Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

“Il Vivaldi di Occimiano” .

OCCIMIANO – (gpc) Anche quest’anno la Settimana Vivaldiana nazionale ha fatto tappa ad Occimiano sabato scorso 6 settembre, in una bella serata di cultura e di musica presso la speldida chiesa della Madonna del Rosario Il motivo dell’evento è dettato anche dalla presenza nella Villa dei Marchesi per molto tempo di una cospicua parte (circa il 50%) dei manoscritti vivaldiani. La loro vicenda fino alla riscoperta attuale è stata descritta ampiamente nel volume “Il Vivaldi di Occimiano” (edito da Musicorner di Mortara) che racconta la vicenda (ricostruita dal m.o Roberto Allegro e dalla dott. Vittoria Aicardi) dei manoscritti vivaldiani che proprio a Occimiano alla fine dell’800, di proprietà dei conti Durazzo, approdarono nella Biblioteca delle Villa dei Marchesi. Dopo una serie di eventi fortuiti, i manoscritti furono riuniti e dal 1930 si trovano alla Biblioteca nazionale di Torino, nel cosiddetto Fondo Foà-Giordano.
La Settimana Vivaldiana Nazionale è una manifestazione culturale di rilevanza internazionale che prevede appuntamenti in Italia e in Europa. Obiettivo principale della manifestazione è la valorizzazione del patrimonio artistico-musicale legato alla figura del celebre musicista Antonio Vivaldi sia attraverso la realizzazione di lavori di ricerca musicale e musicologica sia mediante l’organizzazione di concerti e di eventi culturali. Tutti gli eventi artistici, in quanto inseriti quali eventi di gala nella Settimana Vivaldiana Nazionale 2019, hanno il Patrocinio del Consulat général de France à Milan, dell’Ambasciata e Consolato d’Olanda, del Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra di Milano e del Pontificio Consiglio per la Cultura.
A portare i saluti dell’amministrazione comunale è stato il sindaco m.a Valeria Olivieri che ha ricordato il legame con Occimiano, ringraziando anche per il sostegno la Fondazione “Ernesto e Carla Rota” e la Pro Loco (con i dolci della Bottega del centro, offerti al termine sotto i portici di palazzo Cattana).
E’ stata l’occasione per presentare il nuovo volume che è stato illustrato nei suoi tratti salienti dal m.o Roberto Allegro che l’ha curato (insieme alla dott.sa Vittoria Aicardi) “Tu es sacerdos in aeternum! Antonio Vivaldi e la musica vocale sacra a Venezia tra il XVII e il XVIII secolo”.
Prjma di lui è toccato a don Gian Paolo Cassano (parroco di Occimiano e docente di Storia della Chiesa) inquadrare la figura sacerdotale di Antonio Vivaldi (era soprannominato “il prete rosso” per il colore dei suoi capelli) nella prospettiva del “buon prete tridentino” che si caratterizza per la cura delle anime così come emerge dal Concilio di Trento ed è incarnata da straordinarie figure di santità sacerdotale, come san Carlo Borromeo e san Francesco di Sales.
E’ seguito il Concerto di Gala (“Antonio Vivaldi. L’Estro Armonico op. III & Sinfonie dai Drammi per Musica”) con l’Orchestra da Camera Italiana “Antonio Vivaldi” diretta dal m.o Roberto Allegro (al cembalo), con Ludovico Allegro (al flauto), Federico Allegro (Oboe), Lucia Allegro, Michele Redaelli, Linda Przybiernow, Francesca Michelis (violino), Francesco Candia (viola), Giacomo Biagi (violoncello), Davide Deambrogi (contrabbasso).
Il pubblico ha potuto apprezzare l’abilità dei musicisti, che hanno proposto diverse musiche di Vivaldi, con preziosi virtuosismi, con brani tratti dagli spartiti del “Vivaldi di Occimiano”, quali le due sinfonie, “L’Armida al campo d’Egitto” con la quale è iniziato il concerto e “Dorilla in Tempe” a conclusione.
Oltre a queste sono state eseguite il Concerto in sol min. op. III n°2 per 2 Violini, Archi e Cembalo
(Adagio e spiccato-Allegro-Larghetto-Allegro), il Concerto in Sol magg. op. III n°3 per Violino, Archi e Cembalo ( Allegro-Largo-Allegro), il Concerto in re min. op. III n°11 per 2 Violini, Violoncello, Archi e Cembalo (Allegro-Adagio e spiccato-Allegro-Largo e spiccato-Allegro), il Concerto in la min. op. III n°6 per Violino, Archi e Cembalo (Allegro-Largo-Presto), Concerto in la min. op. III n°8 per 2 Violini, Archi e Cembalo (Allegro-Larghetto e spiccato-Allegro), il Concerto in Re magg. op.III n°9 per Violino, Archi e Cembalo (Allegro-Larghetto-Allegro) e il Concerto in mi min. op. III n°4 per 4 Violini, Archi e Cembalo (Andante-Allegro assai-Largo-Allegro).
gpc

concerto-vivaldi.jpg

I commenti sono disabilitati.