Homepage - Scrivi a Don Cassano - Scrivi alla Parrocchia di San Valerio

Archivio di Novembre 2012

Telecomando

Lunedì 19 Novembre 2012

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

Dedicate a grandi cantanti della musica italiana; sono le serate speciali che Massimo Giletti presenta al mercoledì su Rai uno (ore 21,10) dallo storico Auditorium Rai di Napoli : straordinarie serate evento per celebrare artisti indimenticabili come Lucio Dalla (già trasmesso mercoledì 21), Domenico Modugno (mercoledì 28) e Lucio Battisti (5 dicembre). Uno spettacolo interamente prodotto da Rai1 per rivivere alcune delle pagine più belle della canzone italiana. Tanti ospiti, testimonianze inedite, aneddoti e filmati esclusivi, oltre ai brani più famosi e significativi con le note della grande Orchestra, 35 elementi, diretta dal Maestro Renato Serio.
Tra i programmi di approfondimento giornalistico su Rete 4 in prima serata (ore 21,10) al lunedì c’è “QUINTA COLONNA”. In studio, per il dibattito moderato da Paolo Del Debbio, esponenti politici e sindacalisti, con collegamenti con alcune piazze in Italia.
Domenica 25 novembre si tengono le primarie del centro sinistra. Per seguirne i risultati e commentarli il Tg3 programma uno speciale a partire dalle 21,30 condotto da Bianca Berlinguer.
Per i più piccoli segnaliamo Il Piccolo Principe, il capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry, una delle opere letterarie più celebri del XX secolo, in onda ogni sabato alle 18,00, su Rai Yo Yo il canale tematico dedicato ai bambini.
Gian Paolo Cassano

Proloco

Lunedì 19 Novembre 2012

OCCIMIANO – (gpc) Inizierà sabato prossimo la Campagna tesseramenti della Pro Loco di Occimiano. Fino alla fine dell’anno il sabato e la domenica mattina sarà aperto lo stand sotto i portici di Palazzo Cattana (piazza Carlo Alberto) per ricevere le adesioni dei soci. La quota di iscrizione rimane sempre a 6,00 €. A tutti coloro che rinnoveranno e si iscriveranno per la prima volta verrà offerto il calendario 2013 che quest’anno raccoglie alcune istantanee dei luoghi più belli di Occimiano.
Una novità quest’anno è rappresentata dall’iniziativa di offrire il 24 novembre ed il 1 dicembre un piatto di ceci (da mangiare insieme o da portare a casa), gustando coì l’abilità dei cuochi della Pro Loco.
Sarà anche possibile contemporaneamente aderire al Circolo cinematografico don Giacomo Alberione; la quota è di 10,00 € per gli adulti e 8,00 € per i bambini.
Alla fine del mese di novembre sarà poi allestito il grande albero di Natale in piazza Carlo Alberto e che quest’anno sarà ecologico, mentre la notte di Natale sarà come sempre distribuito vin brulé o cioccolata e panettone.
gpc

Musica

Lunedì 19 Novembre 2012

OCCIMIANO – (gpc) - Domenica prossima 25 novembre, seguendo una tradizione ormai consolidata, per l’occasione della festa di S. Cecilia (che si celebra il 22 novembre), come negli anni passati, in Chiesa parrocchiale, alle ore 10,00, il Prevosto benedirà ed affiderà il mandato a coloro che abitualmente compiono il servizio liturgico musicale (coro ed altri musicisti) e la Banda Musicale “La Filarmonica” che per l’occasione si unirà per l’animazione musicale con alcuni brani “ad hoc”.
Al termine, i bandisti terranno un breve concerto sul sagrato della Chiesa e in seguito si recheranno al ristorante per il pranzo sociale.
gpc- Domenica prossima 25 novembre, seguendo una tradizione ormai consolidata, per l’occasione della festa di S. Cecilia (che si celebra il 22 novembre), come negli anni passati, in Chiesa parrocchiale, alle ore 10,00, il Prevosto benedirà ed affiderà il mandato a coloro che abitualmente compiono il servizio liturgico musicale (coro ed altri musicisti) e la Banda Musicale “La Filarmonica” che per l’occasione si unirà per l’animazione musicale con alcuni brani “ad hoc”.
Al termine, i bandisti terranno un breve concerto sul sagrato della Chiesa e in seguito si recheranno al ristorante per il pranzo sociale.
gpc

dscn7721.JPG

Life Show Room

Lunedì 19 Novembre 2012

OCCIMIANO – (gpc) E’ stata inaugurata venerdì scorso 16 dicembre “Life Show Room”, la discoteca che nasce all’interno delle proposte del bar Locanda La Concordia, presso il centro Polifunzionale di via Gerbida. Per l’occasione la serata è stata animata dal dj Ruben.
gpc

