Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

TELECOMANDO a cura di Gian Paolo Cassano

Da sabato 15 febbraio su Rai tre, dopo il successo della prima edizione, torna la divulgazione scientifica e ambientale di Mario Tozzi con “SAPIENS – un solo pianeta” (ore 21,30). Grazie al suo carisma e alla capacità di rendere avvincente e spettacolare la narrazione di temi tanto affascinanti quanto complessi, Mario Tozzi scienziato, divulgatore e appassionato esploratore, torna a guidare uno spazio cruciale di Rai 3, in un racconto che produce consapevolezza, inducendo alla riflessione e ponendo interrogativi ai quali Mario Tozzi proverà a fornire delle possibili risposte. A dare il via a questa seconda serie di puntate sarà uno dei temi più discussi al livello globale: l’emergenza climatica, qui affrontata dall’unico punto di vista possibile, quello scientifico.
Per la seconda edizione di “SAPIENS – un solo pianeta” Tozzi ha girato in lungo e in largo in tutto il mondo: dai ghiacciai e le foreste primarie della Norvegia al deserto del Sahara in Tunisia, dai vulcani delle Eolie ai siti preistorici della Puglia, dalle calli di Venezia all’orto botanico di Roma, dalle dune di Piscinas in Sardegna, fino ai siti di agricoltura naturale nei pressi di Milano.
SPACE TO GROUND - GUIDA PER VIAGGIATORI GALATTICI su Rai Gulp (domenica, ore 15,15) è una Guida di viaggio per appassionati di scoperte, di futuro, di segreti. E’ dallo spazio alla terra, perché è dalla Stazione Spaziale Internazionale che il comandante Luca Parmitano si rivolge ai giovani spettatori di Rai Gulp spiegando come si vive a bordo della ISS e quali sono gli esperimenti che si possono fare in condizione di microgravità, nella stazione e nelle passeggiate extraveicolari nel vuoto. Un inviato speciale, anzi spaziale, per Rai Gulp, che ci mostra il Pianeta Terra nella sua bellezza e fragilità e ci aggiornerà dallo spazio sugli esperimenti in corso per scoprire i segreti della “materia oscura”. Da terra, Linda Raimondo, studentessa di fisica torinese e aspirante astronauta, apre le porte di Estec, il cuore tecnologico dell’Agenzia Spaziale Europea, in Olanda.

I commenti sono disabilitati.