Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Agosto 2016

Avvisi Parrocchia San Valerio Occimiano

Martedì 30 Agosto 2016

******** DOMENICA 21 agosto 2016

* S. Messe nella settimana:
Lunedì 22 luglio: ore 18,00:
Martedì 23 luglio: ore 18,00
Mercoledì 24 luglio: ore 11,00 (Matrimonio)
Giovedì 25 luglio: ore 18,00
Venerdì 26 luglio: ore 18,00

* Adoro il lunedì
Vespri ogni lunedì (ore 17,45) - segue: S. Messa

* Mercoledì 24 agosto:
Matrimonio Francesco De Leo – Cristina Gaviora (ore 11)

* E’ a disposizione il Quaderno di S. Valerio “Cronaca di Occimiano del 2015”

* Domenica 28 agosto:
Pomaro: festa di S. Sabina (S. Messa, ore 18)

Telecomando

Martedì 30 Agosto 2016

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

“ALBERTAZZI VITA, MORTE E MIRACOLI”. E’ lo speciale che Rai 5 dedica al grande attore (lunedì 5 settembre, ore 21,15) , un viaggio nel tempo per ripercorrere la straordinaria carriera di uno dei più grandi attori del ‘900 italiano, Giorgio Albertazzi, scomparso nel maggio 2016, mentre questo documentario, da lui ideato, era in piena lavorazione. Domenica 4 settembre, giorno della canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta Tv 2000 dedica una giornata speciale. Alle 6,20 lo SPECIALE MADRE TERESA Un Nobel diventa Santo a cura di Pina Cataldo e alle 10,30 la CANONIZZAZIONE MADRE TERESA DI CALCUTTA E ANGELUS. Nel pomeriggio, alle 12,50 (con replica alle 18,30) il documentario “DOC MADRE TERESA AL SERVIZIO DI DIO. SPECIALE MADRE TERESA tra i più poveri dei poveri a cura di Pina Cataldo. In serata (alle 21,00) il film MADRE TERESA con Olivia Hussey e Sebastiano Somma.
Per DOC 3 (che offre una serie di documentari di grande preziosità) mercoledì 7 settembre, alle ore 00.10 circa, va in onda  UNDER THE SUN di Vitaly Mansky . Dopo cinquant’anni finalmente una telecamera entra in Corea del Nord. Una troupe cinese è chiamata a documentare l’entrata di una giovanissima nordcoreana nell’Unione dei Bambini, il primo passo del regime di King-Ion-un per irregimentare e controllare il proprio popolo. Un documentario eccezionale costituito di quello che di solito negli altri documentari si scarta, ovvero gli sbagli e le ripetizioni, ciò che non va bene per la propaganda ufficiale. Si innesca così una riflessione che va al di là della denuncia del regime arrivando a indagare la natura stessa dell’informazione audiovisiva.
Gian Paolo Cassano

La parola di Papa Francesco

Martedì 30 Agosto 2016

LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO
a cura di Gian Paolo Cassano

