Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Famigliari

CASTELLAZZO BORMIDA – Sono giunti al Santuario della Madonna della creta (meglio conosciuto come Madonnina dei centauri) sangue un po’ da tutto il Piemonte e Valle D’Aosta per partecipare al loro Convegno annuale lo scorso martedì 23 maggio. Parlo dei Collaboratori familiari del clero,
come ricorda il rinnovato statuto a cui ha fatto riferimento nell’omelia l’assistente regionale don Gian Paolo Cassano che ha puntualizzato l’identikit di una figura ministeriale, di una vocazione che si pone accanto al sacerdote nel sevizio della sua persona e del suo ministero presbiterale. Allora sono non solo le mamme (e i papà), le sorelle (e i fratelli), o chi vive stabilmente in canonica al servizio del sacerdote. E’ infatti una vocazione in piena evoluzione; non solo parenti e collaboratrici a tempo pieno, ma anche tante donne ed uomini che prestano un servizio pastorale in parrocchia, in particolare collaborazione con il sacerdote, con dedizione ed amore.
Ricca e stimolante è stato poi in precedenza la relazione che il prof. don Maurilio Guasco (docente emerito dell’Università del Piemonte orientale, tra i più noti storici contemporanei) ha tenuto cogliendo alcuni nodi della Evangelii gaudium. E’ la gioia di annunciare il vangelo nel cotesto della nostra società, mettendo in rilievo il ruolo della Parrocchia e soffermandosi su alcuni aspetti dell’esortazione apostolica, quali la globalizzazione dell’indifferenza, il laicato, la pietà popolare, la predicazione…..
E’ stata una giornata intensa di amicizia e spiritualità. Amabilmente accolti dal rettore don Vincenzo Pawlos e dall’assistente diocesano di Alessandria don Russo che ha curato l’organizzazione tutti i presenti ha portato il suo saluto la coordinatrice regionale Maura Foscale. Nel pomeriggio poi il Convegno si è concluso con la celebrazione solenne dei Vespri,
Tra esse anche in rappresentanza della nostra diocesi le presidente diocesana Anna Rizzetto Viancino e l’assistente don Gian Paolo Cassano.

dscn4454.JPG

I commenti sono disabilitati.