Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio della Categoria 'Occimiano'

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

Martedì 4 Agosto 2020

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO
********
DOMENICA 26 luglio 2020

* S. Messe nella settimana: (Chiesa Madonna del Rosario)
• Lunedì 27 luglio: ore 8,30
• Martedì 28 luglio: ore 8,30
• Mercoledì 29 luglio: ore 8,30
• Giovedì 30 luglio: ore 8,30
• Venerdì 31 luglio: ore 8,30

* Domenica 26 luglio :
• Battesimo Emma Maria Patrucco (ore 16,30)

* Confessioni:
• Riprende ogni sabato la possibilità di Confessarsi (dopo la Messa, nel Confessionale)

* Indulgenza della Porziuncola o del Perdono d ‘Assisi:
• Dal Mezzogiorno del 1 agosto a tutto il 2 agosto: visitando la Chiesa Parrocchiale (o una Chiesa Francescana) dicendo il Padre Nostro ed il Credo; Pregando secondo le intenzioni del Papa (Padre Nostro, Ave Maria, Gloria)
• Comunione e confessione (entro 8-10 giorni)

* Devozione delle “tre Ave Maria”
• In questa settimana offriamo la 3° Ave Maria “possiamo vivere i tre messaggi evangelici: la compassione, la condivisione e l’Eucaristia.”

* S.Messe festive:
• A Rivalba: domenica, ore 11,30
• A Bozzole: alternativamente sabato o domenica (oggi 18 luglio), ore 18,15

NESSUNO NE PARLA (O QUASI) news quasi sconosciute a cura di Gian Paolo Cassano

Martedì 4 Agosto 2020

“Un atto terroristico”: così è stato definito dal card. Leopoldo José Brenes, arcivescovo di Managua, l’attentato compiuto lo scorso 31 luglio contro la Cattedrale della capitale nicaraguense. Una notizia passata quasi sotto silenzio dai media mondiali.
Domenica 2 agosto, all’Angelus, il Papa ha richiamato l’attacco di venerdì scorso, senza feriti, ma che ha distrutto un crocifisso antico di quattro secoli, davanti al quale aveva sostato in preghiera san Giovanni Paolo II, durante il viaggio che nel 1996 lo aveva portato appunto in Nicaragua, Guatemala, El Salvador e Venezuela. “Penso al popolo del Nicaragua – ha detto il Pontefice - che soffre per l’attentato alla cattedrale di Managua dove è stata molto danneggiata, quasi distrutta, l’immagine tanto venerata di Cristo, che ha accompagnato e sostenuto durante i secoli la vita del popolo fedele. Cari amici nicaraguensi, vi sono vicino e prego per voi.”
L’attentato ha profondamente ferito la comunità cattolica nicaraguense. La bomba molotov era stata lanciata da un uomo incappucciato all’interno della chiesa, nella cappella del Sangue di Cristo. L’incendio è stato domato in tempi abbastanza rapidi. Non ci sono stati feriti, ma l’attacco ha profondamente colpito la comunità cattolica. Le parole di conforto di Francesco giungono ad un Paese che domenica si è riunito in preghiera, per una giornata di “supplica e lacrime”, indetta dal card. Brenes. Si tratta di “un atto premeditato e pianificato – si legge in un comunicato dell’Arcidiocesi - compiuto da una persona esperta”. Il crocifisso “è stato bruciato nella sua interezza da un dispositivo non ancora identificato”. Si esclude in modo deciso, come invece affermato da alcuni, “l’ipotesi di un incendio accidentale” in quanto nell’area dell’attacco non ci sono candele. L’Arcidiocesi parla di una “deplorevole azione” che “offende e ferisce profondamente” tutti i cattolici perché l’immagine di questo crocifisso “è una delle più amate e venerate dai fedeli” nicaraguensi.
L’attentato “si aggiunge ad una serie di atti sacrileghi, di violazioni alla proprietà della Chiesa, di assedi ai templi, che non sono altro che una catena di eventi che riflettono l’odio verso la Chiesa cattolica e la sua opera di evangelizzazione. Gli attacchi contro la fede del popolo cattolico richiedono un’analisi approfondita, per chiarire gli autori intellettuali e materiali di questo atto macabro e sacrilego”. Infine, il comunicato invita i credenti ad “essere attenti” alle indicazioni dell’arcivescovo nei prossimi giorni, per rispondere con fede “al sentimento di dolore e impotenza che soffriamo”. Reazioni di solidarietà alla Chiesa di Managua stanno giungendo da tutto il mondo.

LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO a cura di Gian Paolo Cassano

Martedì 4 Agosto 2020

All’Angelus domenica 2 agosto, Francesco ha esortato a seguire la logica di Dio, che porta a “farsi carico dell’altro”. Richiamando il brano evangelico, dedicato al “prodigio della moltiplicazione dei pani”, ha invitato alla “fraternità”, accostandosi alla “mensa eucaristica” senza dimenticare i fratelli in difficoltà e usando proprio la “compassione” e la “tenerezza” di Gesù.
Il Signore inviata i suoi discepoli: «Voi stessi date loro da mangiare». In tal modo, vuole cambiare il loro atteggiamento. “Gesù, attraverso questa situazione, vuole educare i suoi amici di ieri e di oggi alla logica di Dio” che è quella “del farsi carico dell’altro. La logica di non lavarsene le mani, la logica di non guardare da un’altra parte. La logica di farsi carico dell’altro. Il ‘che si arrangino’ non entra nel vocabolario cristiano.” Gesù benedice i cinque pani e i due pesci “tra le sue mani”, li fa distribuire alla folla, ma quei pani e quei pesci “non finiscono, bastano e avanzano per migliaia di persone”. Così “Gesù manifesta la sua potenza, non però in modo spettacolare, ma come segno della carità, della generosità di Dio Padre verso i suoi figli stanchi e bisognosi. Egli è immerso nella vita del suo popolo, ne comprende le stanchezze, ne comprende i limiti, ma non lascia che nessuno si perda o venga meno: nutre con la sua Parola e dona cibo abbondante per il sostentamento.”
Nel racconto evangelico si “percepisce” il riferimento all’Eucaristia, “soprattutto là dove descrive la benedizione, la frazione del pane, la consegna ai discepoli, la distribuzione alla gente”. C’è un legame stretto “tra il pane eucaristico, nutrimento per la vita eterna, e il pane quotidiano, necessario per la vita terrena. Prima di offrire sé stesso al Padre come Pane di salvezza, Gesù si cura del cibo per coloro che lo seguono e che, pur di stare con Lui, hanno dimenticato di fare provviste. A volte si contrappone spirito e materia, ma in realtà lo spiritualismo, come il materialismo, è estraneo alla Bibbia. Non è un linguaggio della Bibbia.” Occorre prendere esempio da Gesù, perché “la compassione, la tenerezza che Gesù ha mostrato nei confronti delle folle non è sentimentalismo, ma la manifestazione concreta dell’amore che si fa carico delle necessità delle persone. E noi siamo chiamati ad accostarci alla mensa eucaristica con questi stessi atteggiamenti di Gesù: [anzitutto] compassione dei bisogni altrui.” Essa “non è un sentimento puramente materiale; la vera compassione è patire con, prendere su di noi i dolori altrui. Forse ci farà bene oggi domandarci: io ho compassione? Quando leggo le notizie delle guerre, della fame, delle pandemie, tante cose, ho compassione di quella gente? Io ho compassione della gente che è vicina a me? Sono capace di patire con loro ? (…) Non dimenticare questa parola “compassione”, che è fiducia nell’amore provvidente del Padre e significa coraggiosa condivisione.”