Il Papa ha mostrato una solidarietà piena e forte nei confronti delle vittime del terremoto in Italia centrale.
Già mercoledì 24 agosto aveva sospesa la catechesi programmata invitando i fedeli ad unirsi a lui nella preghiera del Rosario per i terremotati. “Dinanzi alla notizia del terremoto che ha colpito il centro d’Italia, devastando intere zone e lasciando morti e feriti, non posso non esprimere il mio grande dolore e la mia vicinanza a tutte le persone presenti nei luoghi colpiti dalle scosse, a tutte le persone che hanno perso i loro cari e a quelle che ancora si sentono scosse dalla paura e dal terrore”. Ed ha aggiunto: “sentire il sindaco di Amatrice dire: ‘Il paese non c’è più’ e sapere che tra i morti ci sono anche i bambini, mi commuove davvero tanto”. Il Papa ha pensato alla commozione di Gesù davanti al dolore umano, chiedendo di unirsi a Lui nella preghiera affinché Gesù “consoli questi cuori addolorati e doni loro la pace” e invitando a lasciarsi “commuovere con Gesù”.
Domenica 28 agosto, poi, all’Angelus, ha indicato la sua volontà di recarsi presto in visita in quelle zono segnate dal sima per portare “di persona il conforto della fede, l’abbraccio di padre e fratello, e il sostegno della speranza cristiana”. Infatti “la Chiesa condivide la loro sofferenza e le loro preoccupazioni, prega per i defunti e per i superstiti”. Commentando il Vangelo, ha poi ribadito che la via del Vangelo è il servizio al prossimo, lontano dall’orgoglio e dall’arrivismo. Infatti “la storia insegna che l’orgoglio, l’arrivismo, la vanità, l’ostentazione sono la causa di molti mali. E Gesù ci fa capire la necessità di scegliere l’ultimo posto, cioè di cercare la piccolezza e il nascondimento: l’umiltà. Quando ci poniamo davanti a Dio in questa dimensione di umiltà, allora Dio ci esalta, si china verso di noi per elevarci a sé; perché chiunque si esalta sarà umiliato, e chi si umilia sarà esaltato”. Le parole di Gesù “sottolineano atteggiamenti completamente diversi e opposti: l’atteggiamento di chi si sceglie il proprio posto e l’atteggiamento di chi se lo lascia assegnare da Dio e aspetta da Lui la ricompensa”.
Così il cristiano deve “scegliere la gratuità invece del calcolo opportunistico che cerca di ottenere una ricompensa”, e di “arricchirsi di più”. Per questo “oggi, Gesù si fa voce di chi non ha voce e rivolge a ciascuno di noi un accorato appello ad aprire il cuore e fare nostre le sofferenze e le ansie dei poveri, degli affamati, degli emarginati, dei profughi, degli sconfitti dalla vita, di quanti sono scartati dalla società e dalla prepotenza dei più forti”. Di qui l’invocazione alla Vergine perché i cristiani siano “capaci di gesti gratuiti di accoglienza e di solidarietà verso gli emarginati, per diventare degni della ricompensa divina”.
Gian Paolo Cassano

NESSUNO NE PARLA (O QUASI)

Martedì 30 Agosto 2016

NESSUNO NE PARLA (O QUASI)
news quasi sconosciute
a cura di Gian Paolo Cassano

Mercoledì 24 agosto è stato firmato a L’Avana uno storco accordo di pace tra governo e Farc, le Forze armate rivoluzionarie) e che verrà sottoposto a referendum popolare il prossimo 2 ottobre.
Dopo 50 anni di scontri e 4 di negoziato, l’accordo pone fine all’ultima grande guerriglia dell’America Latina. Si pone fine così ad un conflitto che ha provocato 300,000 morti e 7 milioni di profughi
Tra i punti centrali dell’accordo di L’Avana ci sono il cessate-il-fuoco; la consegna delle armi da parte delle Farc in cambio della loro  trasformazione in un movimento legale, la creazione di una commissione speciale per sostenere la riconciliazione nazionale, il risarcimento per le vittime e l’istituzione di un tribunale speciale per perseguire e punire i responsabili dei crimini commessi durante il conflitto armato. Al riguardo la Conferenza episcopale della Colombia (Cec) guarda all’accordo con speranza, accogliendo “l’opportunità che si apre ora di porre fine al conflitto armato che ha segnato la storia del nostro Paese per oltre 50 anni”.
E’’ necessario spiegare alla gente il senso dell’accordo “in modo che tutti possano capirne la portata e prepararsi, così, a partecipare consapevolmente al referendum”; di qui l’esortazione dei vescovi colombiani ai politici, alle organizzazioni civili, ai mass media e all’intera società per “promuovere una riflessione serena” sulla consultazione popolare, “in un clima di dialogo e di rispetto, sempre animato dall’impegno per la costruzione della pace e in favore del bene del Paese”.
Tutti i cattolici, inoltre (diocesi, parrocchie, congregazioni religiose, seminari, gruppi e comunità ecclesiali) vengono invitati a “intensificare la preghiera per la pace nel Paese ed a discernere la luce della Parola di Dio nel cammino che porta ad essere operatori di pace”. Un ultimo appello viene rivolto a tutti gli uomini e le donne “di buona volontà”, affinché “raccolgano la sfida di contribuire al superamento di ogni forma di violenza ed a lavorare, uniti, alla costruzione di una Colombia riconciliata ed in pace”.
Gian Paolo Cassano