PARROCCHIA S. VALERIO OCCIMIANO (AVVISI)

Lunedì 19 Novembre 2012

* DOMENICA 18 novembre 2012

* S. Messe in settimana
Lunedì 19 novembre: ore 18,00
Martedì 20 novembre: ore 11,00
Mercoledì 21 novembre: ore 18,00
Giovedì 22 novembre: ore 18,30
Venerdì 23 novembre: ore 18,00

* Sabato 24 novembre:
Incontro Corso Lettori (Seminario, ore 15)

* Giovedì 22 novembre:
Cenacolo UAC (ore 10,30)

* Domenica 25 novembre:
Festa della musica – S. Cecilia (ore 10,00)

* Solidarietà con i terremotati dell’Emilia
Prenotazioni in fondo alla Chiesa di formaggio ecc.

* Iniziativa di Famiglia Cristiana:
Agenda della famiglia a € 7,90

La Parola di Papa Benedetto

Martedì 13 Novembre 2012

LA PAROLA DI PAPA BENEDETTO
a cura di Gian Paolo Cassano

“L’uomo porta in sé un misterioso desiderio di Dio”: lo ha ricordato il Papa nell’udienza generale di mercoledì 7 novembre. E’ vero che questa affermazione suona come una “provocazione” all’uomo occidentale secolarizzato.
“Molti nostri contemporanei potrebbero infatti obiettare di non avvertire per nulla un tale desiderio di Dio. Per larghi settori della società Egli non è più l’atteso, il desiderato, quanto piuttosto una realtà che lascia indifferenti, davanti alla quale non si deve nemmeno fare lo sforzo di pronunciarsi. In realtà, quello che abbiamo definito come ‘desiderio di Dio’ non è del tutto scomparso e si affaccia ancora oggi, in molti modi, al cuore dell’uomo”.
Benedetto XVI lo spiega con l’esperienza umana dell’innamoramento, la cui prima percezione è una spinta a uscire da sé stessi, a desiderare il “bene dell’altro”, a servirlo. Ma nemmeno l’amato “è in grado di saziare il desiderio che alberga nel cuore umano, anzi, tanto più autentico è l’amore per l’altro, tanto maggiormente esso lascia dischiudere l’interrogativo (…) sulla possibilità che esso ha di durare per sempre. Dunque, l’esperienza umana dell’amore ha in sé un dinamismo che rimanda oltre se stessi, è esperienza di un bene che porta ad uscire da sé e a trovarsi di fronte al mistero che avvolge l’intera esistenza”.
Ora anche “nella nostra epoca, apparentemente tanto refrattaria alla dimensione trascendente”, si potrebbe “aprire un cammino verso l’autentico senso religioso della vita, che mostra come il dono della fede non sia assurdo, non sia irrazionale”, cioè “promuovere una sorta di pedagogia del desiderio, sia per il cammino di chi ancora non crede, sia per chi ha già ricevuto il dono della fede. Una pedagogia che comprende almeno due aspetti. In primo luogo, imparare o re-imparare il gusto delle gioie autentiche della vita”. Esercitando “il gusto interiore” si potranno “produrre anticorpi efficaci contro la banalizzazione e l’appiattimento oggi diffusi.” Si tratta di sentirsi “fratelli di tutti gli uomini, compagni di viaggio anche di coloro che non credono, di chi è in ricerca, di chi si lascia interrogare con sincerità dal dinamismo del proprio desiderio di verità e di bene.”
Domenica 11 novembre, all’Angelus, ha richiamato ad “uno stile di vita radicato nella fede”. Prendendo spunto dalle due vedove della liturgia domenicale le ha indicate come modelli di fede “come l’atteggiamento interiore di chi fonda la propria vita su Dio, sulla sua Parola e confida totalmente in Lui”.
La vedova che dona quel poco che le resta al profeta Elia e la vedova che getta le due monetine nel tesoro del tempio “attestano l’unità inscindibile tra fede e carità, come pure tra l’amore di Dio e l’amore del prossimo”.
Ora “Dio chiede sempre la nostra libera adesione di fede, che si esprime nell’amore per Lui e per il prossimo. Nessuno è così povero da non poter donare qualcosa. E infatti entrambe le nostre vedove di oggi dimostrano la loro fede compiendo un gesto di carità”.
Gian Paolo Cassano

