Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Anziani

OCCIMIANO – (gpc) La celebrazione delle Nozze d’oro è stato il momento culminante della Festa dell’anziano 2013 che si è tenuta domenica scorsa 23 giugno (nel Parco della Casa di riposo San Camillo, organizzata dal Comune, in collaborazione con la Pro Loco e la Cooperativa BIOS (di Alessandria) che gestisce la struttura (nel Parco della Casa di riposo San Camillo, presso il quale sorge anche una bella “Grotta di Lourdes”. Con grande simpatia e bravura ha condotto tutta la manifestazione Maria Rosa Scarrone Bolognesi (consigliere delegato all’attività Socio Assistenziale), presente il sindaco Ernesto Berra ed il prevosto.
Un primo riconoscimento è andato a quattro coppie che festeggiano i 50 anni di matrimonio: Varzi Mario e Cia Giovanna, Musso Gian Franco e Deambrogio Vittorina, Musso Adriano e Trisoglio Rita, Aceto Domenico e Ricaldone Alda- Ma ci son anche due coppie che ne festeggiano 55: Barberis Luigi e  Cantamessa Metilde, Degiovanni Eugenio e Ottone Angela.
Una menzione particolare è andata alla coppia occimianese  vivente che è sposata da più anni (66 anni): Biscuola Provvido e Spinello Mafalda.
Festa poi per tutti gli anziani ed in particolari per i nove neo novantenni occimianesi: Provvido Biscuola, Rosa Borelli, Angelo Collot, Elia Rosa Lombardi, Luigina Rabagliati, Giuseppina Rossi. Bagolin Marcella Scalon, Zemide Anna Gambotto, Bonzano Ondina Lupano, Aceto Clotilde Sillano, Salvaggio Salvatrice Marino, Bianco Rita, Aceto Albertina, Pugno Giuseppina, Amisano Anna.
E’ stata anche l’occasione per la premiazione dei volontari che si sono messi a disposizione degli anziani della casa di riposo e del paese collaborando nel trasporto (specie a Casale): Mario Nano, Natalino Bolognesi, Pier Enrico Scarrone, Mauro Aceto, Franco Delodi, Romeo Casarotto e Gigi Zanarotto, con un simpatico dono di riconoscenza.
E poi un tuffo nel passato con una simpaticissima e mostra con oggetti della vita quotidiana legati alla devozione e alla vita religiosa, attraverso ad una serie di oggetti (dalle collezioni di Monica Deambrosis e Mari Rosa Scarrone). Dai santini ai neri ”veli papali”, dalle acquasantiere ai crocifissi, dalle corone dl rosario ai libretti di devozione oltre a numerosi quadri sacri.
Un lavoro particolarmente bello a testimonianza di un passato che è dietro di noi e che occorre ricuperare.
gpc

dscn9224.JPG

dscn9238.JPG

dscn9239.JPG

dscn9244.JPG

I commenti sono disabilitati.