cassano

News

Lunedì 21 Settembre 2015

NESSUNO NE PARLA (O QUASI)
news quasi sconosciute
a cura di Gian Paolo Cassano

La mortalità infantile nel mondo è in calo del 53 %. Sono questi i dati presentati dall’UNICEF (Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia), dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Banca Mondiale e Dipartimento di economia e affari economici delle Nazioni Unite. Infatti i tassi di mortalità annuali dei bambini sotto i 5 anni sono crollati a meno della metà di quelli registrati nel 1990: si è passati da oltre 12 milioni nel 1990 a 5,9 milioni nel 2015. Anche se si tratta di importanti progressi, il mondo però non ha raggiunto l’Obiettivo di sviluppo del millennio di ridurre di due terzi il numero di morti infantili sotto i 5 anni.
“Quello che è importante è che sia sceso questo trend – ha detto alla Radio Vaticana Giacomo Guerrera, presidente dell’Unicef-Italia - che dimostra fra l’altro che quando la comunità mondiale si impegna a migliorare le condizioni di vita presso questi Paesi, con scelte serie, i successi ci sono. Noi non continuiamo a dire agli italiani: aiutateci ad aiutare questi bambini qui da noi ma anche nei Paesi di origine, perché è solo così che può migliorare la loro condizione. Quando diciamo di diminuire la mortalità infantile è un modo di aiutare queste persone a vivere nei loro Paesi.”
Occorre ricordare che il 45% dei decessi sotto i 5 anni avviene nel periodo neonatale, quando “la morte – aggiunge Guerrera - avviene per situazioni veramente poco costose che si possono aggredire con un costo quasi insignificante ma che danno il massimo dei risultati. Muoiono innanzitutto per le complicazioni alla nascita, quello che avviene, quindi c’è una carenza di assistenza. Ma sicuramente muoiono perché l’allattamento al seno ancora non è diffuso come dovrebbe esserlo e poi le vaccinazioni sono altrettanto importanti… Se noi riuscissimo a rilanciare questi impegni, sicuramente potremmo ottenere dei risultati.”
Gian Paolo Cassano

Comune

Lunedì 21 Settembre 2015

OCCIMIANO – (gpc) Anche in Comune è possibile pagare con carta elettronica. Da poco è funzionante anche questo metodo di pagamento; infatti l’amministrazione comunale, su suggerimento dell’assessore Zoccola ha dotato lo sportello comunale del POS.
I cittadini possono così evitare di doversi recare in posta o in banca per effettuare i pagamenti relativi ai diversi servizi offerti.
L’iniziativa ha avuto particolare successo soprattutto fra le numerose famiglie degli alunni che frequentano la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di Occimiano.
Anche i diritti di segreteria, ridotti nelle diverse quote per agevolare lavori di ristrutturazione, tinteggiatura o rimozione amianto per incentivare la manutenzione e la conservazione delle abitazioni, potranno essere pagati direttamente presso lo sportello comunale con carta di credito o bancomat.
gpc

Bike

Lunedì 21 Settembre 2015

OCCIMIANO – (gpc) Sono passati anche da qui sabato 19 settembre, i partecipanti al “No glut bike”, la pedalata aperta a tutti sui temi della corretta alimentazione e sulle intolleranze alimentari. L’iniziativa, nell’ambito della Settimana europea della mobilità sostenibile (16-22 settembre), con partenza da piazza d’armi (Cittadella) a Casale, con un percorso di 43 km è giunta ad Alessandria, seguendo strade secondarie. Hanno fatto brevi tappe a Borgo San Martino, Occimiano, Mirabello M., San Salvatore M. arrivando ad Alessandria dove c’è stata una conferenza sul cicloturismo con Aldo Tichy.
gpc

CREA

Lunedì 21 Settembre 2015

CREA - (gpc) Si rinnoverà domenica prossima 27 settembre il pellegrinaggio delle parrocchie dell’Unità pastorale Madonna dell’argine - san Giovanni Bosco e che, nell’ultima domenica di settembre, porta i pellegrini al Santuario della Madonna Assunta. Alcuni giungeranno a piedi, altri in auto, altri con i pullman organizzati dalle Parrocchie. Il programma è concentrato nel pomeriggio con la Celebrazione penitenziale in Basilica (ore 15) con la possibilità di Confessioni. Ci sarà poi la S. Messa (ore 17) concelebrata dai parroci, preceduta dalla recita del Rosario in Santuario (ore 16,30).
gpc