Consiglio Ragazzi

Martedì 13 Novembre 2012

OCCIMIANO – (gpc) Anche quest’anno, come da statuto (ha infatti scadenza annuale), si è rinnovato il Consiglio dei bambini e dei ragazzi promosso dall’amministrazione comunale e che coinvolge i giovani studenti delle V primaria (Andrea Arenare, Matilde Carlassara, Nicola Cassulo, Irene Debernardis, Liridon Djelili, Tommaso Favretto, Alessia Giannavola, Karim Hajoubi, Armend Kadriji, Maddalena Mazzucco, Elena Montaldi, Florent Mustafi, Corrado Vola Chiara Zanasso) e III secondaria di primo grado (Isabella Albertazzi, Matteo Barbano, Vittoria Deambrosis, Giulia Sassone) volendo stimolare la partecipazione alla vita del comune ed il senso civico delle istituzioni.
Così nella riunione dello scorso 12 novembre si è formato il nono consiglio con l’elezione di Vittoria Deambrosis (presidente) e di Elena Montaldi (vice presidente).
In precedenza questo ruolo era stato ricoperto da Andrea Alliverti e Alberto Ottone (2011-2012), Paolo Berra e Luca Baldasso (2010- 2011), Silvia Bellomo e Matteo Barbano (2009-2010), Nicolò Pugno ed Andrea Alliverti (2008-2009), Davide Rabagliati e Paolo Berra (2007-2008), Mazzucco Gabriele e Mazzucco Celeste (2006-2007), Giulia Delodi e Pier Sandro Marchisio (2005-2006) ed Edoardo Mazzucco e Veronica Varzi (2004-2005).
I giovani consiglieri hanno predisposto il loro programma annuale, incentrato sul tema “per star bene…”. Ottimi i propositi formulati dai ragazzi: favorire gli incontri con le persone anziane e farle stare in compagnia, organizzare attività e/o giochi, imparare ad ascoltare, comprendere ed accettare le idee altrui ristrutturare edifici disabitati per dare una casa ai bisognosi, lasciare più verde in tutto il paese, cambiare o aggiustare i cartelli delle vie ….
gpc

ccr-12nov2012.JPG

Telecomando

Martedì 13 Novembre 2012

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

LO ZECCHINO D’ORO è ormai un classico della Tv per i ragazzi. Il programma giunto alla 55° edizione torna dal 20 al 24 novembre, trasmesso da Rai uno in Eurovisione e condotto da Veronica Maya e Pino Insegno va in onda in diretta dall’Antoniano di Bologna, dalle 17 alle 18.45 (dal martedì al venerdì) e dalle 17.15 alle 20 il sabato. Dodici le canzoni in gara (9 italiane e 3 straniere), con le quali il repertorio dello Zecchino d’Oro arriva a 706 brani. La scelta non è stata semplice, come ha sottolineato frate Alessandro Caspoli, direttore dell’Antoniano di Bologna e presidente della giuria: “è stato difficile scegliere, perché ciascun bambino è molto bravo e racchiude in sé un dono speciale. Lo Zecchino d’Oro non è una competizione, è un’esperienza divertente e di gioco, sia per chi rimane, sia per chi torna a casa ma ha giocato sin qui”.
Rai Yoyo, il canale tematico per l’infanzia, manderà in onda lo Zecchino d’Oro in replica, dal martedì al venerdì alle 20, il sabato alle 20.30.
A Frontiere dello Spirito domenica 18 novembre (Canale 5, ore 8,50), dopo la lettura biblica del profeta Daniele (commentata dal card. Gian Franco Ravasi), si parlerà del Sinodo dei Vescovi con il servizio curato da Maria Cecilia Sangiorgi su “La nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana”.
Gian Paolo Cassano