TELECOMANDO a cura di Gian Paolo Cassano

Martedì 4 Agosto 2020

Ritratti inediti di scrittori che hanno segnato il nostro Novecento letterario. Li propone la serie “l’altro ‘900”, il programma di Rai Cultura firmato da Isabella Donfrancesco con Alessandra Urbani, in onda al lunedì alle 21.15 su Rai5. Ciascun episodio racconta le pagine più significative e i luoghi della scrittura di protagonisti della nostra letteratura, attraverso le letture dell’attore Alessio Vassallo, documenti d’epoca, materiali d’archivio rintracciati tra i repertori delle Teche Rai, e le testimonianze di studiosi, amici e familiari, e persone del mondo della cultura e dello spettacolo.
Lunedì 10 agosto Tv 2000 ripropone “Fratello sole, sorella luna” (ore 21,10). Il film, candidato agli Oscar e vincitore di un Nastro d’argento e di un David, racconta la storia di san Francesco reinterpretata da Franco Zeffirelli. Un’allegoria della contestazione giovanile degli anni Settanta.
A seguire, per il ciclo “Una sola moltitudine”, il documentario “Santa Chiara” (ore 23.35), dove la vita di Chiara d’Assisi è ricostruita attraverso l’interpretazione di attori in costume. Poi il racconto delle clarisse che oggi seguono la via che la santa ha tracciato nel 1200.
La Rai conquista i giovani tra i 15 e 24 anni ed è il Servizio Pubblico europeo più seguito in quella fascia di età. A rivelarlo uno studio dell’Unione Europea di radiodiffusione (European Broadcasting Union, EBU), l’associazione dei broadcaster televisivi pubblici europei. Secondo la ricerca la Rai, con i suoi 14 canali sul digitale terrestre, nel 2019 è stata la tv pubblica più seguita dal target 15-24, con una copertura media settimanale sul target pari al 53,3%, e con una quota di mercato tra le più rilevanti che raggiunge il 23,9%. Lo scorso anno i giovani europei hanno trascorso il proprio tempo davanti alla tv per 1 ora e 33 minuti, a fronte di un consumo medio quotidiano di 3 ore e 32 minuti da parte di un telespettatore europeo. L’88% del tempo è stato dedicato alla visione di programmi ed eventi in diretta offerta dalla TV digitale. Dalla ricerca emergono inoltre differenze evidenti tra i diversi paesi: nel nord Europa il consumo tra i giovani è inferiore a un’ora, mentre nell’Europa dell’Est la visione supera anche le 2 ore.

Avvisi della Parrocchia S. Valerio Occimiano

Mercoledì 29 Luglio 2020

PARROCCHIA S. VALERIO
OCCIMIANO
********
DOMENICA 26 luglio 2020

* S. Messe nella settimana: (Chiesa Madonna del Rosario)
• Lunedì 27 luglio: ore 8,30
• Martedì 28 luglio: ore 8,30
• Mercoledì 29 luglio: ore 8,30
• Giovedì 30 luglio: ore 8,30
• Venerdì 31 luglio: ore 8,30

* Domenica 26 luglio :
• Battesimo Emma Maria Patrucco (ore 16,30)

* Confessioni:
• Riprende ogni sabato la possibilità di Confessarsi (dopo la Messa, nel Confessionale)

* Indulgenza della Porziuncola o del Perdono d ‘Assisi:
• Dal Mezzogiorno del 1 agosto a tutto il 2 agosto: visitando la Chiesa Parrocchiale (o una Chiesa Francescana) dicendo il Padre Nostro ed il Credo; Pregando secondo le intenzioni del Papa (Padre Nostro, Ave Maria, Gloria)
• Comunione e confessione (entro 8-10 giorni)

* Devozione delle “tre Ave Maria”
• In questa settimana offriamo la 3° Ave Maria “possiamo vivere i tre messaggi evangelici: la compassione, la condivisione e l’Eucaristia.”