Avvisi Parrocchia San Valerio Occimiano

Lunedì 21 Settembre 2015

******** DOMENICA 13 settembre 2015

* S. Messe nella settimana: (Chiesa Madonna del Rosario)
Lunedì 14 settembre: ore 9,00
Martedì 15 settembre: ore 18,00
Mercoledì 16 settembre: ore 18,00
Giovedì 17 settembre: ore 18,00
Venerdì 18 settembre: ore 17,30

* Domenica 13 settembre: X Giornata per la custodia del creato
ad Occimiano (anziché al Valentino), Chiesa della Madonna del Rosario, ore 17

* Pellegrinaggio a Crea (domenica 27 settembre)
Ci uniremo al Pellegrinaggio dell’Unità Pastorale (Don Bosco - Madonna dell’argine) - domenica 27 settembre
Si organizza un pullman (si raccolgono sin d’ora le prenotazioni), con partenza da Occimiano (ore 14,05): costo 8 €
a Crea alle 15 preparazione al sacramento della Confessione, Rosario e Confessioni in Basilica, alle 17 la S. Messa.

* Venerdì 18 settembre:
Casale (Auditorium S. Filippo), ore 18,30 Convegno per il 20° della Enciclica Evangelium Vitae di San Giovanni Paolo II. Relazioneranno il dott. Riccardo Cascioli, l’Arcivescovo di Ferrara-Comacchio Mons. Luigi Negri e il prof. Giuseppe Noia.

Telecomando

Lunedì 21 Settembre 2015

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

L’offerta in digitale della Rai si accresce con la nascita di RaiSport 1 HD in alta definizione visibile sul canale 557, con un potenziamento dei canali culturali: Rai 5 (canale 23), Rai Storia (canale 54) e Rai Scuola (canale 146) per cui, se necessario, occorre risintonizzare il televisore o il decoder.
Tv2000, in collaborazione con il CTV segue Papa Francesco nel suo viaggio a Cuba e negli Stati Uniti dal 19 al 28 settembre. In particolare per Cuba l’appuntamento è per il 19 settembre alle 20.30 con lo Speciale “Il Diario di Papa Francesco”. Domenica 20 settembre alle 09.20 il racconto dello storico viaggio del Papa che nel pomeriggio, alle 14.00 (ora italiana) celebra la Santa Messa e recita l’Angelus nella Plaza de la Revolution a l’Avana. Alle 17.15 con “Il Diario di Papa Francesco” si ripercorreranno i momenti più intensi della visita e rifletteremo sulle parole del pontefice con ospiti in studio e in collegamento con i nostri inviati a Cuba. Alle 21.00 invece il film del viaggio di Papa Francesco con le immagini più belle. Alle 21.30 di nuovo “Il Diario di Papa Francesco” “Speciale Viaggio del Papa a Cuba e Stati Uniti!” e alle 23.15 dalla Cattedrale dell’Avana la recita dei vespri con i sacerdoti, religiosi, religiose e il saluto ai giovani del Centro Culturale Padre Felix Varela.
Focus è in tv con un canale gratuito del digitale terrestre, al numero 56 del telecomando. Scienza e tecnologia, animali e natura, mistero e psicologia, storia, religioni, sport, comportamento, sessualità, salute… Focus ora racconta il mondo in tutta la sua varietà anche dal piccolo schermo e con un palinsesto effervescente fin dai primi giorni. Sabato 19 settembre, alle 21,15 c’è “Napoli: la città dei sangui”, dove teologi e scienziati parlano della fede e della spiritualità che a Napoli non interessa solo San Gennaro ed il miracolo dello scioglimento del sangue, ma anche le reliquie di tanti martiri.
Gian Paolo Cassano

La parola di Papa Francesco

Lunedì 21 Settembre 2015

LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO
a cura di Gian Paolo Cassano

