Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Anziani

OCCIMIANO – (gpc) La celebrazione delle Nozze d’oro è stato il momento culminante della Festa dell’anziano 2010 che si è tenuta domenica scorsa nel Parco della Casa di riposo San Camillo, organizzata dal Comune (in collaborazione con la Pro Loco e la Cooperativa Orizzonti 3000), nel Parco della Casa di riposo San Camillo, presso il quale sorge anche una bella “Grotta di Lourdes”, con la Presenza del Sindaco, del Prevosto,  di vari consiglieri comunali e della direttrice della Casa.
Sono state premiate otto coppie che in questo 2010 celebrano 50 anni di Matrimonio Rosmino Varzi e Vittorina Gamarino, Giuseppe Polito e Pierina Costa, Teredo Mazzucco e Assunta Passarella, Gaetano Bongiorno e Cataldo Lo Giudice, Donato Parletta e Giuseppina Arveda, Ernesto Marchisio e Anna Demichelis, Evasio Guaschino e Marina Ferrero, Renzo Giorcelli e Lina Debernardis.
Sono state anche premiate le tre coppie  più longeve (dove almeno uno dei due più di 90 anni): Pietro Patrucco (98 anni) e Teresina Trisoglio (sposi da 57 anni); Luigi Barberis (90 anni) e Metilde Cantamessa (sposi da 52 anni), Francesco Figazzolo (92 anni) e Noemi Ganora (sposi da 64 anni).
A condurre la manifestazione è stata Maria Rosa Scarrone Bolognesi (consigliere delegato all’attività Socio Assistenziale), che con grande bravura ha preparato la festa con una sorpresa particolare alla m.a Teresita Rinaldi Casalone, che è stata festeggiata per i suoi 90 anni da alcuni dei suoi scolari (in specie delle classi 1959 e 1964) che, rigorosamente con il fiocco blu hanno fatto gli auguri alla loro maestra con un componimento scritto ad hoc da Claudia Sillano e sfogliando l’album dei ricordi per l’occasione preparato in un bel libretto da Maria Rosa Scarrone. La maestra, vivamente comossa, ha ringraziato,citando una poesia di Renzo Pezzana (quando era alunno di prima elementare) con alcuni simpatici ricordi  di vita scolastica.
Il sindaco Ernesto Berra, intervenendo, ha elogiato la capacità organizzativa, e ricordando (richiamando il testo della pergamena consegnata agli sposi), come la loro vita in comune sia un esempio per tutti a testimonianza di quanto siano importanti il matrimonio e la famiglia nel nostro paese.
Insieme con il rinfresco non poteva mancare una grande torta per celebrare i novantenni occimianesi, che sono stati anch’essi premiato con una pergamena ed un dono: Patrucco Martina, Cerrato Carolina, Patrucco Pietro, Lusana Pierina, Cattai Rita, Calcia Emma, Calcia Giulia, Crivellaro Anna, Costanzo Corinna, Mastroianni Francesco, Figazzolo Francesco, Daffara Giovanni, Barberis Luigi, Rinaldi Teresita, Scagliotti Alma, Bassignana Gino, Doro Domenica, Gandini Teresa; Gavotto Maria, Mattietti Nella.
E’ stata anche l’occasione per la premiazione di quattro autisti volontari che si sono messi a disposizione degli anziani della casa di riposo e del paese collaborando nel trasporto (specie a Casale): Luigi Ricaldone, Mario Nano Pier Enrico Scarrone e Gigi Zanarotto, con un simpatico dono di riconoscenza.
Ad allietare gli anziani c’era il complesso “I Galuciu” (Emilio Canonico, Vittorio Castellotti, Cosante Spinolo, Orazio Lombardi e Gigi Fracchia) che ha proposto vari brani a creare un vivo “amarcord” e che da tre anni è impegnato nell’animazione in case di riposo, Oratori ….
Anche quest’anno si è svolta una bella mostra a contorno della festa, con l’esposizione della “Biancheria della nonna”, frutto di una paziente lavoro di ricerca da parte di Maria Rosa Scarrone Bolognesi e di Monica Deambrosis Mazzucco (con l’aiuto di diverse famiglie occimianesi). C’era infatti un’eccezionale campionario di lenzuola, asciugamani, tovaglie con ricami particolarmente belli e preziosi a testimonianza di un passato che è dietro di noi e che occorre ricuperare.
gpc

087.JPG  086.JPG

0561.JPG  0441.JPG

I commenti sono disabilitati.