* S.Messe festive:
• A Rivalba: domenica, ore 11,30
• A Bozzole: alternativamente sabato o domenica (oggi 18 luglio), ore 18,15

LA CHIESA NEL MONDO Le notizie ecclesiali della settimana a cura di Gian Paolo Cassano

Mercoledì 29 Luglio 2020

DOCUMENTO SULLA PARROCCHIA
CITTA’ DEL VATICANO - E’ stato pubblicato lo scorso 20 luglio l’Istruzione “La conversione pastorale della comunità parrocchiale al servizio della missione evangelizzatrice della Chiesa”, redatta dalla Congregazione per il Clero. In essa sono affrontati i diversi progetti di riforma delle parrocchie, tra carenza di vocazioni e rinnovato impegno dei laici nell’annuncio. Composta di undici capitoli, l’Istruzione si potrebbe dividere in due macro-aree: la prima (cap.1-6) offre una riflessione ampia sulla conversione pastorale, il senso missionario e il valore della parrocchia nel contesto contemporaneo; la seconda (cap. 7-11), invece, si sofferma sulle ripartizioni delle comunità parrocchiali, i diversi ruoli in esse presenti e le modalità di applicazione delle relative norme.
RIAPRE LA CATTEDRALE
ALEPPO – Ha riaperto lo scorso 20 luglio (festa liturgica di S. Elia) la Cattedrale di Aleppo dedicata al S. Profeta. Privata del culto e della presenza dei fedeli da otto anni, torna a risplendere in Siria la cattedrale maronita edificata nel 1873 nel quartiere Al Jdeydeh. Riaperta e consacrata grazie alla solidarietà, soprattutto della fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre (Acs) tra i maggiori finanziatori del progetto.
MADRE DEI DIMENTICATI
KARACI - Grande dolore in Pakistan per la morte di suor Ruth Lewis, che ha dedicato la sua vita al centro per bambini disabili “Darul Sukoon”. La religiosa della Congregazione delle Missionarie Francescane di Cristo Re è morta il 20 luglio di Covid-19, nell’ospedale “Agha Khan” della capitale pakistana, dove era stata ricoverata l’8 luglio, dopo essere risultata positiva al virus contratto nello stesso centro, in cui sono stati contagiati 21 bambini.
VESCOVI FRANCESI
PARIGI - Si oppongono fortemente i presuli di Francia al provvedimento che andrà in discussione all’Assemblea nazionale e che tra l’altro prevede la possibilità di estendere l’accesso alla procreazione medicalmente assistita alle coppie di donne e alle donne single. La legge sulla bioetica è “ingiusta e iniqua”, perché, tra le altre cose, discrimina tra bambini che hanno un padre e bambini che non vedranno riconosciuto questo diritto fondamentale. la fecondazione in vitro dell’ovulo.
ETICA DEL RISCHIO
CITTA’ DEL VATICANO - “L’Humana communitas nell’era della pandemia. Riflessioni inattuali sulla rinascita della vita”: è il nuovo documento della Pontificia Accademia per la Vita (Pav) sulle conseguenze della crisi sanitaria provocata dal coronavirus. Sviluppare un’etica del rischio, attuare la cooperazione internazionale e promuovere una solidarietà responsabile: sono questi i principi-chiave contenuti nel documento dedicato all’emergenza globale conseguente al virus Covid-19. Il testo è stato presentato dal suo presidente mons. Paglia lo scorso 22 luglio.
PACE IN CAMERUN
YAOUNDE’ - La Chiesa Cattolica rivolge un appello accorato alla riconciliazione e alla fine dello scontro che nel Paese africano oppone, da circa quatto anni, governo e milizie separatiste anglofone. La Chiesa continua a incoraggiare il dialogo e la ricerca di negoziato che sostituisca definitivamente le armi
VANDALISMO CONTRO SIMBOLI CATTOLICI
WASHINGTON - Chiese incendiate, statue di Cristo e della Vergine Maria vandalizzate o decapitate: crescono, negli Stati Uniti, gli episodi di danneggiamento contro luoghi e simboli del cattolicesimo. “Che si tratti di gesti compiuti da singoli individui tormentati che gridano aiuto o da agenti di odio che cercano di intimidire – scrivono in una nota mons. Thomas G. Wenski e mons. Paul S. Coakley, presidenti rispettivamente del Comitato episcopale per la libertà religiosa e del Comitato per la giustizia interna e lo sviluppo umano - questi attacchi sono il segno di una società che ha bisogno di guarigione”.
CEI: POST COVID
ROMA- In una lettera ai vescovi (diffusa il 23 luglio), la Presidenza della Conferenza episcopale italiana getta le basi per nuove forme di presenza ecclesiale, rinnova il suo grazie ai tanti che si sono impegnati in tempo di pandemia per far sentire la vicinanza della Chiesa e disegna il futuro con il maggiore coinvolgimento di genitori, giovani e adulti. L’invito chiaro è quello di lavorare insieme anche a tutti coloro (sacerdoti e catechisti) che hanno sperimentato forme nuove di vicinanza, mantenendo “i contatti con le persone, in particolare i ragazzi e le loro famiglie, ricorrendo ampiamente all’uso dei mezzi digitali”.
CAMPAGNA AMAZZONIA
BRASILIA - “Amazzonizza te stesso!” è il titolo della campagna in favore dell’Amazzonia che la Conferenza episcopale del Brasile (Cnbb) che è stata lanciata il 27 luglio alle ore 16.00 locali. La presentazione in diretta streaming sul web ha visto la collaborazione di diversi organismi ecclesiali e civili. Si tratta di un appello per partecipare attivamente alla salvaguardia dell’Amazzonia dove si sono intensificati, in tempo di pandemia, le attività estrattive, i roghi e la deforestazione.
REK SUNDAY
MAYO - Nell’ultima domenica di luglio il tradizionale pellegrinaggio dei cattolici irlandesi sulla montagna di Croagh Patrick, a causa delle misure sanitarie restrittive, è stato sostituito da una celebrazione eucaristica, che si è tenuta ieri sera, sabato, nella Chiesa di Santa Maria nella Contea di Mayo. Al centro della riflessione dell’arcivescovo di Tuam monsignor Michael Neary, la prospettiva positiva che può emergere dall’esperienza improvvisa della pandemia.