Festa di Pomaro

Martedì 30 Agosto 2016

POMARO - (gpc) Si è rinnovata la festa patronale dedicata a santa Sabina. Due sono i momenti. Il primo è quello più strettamente religioso e liturgico con la S. Messa solenne domenica 28 agosto (e la successiva S. Messa nel giorno liturgico della santa lunedì 29 agosto.
Il parroco, durante l’omelia ha messo in rilievo le caratteristiche della Santa, matrona romana del II secolo, martirizzata intorno all’anno 120 a Roma, in un’esemplarità di vita vissuta nell’umiltà e nella mitezza. Sul Colle Aventino è dedicata a lei una bella basilica paleocristiana sui resti di un antico «Titulus Sabinae» (forse la santa, oltre che patrona, ne fu fondatrice e protettrice) e qui San Domenico vi fondò il suo ordine nel 1219. I pomaresi sono inviati ad offrire un fiore in ricordo e devozione alla Santa.
Da venerdì 2 settembre poi fino a domenica 4 settembre si terrà anche la festa esterna con musica e gastronomia. Sarà preceduta giovedì 1 settembre da una serata musicale dedicata ai giovani.
E’ la 15° Sagra del pesce del mare e del vino monferrino, organizzata dai volontari della Pro Loco, con il patrocinio del Comune. A partire dalle ore 20.00 sarà aperto il ristorante che proporrà succulente portate preparate dai cuochi della Pro Loco. Il tutto nella struttura al coperto (sui bastioni delle mura); sarà eseguito il trattamento anti zanzare. Dopo cena inizieranno gli intrattenimenti musicali.
Ci sarà anche una Mostra di pittura nel Salone dell’ex Corpo di guardia (venerdì, sabato e domenica) alle ore 18,30 allestita dal gruppo “Tutt’altro che arte” di Valenza. Ci sarà spazio per iniziative benefiche e per la grande musica d’organo in Chiesa parrocchiale domenica 4 settembre (alle ore 18,30).
gpc

Giochi

Martedì 30 Agosto 2016

OCCIMIANO – (gpc) “Cantoni senza frontiera”; è al singolare gare che ha coinvolti tanti (giovani e meno giovani) suddivisi in quattro cantoni, come sono i quattro “storici” cantoni del paese: Bucion, Porta Cunsan, San Bastian e Carbonara (ed identificati con colori diversi). La manifestazione è stata promossa dalla Consulta per la valorizzazione del territorio, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco. Dopo il ritrovo, la registrazione la formazione delle quattro squadre in piazza Carlo Alberto ci si è spostati in piazza Lamarmora, dove si sono svolti i diversi giochi, a cominciare dalla Caccia al tesoro, per continuare con il tiro alla fune, la corsa nei sacchi e varie prove di abilità.
Al termine la premiazione (con premi ed omaggi per tutti) ed una granita macinata con le apposite macchinette come si usava una trentina di anni fa.
gpc

Strada

Martedì 30 Agosto 2016

OCCIMIANO – (gpc) Sono iniziati i lavori per l’allargamento della strada Cascina Santa Maria, come annunciato nell’ultimo Consiglio Comunale.
Si tratta di una strada comunale che, a causa dell’ampiezza ridotta della carreggiata, creava problemi al transito dei mezzi agricoli ed alle abitazioni confinanti.
Grazie alle famiglie Volpi, Amisano Giacomo e Trisoglio Edvige che hanno concesso al Comune il terreno, la carreggiata  è stata ampliata.
Si tratta di un progetto perseguito da molto tempo, andato in porto soltanto recentemente, che renderà agibile il passaggio dei mezzi agricoli, mettendo in sicurezza le abitazioni confinanti con la strada.
gpc

strada-smaria.jpg

Solidarietà

Martedì 30 Agosto 2016

OCCIMIANO – (gpc) Il paese si stringe attorno alle vittime del terremoto in Italia centrale.
Così sabato prossimo 3 settembre, alle ore 21, preso l’antica corte della Villa dei Marchesi Da Passano, con un collaborazione attiva di tutte le associazioni e l’amministrazione comunale sarà organizzata una cena di solidarietà, a base di pasta all’amatriciana, che si chiama così perché si riferisca ad Amatrice, uno dei paesi maggiormente colpiti.
Tuti sono inviatati ad intervenire, per fare sentire la propria solidarietà con le vittime del terremoto.
Il ricavato sarà destinato ad un progetto concreto di aiuto sul posto.
gpc