La Parola di Papa Benedetto

Lunedì 5 Novembre 2012

LA PAROLA DI PAPA BENEDETTO
a cura di Gian Paolo Cassano

“La nostra fede è veramente personale, solo se è anche comunitaria: può essere la mia fede, solo se vive e si muove nel ‘noi’ della Chiesa, solo se è la nostra fede, la comune fede della Chiesa unica (…) La Chiesa è la Madre di tutti i credenti. ‘Nessuno può dire di avere Dio per Padre, se non ha la Chiesa come Madre’. Quindi la fede nasce nella Chiesa, conduce ad essa e vive in essa. Questo è importante ricordarlo”.
Lo ha evidenziato il Pontefice nell’Udienza generale di mercoledì 31 ottobre precisando che se “l’atto di fede è un atto eminentemente personale, che avviene nell’intimo più profondo e che segna un cambiamento di direzione, una conversione personale” esso “è frutto di una relazione, di un dialogo, in cui c’è un ascoltare, un ricevere e un rispondere; è il comunicare con Gesù che mi fa uscire dal mio ‘io’ racchiuso in me stesso per aprirmi all’amore di Dio Padre”.
Il Papa ha quindi messo in luce l’importanza della Tradizione, che “dà la garanzia che ciò in cui crediamo è il messaggio originario di Cristo, predicato dagli Apostoli”. Infatti “se la Sacra Scrittura contiene la Parola di Dio, la Tradizione della Chiesa la conserva e la trasmette fedelmente, perché gli uomini di ogni epoca possano accedere alle sue immense risorse e arricchirsi dei suoi tesori di grazia”.
Il 1 novembre (solennità di Tutti i santi) all’Angelus ha detto che  “la santità non è qualcosa di stantìo o irraggiungibile” ma riguarda tutti.
I Santi sono “segni luminosi dell’amore di Dio”, seguendo Gesù che ha introdotto nel genere umano una “dinamica nuova”, un movimento che sin da ora conduce l’umanità verso Dio che “ci ama come suoi figli” e ci vuole dare pace e gioia in abbondanza.
“In ciascuno di loro – ha aggiunto il Papa - in modo molto personale, si è reso presente Cristo, grazie al suo Spirito che opera mediante la Parola e i Sacramenti. Infatti, l’essere uniti a Cristo, nella Chiesa, non annulla la personalità, ma la apre, la trasforma con la forza dell’amore, e le conferisce, già qui sulla terra, una dimensione eterna. In sostanza, significa diventare conformi all’immagine del Figlio di Dio (cfr Rm 8,29), realizzando il progetto di Dio che ha creato l’uomo a sua immagine e somiglianza”.
Domenica 4 novembre Benedetto XVI all’Angelus commentando il Vangelo domenicale ha parlato dell’amore che “prima di essere un comando … è un dono, una realtà che Dio ci fa conoscere e sperimentare, così che, come un seme, possa germogliare anche dentro di noi e svilupparsi nella nostra vita”.
Per mettere in pratica il comandamento dell’amore ha invitato a guardare alla relazione tra un bambino ed i genitori che “li amano, sempre, anche se naturalmente fanno loro capire quando sbagliano”.
Così l’amore di Dio: se “ha messo radici profonde in una persona questa è in grado di amare anche chi non lo merita, come appunto fa Dio verso di noi”.
Di qui l’invito ad imparare “a guardare l’altro non solamente con i nostri occhi, ma con lo sguardo di Dio, che è lo sguardo di Gesù Cristo. Uno sguardo che parte dal cuore e non si ferma alla superficie, va al di là delle apparenze e riesce a cogliere le attese profonde dell’altro: di essere ascoltato, di un’attenzione gratuita: in una parola di amore”.
Gian Paolo Cassano

Telecomando

Lunedì 5 Novembre 2012

TELECOMANDO
a cura di Gian Paolo Cassano

SCATOLE CINESI: è il titolo del nuovo programma (di Mario Orsini e Federico Zatti) condotto da Silvia Hsieh che va in onda a partire da domenica 11 novembre su Rai3 (alle ore 10.15) e dal 12 novembre ogni lunedì su Rai Scuola (alle ore 18.30) . In otto puntate aiuterà a conoscere la Cina di oggi, gli aspetti culturali,
economici e sociali di un Paese in rapida e continua trasformazione. Ogni puntata parte da un antico carattere della lingua cinese e apre diverse “scatole” per svelare il mistero di un popolo che non è più solo esotico e lontano, ma partecipa alla vita reale del nostro Paese e condiziona le economie del mondo.
Su Rai Storia, la puntata di Dixit Biografia” sabato 17 novembre (ore 21,00) è dedicata a Giorgio La Pira ed Enrico Mattei, un politico e un industriale che hanno cambiato il nostro paese con la forza della fede e della ragione.
“TELEPATIA” è la nuova trasmissione di Oliviero Beha in onda su RaiTre il sabato sera in seconda serata (ore 23,40). La trasmissione propone un confronto tra l’Italia di oggi e di ieri attraverso varie inchieste televisive, alternando grandi firme del passato alla realtà di oggi. Il tema della prima puntata (sabato 10 novembre) è “Ladri d’Italia”.
Gian Paolo Cassano