mons-paglia.jpeg

Isole ecologiche

Mercoledì 29 Luglio 2020

OCCIMIANO (gpc) - “Abbiamo superato insieme i mesi dell’emergenza sanitaria, dimostrando responsabilità, comprensione, senso di appartenenza alla comunità. Siamo stati attenti, partecipi e solidali: allora perchè adesso dobbiamo assistere a dimostrazioni di inciviltà così deprimenti?” Inizia così l’amaro sfogo dell’Amministrazione comunale su Facebook, riferendosi a quanto sta avvenendo nelle ultime settimane nelle isole ecologiche collocate nel paese. “Siamo sempre noi – continua l’intervento su facebook - che amiamo il nostro paese, che desideriamo essere un esempio per i nostri figli, lasciando loro un ambiente vivibile e accogliente, che conosciamo le regole e le opportunità offerte dai servizi. Allora perchè…?” La raccolta degli ingombranti è fissata ogni terzo mercoledì del mese, mentre i cassonetti di carta, plastica e vetro sono sempre a disposizione, inserendo all’interno i rifiuti separati correttamente. “I nostri cantonieri impiegano ore di lavoro per ripulire le isole ecologiche - precisa il sindaco Valeria Olivieri - sottraendo tempo ed energie ad altri servizi utili alla comunità.A breve saranno dotate di sistemi di videosorveglianza: prendiamo questa decisione con rammarico, per le azioni scellerate di pochi che trasformano un servizio efficiente in un disservizio e nei confronti dei quali saranno applicate le sanzioni previste”. E ancora: “I conferimenti errati pesano negativamente sulla percentuale di raccolta differenziata, penalizzando l’intera comunità”. Il Comune è impegnato nel perseguire il rispetto per l’ambiente e la diffusione delle buone pratiche, anche attraverso l’attività del Consiglio Comunale dei Ragazzi e dei Bambini.

isole-ecologiche.jpg

“Estate ragazzi 2020”.

