Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

I 100 anni della m.a Teresita Rinaldi Casalone.

OCCIMIANO – (gpc) 100 anni ! E’ il traguardo che la m.a Teresita Rinaldi Casalone ha raggiunto lo scorso 22 giugno. A farle festa, lunedì scorso c’era una delegazione dei suoi scolari, dalla prima leva del 1939 all’ultima del 1975. Per l’occasione il tratto di via Circonvallazione davanti alla sua casa è stato chiuso per permettere la presenza di tanti che non hanno mancato di essere presenti per farle festa. Con la presenza del sindaco, della giunta, di numerosi consiglieri comunali, colleghe maestre (m.a Ameglio, m.a Ferrando…), con il servizio d’ordine assicurato dai Carabinieri e dai volontari della protezione civile, erano molti a manifestare il proprio affetto e gratitudine per colei che è conosciuta come “la maestra”. Accompagnata dal figlio (dott. Rosario) e dalla nuora si è affacciata al balcone della sua villetta.
Il sindaco m,a Valeria Olivieri ha introdotto il momento di festa per un compleanno speciale che non può passare inosservato: “la sua professione di insegnante, in un periodo in cui la figura della maestra costituiva un fermo riferimento per le famiglie, le ha permesso di conoscere e accompagnare nella sua crescita generazioni di alunne e di alunni. In ciascuno di loro ha saputo accedere la scintilla della curiosità, l’amore per lo studio, il rispetto e l’accettazione degli altri.”
Per questo al momento del suo pensionamento aveva ricevuto i meritati riconoscimenti da parte dell’amministrazione comunale e la medaglia d’oro del Ministero della Pubblica Istruzione.
Così pure il Consiglio Comunale dei ragazzi con il presidente e vice presidente (Teresa Ottone e Beatrice Casalone) hanno rivolto parole di saluto e di augurio. Anche il prevosto (che in precedenza aveva celebrato la S. Messa per la maestra, per la sua salute ed in ringraziamento al Signore) ha voluto salutarla ricordando come suo coetaneo sia stato il papa san Giovanni Paolo II.
E’ stata poi la volta dei rappresentanti dei suoi numerosi studenti, introdotti dal consigliere comunale Giuditta Garavello, che con vivacità hanno manifestato il loro affetto (qualcuno anche rispolverando la casacca di scolaro…)
Elegantissima come sempre e con la sua consueta lucidità e simpatia, non ha mancato di fare memoria della sua ricca esperienza scolastica con alcuni simpatici aneddoti. Al termine prima la delegazione delle autorità e poi dei suoi ex allievi ed ex allieve sono saliti per fare di persona i propri auguri più belli.
L’arrivo ad Occimiano, dalla nativa Lu, per una supplenza, è stato poi l’inizio di un radicamento in paese, conoscendo colui che sarà il suo futuro marito (Carletto, morto alcuni anni fa)
Una donna ricca di fede, che non ha mai mancato, fino a quando ha potuto, l’appuntamento con la Messa domenicale e che si radica in una famiglia dalle salde radici cristiane. Lo zio è il beato don Filippo Rinaldi che fu rettor maggior dei Salesiani e della cui devozione la maestra si è sempre fatta carico.
L’insegnamento è stata la sua vocazione; racconta che alla età di 3 anni, seduta sulle ginocchia dello zio don Filippo Rinaldi, alla domanda sul suo futuro, su cosa volesse fare da grande avesse risposto: la maestra!

dscn7337.JPG
dscn7342.JPG
dscn7350.JPG
dscn7356.JPG
dscn7341.JPG

I commenti sono disabilitati.