San Lorenzo

Martedì 30 Agosto 2016

gp32occi.sanlorenzo
OCCIMIANO - Nel cuore dell’estate si è rinnovata la festa di San Lorenzo. Infatti il santo diacono è patrono del paese insieme a san Valerio (patrono principale) e a San Giorgio. Così la festa, preceduta da un triduo di predicazione (guidato dal prevosto) si è tenuta mercoledì 10 agosto. Il prevosto ha presieduto i vespri solenni nella Chiesa della Madonna del Rosario, con la S. Messa ed con il bacio della reliquia e poi, al termine, si è rinnovata (per il sedicesimo anno consecutivo) la tradizione della presentazione di un nuovo volumetto della serie dei “Quaderni di S Valerio” che (stampati artigianalmente e a tiratura limitata) hanno ormai superato ampiamente la cinquantina.
Nel bel coro della Chiesa della Madonna del Rosario, è prima intervenuto il sottoscritto spiegando il senso dell’iniziativa della Cronaca, poi è stata la volta del sindaco m.a Valeria Oliveri che si è compiaciuta dell’iniziativa che la Parrocchia ha predisposto insieme al Circolo culturale dott. Piero Cassano, costituito dal figlio per onorare il padre, colto letterato, per molti anni medico condotto del paese.
E’ il valore della memoria che viene consegnata agli occimianesi, con un forte messaggio a vivere la vita e l’impegno civile, attraverso alla rilettura degli articoli riportati consegnando all’attenzione del lettore un intero anno di vita del paese, spaziando fra tutti gli aspetti religiosi, socio - culturali e politici di Occimiano.
E’ infatti anche attraverso al passato che si costruisce il presente; così è per questa sorta di nuovo “Liber chronicus”, raccogliendo gli articoli della cronaca del paese pubblicato sul nostro giornale diocesano.
La “penna” del parroco - giornalista ha saputo mediare le notizie proprie del periodico “La Vita casalese”, in un paese che vive il Vangelo in modo attivo e vivace.

dscn2757.JPG

Organo

Martedì 30 Agosto 2016

OCCIMIANO - (gpc) Anche quest’anno (come negli ultimi anni) in agosto nella Chiesa della Madonna del Rosario l’organo è stato di valido aiuto nella Celebrazione Eucaristica, in occasione della festa dell‘Assunta e della domenica precedente.
Del resto in Oltralpe (specie nei paesi di lingua tedesca) è abitudine consolidata l’accompagnamento abituale dell’organo nella liturgia. Nei tre giorni di festa (sabato 13, domenica 14 e lunedì 15 agosto), celebrando per l’occasione l’Eucaristia festiva nella bella Chiesa della Madonna del Rosario, organista d’eccezione è stato il m.o Massimo Gabba che ha accompagnato musicalmente con l’organo la liturgia. La musica d/’organo ha anche creato il clima di preghiera all’inizio dell’Eucaristia ed anche dopo la celebrazione.
La S. Messa di domenica 14 agosto è stata poi preceduta da un bel concerto d’organo, particolarmente apprezzato dai fedeli tenuto dal m.o Massimo Gabba (organista specializzatosi nel repertorio romantico europeo con 16 CD all’attivo, nonché docente di organo e composizione al Conservatorio A. Scontrino di Trapani).
Con lui c’era anche la soprano Marzia Grasso (affermatasi in diversi concorsi internazionali, presta anche la voce per interpretare colonne sonore di film ed audiovisivi), proponendo tra l’altro La Salve Regina di Vincenzo Bellini e L’Ave Maria di Charles Gounod, oltre (per solo organo) il rondò imitazione de’ campanelli di Giovanni Morandi.
I fedeli hanno potuto apprezzare il contributo musicale del bell’organo Serassi del 1837 (ristrutturato nel 2011 dall’organaro Fabio Stocco in collaborazione con Simone Prendin).
gpc

gabba.jpg