Mercoledì 29 Luglio 2020

OCCIMIANO – (gpc) Si avvia alla conclusione l’esperienza di “Estate ragazzi 2020”, segnata dalle particolari norme dell’era covid. La settimana scorsa don Franco (prezioso aiuto per don Gian Paolo) ha celebrato la S.Messa in Oratorio e si è reso disponibile per le confessioni. Mercoledì 22 luglio c’è stata poi la gita a Baveno, all’Aquadventure Park, il primo parco avventura nato sulle rive del Lago Maggiore, un modo unico ed emozionante per vivere a contatto con la natura immersi …
Durante la mattinata bambini e ragazzi si sono impegnati in arrampicate, hanno affrontato i ponti sospesi e giocato sui tappeti elastici. Nel pomeriggio, dopo aver giocato sulla sabbia, non sono mancati i bagni e i tuffi in piscina oltre ai divertentissimi scivoli.

parco-avventura-1.jpg
parco-avventura-3.jpg

“Come si fa ? Ti aiutiamo noi!

Mercoledì 29 Luglio 2020

OCCIMIANO – (gpc) “Come si fa ? Ti aiutiamo noi!” E’ lo slogan che riassume l’iniziativa che la Biblioteca civica “m.o Angelo Debernardis” propone per aiutare tutti coloro che avessero poca dimestichezza con computer, social network, telefonini, app….. che, a partire dal 30 luglio viene offerto settimanalmente, al venerdì negli orari di apertura della Biblioteca (dalle 18 alle 19).
Accanto ai volontari che si alternano nell’apertura della biblioteca si affiancherà la giovane Valentina Cuppari, disponibile a spiegare i segreti della tecnologia a chiunque ne avesse bisogno. E’ un servizio totalmente gratuito, che non richiede alcuna iscrizione e che si pensa possa continuare anche dopo l’estate.

“Lezioni di teodicea: Dio, il male e il dolore innocente”.

Mercoledì 29 Luglio 2020

STRESA - (gpc) Si terrà in videoconferenza su piattaforma WEBEX, ed in diretta streaming su Facebook, la 21° edizione dei Simposi Rosminiani sul tema “Lezioni di teodicea: Dio, il male e il dolore innocente”, dal 25 al 28 agosto, alle ore 18,00.
Infatti la pandemia ha reso impossibile tenere il Simposio come ogni anno facendoci vivere una situazione mai sperimentata prima. Tale contingenza non esime (anzi sprona) a riflettere sulla tema della teodicea, ovvero sul rapporto di Dio con il mistero della sofferenza e del dolore innocente. Per questo vengono proposte 4 Lezioni di Teodicea aperte a tutti.
La partecipazione ai lavori è libera e gratuita; se ne raccomanda però l’iscrizione, inviando una mail all’indirizzo: segreteria “Simposi Rosminiani” simposi.rosminiani@rosmini.it
Ad ogni sessione saranno ammessi alla diretta WEBEX un massimo di 100 persone al link: https://lorizio.my.webex.com/meet/lorizio.
Gli altri potranno seguire l’evento tramite diretta streaming Facebook sulle pagine: Centro internazionale di studi rosminiani – Stresa http://www.facebook.com/centrostudirosmini; Cattedra di Teologia Fondamentale Pontificia Università Lateranense www.facebook.com/PensareLaFede.
Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 10 agosto 2020.
È previsto un attestato di frequenza per coloro che parteciperanno a tutte le lezioni su Webex.

esame-di-giobbe-logo-videconferenza-rosminiana.jpg