“Ravvivare l’alleanza tra la famiglia e la comunità cristiana”, è quanto ha chiesto il Papa, all’udienza generale di mercoledì 9 settembre. Egli ha ribadito che le chiese devono essere case accoglienti con le porte aperte, altrimenti diventano musei, esortando a rafforzare il legame tra famiglie e chiese contro i “centri di potere” della nostra società. Ora “i grandi eventi delle potenze mondane – ha esordito il Papa - si scrivono nei libri di storia e lì rimangono. Ma la storia degli affetti umani si scrive direttamente nel cuore di Dio; ed è la storia che rimane in eterno”. C’è un “legame naturale” tra Chiesa e famiglia, “perché la Chiesa è una famiglia spirituale e la famiglia è una piccola Chiesa” ed anche Gesù imparò la storia umana per questa via, “accogliendola nella sua comunione con il Padre e nella sua stessa missione apostolica”. Poi, iniziando la sua vita pubblica formò intorno a sé una comunità, un’assemblea di persone (questo è il “significato della parola chiesa”) che ha la “forma di una famiglia ospitale, non di una setta esclusiva, chiusa”. Gesù non “cessa di accogliere e di parlare con tutti” e questa “è una lezione forte per la Chiesa”. Si potrebbe dire “che la famiglia e la parrocchia sono i due luoghi in cui si realizza quella comunione d’amore che trova la sua fonte ultima in Dio stesso. Una Chiesa davvero secondo il Vangelo non può che avere la forma di una casa accogliente, con le porte aperte, sempre. Le chiese, le parrocchie, le istituzioni, con le porte chiuse non si devono chiamare chiese, si devono chiamare musei!” Oggi, tra famiglie e chiese c’è “un’alleanza cruciale contro i centri di potere ideologici, finanziari, politici”. Occorre riporre la nostra speranza “nei centri dell’amore”, che sono le famiglie, “ricchi di calore umano, basati sulla solidarietà e la partecipazione”, con “una fede generosa per ritrovare l’intelligenza e il coraggio per rinnovare questa alleanza”. C’è il rischio di scoraggiarsi, di tirarsi indietro, “dicendo di non essere all’altezza.” Ora “senza la grazia di Dio, non potremmo fare nulla. Tutto ci viene dato, gratuitamente dato! E il Signore non arriva mai in una nuova famiglia senza fare qualche miracolo”. Naturalmente, “anche la comunità cristiana deve fare la sua parte”, cercando “di superare atteggiamenti troppo direttivi e troppo funzionali” e, contemporaneamente occorre che “le famiglie prendano l’iniziativa e sentano la responsabilità di portare i loro doni preziosi per la comunità”, perché “la fede cristiana si gioca sul campo aperto della vita condivisa con tutti”.
All’Angelus domenica 13 settembre il Pontefice ha evidenziato come per seguire Cristo e il Vangelo, in una vita “rinnovata e autentica”, occorra rifiutare quella mentalità mondana che pone il proprio ‘io’ e i propri interessi al centro dell’esistenza. E’ un cammino “scomodo”, che non è quello “del successo o della gloria passeggera”, ma quello che conduce alla “vera libertà”. Vuol dire “operare un netto rifiuto di quella mentalità mondana che pone il proprio ‘io’ e i propri interessi al centro dell’esistenza: no, quello non è quello che Gesù vuole da noi! Invece, Gesù ci invita a perdere la propria vita per Lui, per il Vangelo, per riceverla rinnovata, realizzata e autentica”. E’ la strada che conduce “alla vita piena e definitiva con Dio” seguendo “Lui, il nostro Maestro e Signore che si è fatto Servo di tutti”, ascoltandolo “attentamente nella sua Parola”. Ora Cristo comprende che in “ciascuno di noi (…) alla grazia del Padre” si oppone “la tentazione del Maligno che vuole distoglierci dalla volontà di Dio”, dichiarando “che chi vuole essere suo discepolo deve accettare di essere servo, come Lui si è fatto servo”. Ha poi invitato i giovani ad avvertire “la voglia di sentire Gesù più da vicino”: “pensate. Pregate. E lasciate che il Signore vi parli”. E il Signore parlò e guidò Samuel Benedict Daswa, beatificato domenica in Sudafrica: “appena 25 anni fa” fu ucciso nel 1990 “per la sua fedeltà al Vangelo”; nella sua vita dimostrò sempre “grande coerenza”, assumendo coraggiosamente atteggiamenti cristiani e rifiutando abitudini “mondane e pagane”. Così “la sua testimonianza si unisce alla testimonianza di tanti fratelli e sorelle nostre, giovani, anziani, ragazzi, bambini, perseguitati, cacciati via, uccisi per confessare Gesù Cristo. Tutti questi martiri, Samuel Benedict Daswa e tutti loro, ringraziamo per la loro testimonianza e chiediamo loro di intercedere per noi”. Un pensiero poi è andato al mondo del lavoro in difficoltà (salutando gli insegnati precari giunti dalla Sardegna), auspicando “che i problemi del mondo del lavoro siano affrontati tenendo concretamente conto della famiglia e delle sue esigenze”.
Gian Paolo Cassano